ruben ferreiraManca meno di un mese all’inizio del mercato di gennaio, quello cosiddetto di riparazione, un mercato che non dovrebbe regale ne emozioni ne tanto meno ansie. Marcello Carli è stato abbondantemente chiaro nel far capire che la squadra sarà questa, nessuno partirà e nessuno arriverà perchè a metter mano (parole del ds) si rischia a volte di far peggio. Certo ci saranno sicuramente alcune operazioni, mandando a giocare alcuni elementi che non trovano spazio e che magari sono leggermente delusi da questo.

L’estate prossima invece a livello di mercato si annuncia davvero calda e piena di situazioni da raccontare. Una di queste sarà indiscutibilmente legata al nome di Mario Rui.

 

La speranza si dice sia sempre l’ultima a morire, e tutti noi non possiamo che sperare di poter vedere anche nella prossima stagione l’ “Alfa Pendular” correre a grande velocità sulla nostra fascia sinistra. Situazione però difficile, molti sono gli indizi che portano ad un Mario Rui destinato ai saluti ed altre piazze. L’eventuale partenza dell’attuale numero 21 azzurro lascerà di fatto scoperta una casella molto importante, non avendo oltre tutto in rosa terzini sinistri di ruolo pronti per andare a rimpiazzarlo. Ci si dovrà quindi guardare intorno e cercare un’alternativa importante, alternativa che potrebbe battere anche la stessa bandiera portoghese.

Infatti, stando a quanto raccolto dalle nostre fonti, potrebbe esserci un interesse per il terzino sinistro, attualmente in forze al Maritimo, Ruben Rafael Sousa Ferreira, chiamato dallo sue parti unicamente Ruben.

 

Il giocatore, classe 1990, è un terzino sinistro puro di esperienza, da sempre nei rossoverdi di Portagallo dove ha fatto tutta la trafila del settore giovanile prima di approdare in prima squadra nella stagione 2011. Giocatore diverso fisicamente da Mario Rui con il metro e 82cm, ha però nell’esplosività la sua caratteristica migliore. Vanta 10 presenze nell’Under 21 portoghese e per lui adesso, a 25 anni, sarebbe arrivato il momento per un’esperienza lontana da casa per poter consacrare determinate qualità che nella squadra di Madeira sono state palesate negli anni. Ovviamente non c’è niente di ufficiale e si parla di una possibilità che potrebbe vedere i suoi sviluppi solamente nella prossima estate.

 

Alessio Cocchi

2 Commenti

  1. Ragazzi è giusto che Mario l’anno prossimo vada in un grande club anche per puntare così alla nazionale che dovrà essere inevitabile se continua in questo modo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here