valdifioriSarà una bella sfida e l’Empoli non che cominciare già a sfregarsi le mani per un’asta che sarà interessante e che potrà portare solo benefici nelle casse di Monteboro.

Parliamo della situazione di Mirko Valdifiori.

 

La settimana in cui entriamo oggi potrebbe essere indicativa per il suo futuro, forse non decisiva si, ma sicuramente una volta messa a posta la situazione dell’allenatore, sarà la prima delle cose all’ordine del giorno in casa azzurra. Anche il procuratore del giocatore, Mario Giuffredi, ha fatto capire che chi si vuol muovere per Mirko lo deve fare alla svelta. Il messaggio era principalmente indirizzato al napoli, club con il quale l’entourage di Valdifiori avrebbe un canale preferenziale, ma questo perchè la concorrenza c’è ed è fortemente motivata ed agguerrita.

In queste ultime ore infatti si sarebbe rifatto sotto il Milan, fresco dei capitali cinesi, con Galliani che avrebbe sondato il terreno con il Presidente Corsi.

 

Le parti, Empoli e Milan, potrebbero anche concordare un appuntamento, per capire su quali basi poter lavorare e soprattutto se la concorrenza del Napoli, adesso con Sarri alla guida ancor più voglioso del nostro regista, potrà essere superata.

Le cifre esatte l’Empoli non le ha esplicitate ma sicuramente non si chiacchiererà nemmeno sotto ai 7 milioni di euro e chiaramente le contropartite tecniche potrebbero essere, come spesso accade in un mercato sempre più povero, ago della bilancia nelle varie trattative.

Mirko nel frattempo, dopo la stage con la nazionale, si gode qualche giorno di relax con la famiglia dicendosi sereno e non dando preferenze ad un club verso che ad un altro.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteRastelli vicinissimo al rinnovo con l'Avellino
Articolo successivoTV | Fabrizio Corsi al TG3 Toscana
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

12 Commenti

  1. …a me va benissimo se, un altr’anno, un si fa grandi partite…..spero, anzi, ci sia una squadra più “garosa” in campo, più pedate quando serve. Ci si salva anche così, m’importa un po’ del bel gioco, quello mi garba vederlo quando non è coinvolto l’Empoli. St’anno c’era, ok tutto bello, ma perchè alla fine, stringi stringi ci siam salvati, se andava male col bel gioco mi ci pulivo il deretano.

    • A me invece vedere partite di calcio giocate come partite di rugby non piace tanto….nemmeno se con quel tipo di gioco ci si salva…..e comunque a tirar pedate non e’ detto che succeda……Il bel gioco e’ sempre un piacere per gli occhi e per vendere meglio i giocatori….. meglio giocano e piu’ ci guadagni,piu’ ci guadagni e piu’ rimani nel calcio….a livelli importanti.Guarda quest’anno….se ti salvavi con 11 “scarponi” il valore della rosa valeva meno del due di picche….invece un Saponara preso a 4 lo puoi vendere minimo a 10,un Rui preso a costo 0 minimo a 4,un Valdifiori che fino all’anno scorso non ti avrebbe portato piu’ di 1 milione,adesso te ne porta 7 etc.etc. …..quindi…W il bel calcio…..per gli occhi…..e per il portafoglio!E secondo me ti salvi piu’ facilmente se hai un bel gioco che viceversa!

  2. Milan e Napoli vanno più che bene per Mirko, ma Torino onestamente non è un gran salto di qualità per lui che merita top club italiani.

    • Direi che vale un po’ il discorso di Sarri. …A 29 anni,visto la grande annata disputata,o provi con una grande o(ingaggio migliore a parte)rimani ad Empoli.

  3. Pensiamo anche a comprare invece di vendere e basta!! Ma il figlio di ganz com e’? Sta facendo goal a raffica nei playoff col como..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here