hqdefault (3)Quella di ieri doveva essere la giornata dell’incontro tra Empoli e Juve per parlare di Saponara ma gli impegni della società campione d’Italia hanno fatto slittare l’incontro, Oggi o forse più probabile domani.

Ma sul fronte Saponara non si può certo dire che non sia successo niente, anzi. Il Napoli non si da per vinto e quella offerta che avevamo esposto teoricamente qualche giorno fa, ieri è arrivata.

Una telefonata del Presidente del Napoli ha annunciato infatti che l’offerta dei partenopei per “The Magic” sale di tre milioni, da 12 a 15.

 

L’Empoli non ha detto no, si è preso qualche giorno, per riflettere e per capire. Sono soldi sicuramente importanti, soldi che nella storia (allora si parlava con le lire) sono arrivati solo dalla cessione di Marchionni al Parma agli inizi del nuovo millennio. Una cifra che farebbe vacillare qualsiasi club della portata del nostro ma a Monteboro si va, anche a questo giro, più verso il no che verso il si.

Intanto andiamo a risottolineare che il Napoli vuole da subito il giocatore per poterlo consegnare in tempo per il ritiro a mister Sarri. L’Empoli invece, anche per volontà dello stesso Saponara, vorrebbe tenere un’altra stagione in azzurro il talento forlivese. Situazione che quindi mette tutto in stand bye, visto che comunque quell’incontro con la Juve si farà ed i bianconeri potrebbero avere le carte giuste per arrivare in fondo, con si uno sconto sul prezzo rispetto a quanto ad oggi pagherebbe il Napoli, ma lasciando senza problemi Riccardo in riva all’Arno anche per la prossima stagione.

 

E di questo avviso è ovviamente anche il ds Carli che ha spiegato di come la situazione attuale delle economie azzurre possa anche permettere questo tipo di situazione, rinunciando senza grandi rimorsi a 15 milioni di euro. Cambierebbe invece, sempre a sentire il ds, se l’offerta del Napoli (visto che sono loro che ardentemente vorrebbero più di tutti il giocatore) arrivasse a quei 20 milioni, cifra considerata irrinunciabile e per la quale non ci sarebbero dubbi sul da farsi.

L’asta è iniziata, non certo da ora, e Napoli e Juve si giocheranno un altro bel match, anche se non sul rettangolo verde. Come detto adesso c’è da attendere la proposta bianconera che, tra oggi e domani dovrebbe arrivare. A quel punto, dopo avere elaborato tutti i pro e tutti i contro, magari la settimana prossima, la società azzurra potrebbe prendere una decisione sul futuro del trequartista.

La sensazione, ma qui certo non ci vuole uno scienziato, è che il cartellino di Saponara resterà davvero per pochi giorni di proprietà dell’Empoli.

 

Alessio Cocchi

28 Commenti

  1. Io non credo che il Napoli offra 20 milioni per Riccardo, più probabile che si arrivi a un accordo con la Juve sulla base di 12-14 milioni ma con la permanenza del giocatore a Empoli.

  2. Secondo me l’Empoli lo dovrebbe cedere alla Juve per 12 milioni, permanenza a Empoli anche di Rugani + 2 bonus così strutturati: 1 milione se supera i 10 goal, 1 milione se supera i 15 goal

    • Gandalf io spero che la società faccia un accordo del genere, anche se su Rugani la volontà di allegri mi pare chiara.
      Ieri in un altro articolo ho sottolineato come l’operazione con la Juve sia più fattibile dal nostro punto di vista, perché potremmo tenere Riccardo un altro anno per farlo esplodere definitivamente.
      In questo modo ripeteremo l’operazione Rugani, nella quale la Juve, moooolto lungimirante in sede di mercato, lo comprerebbe effettivamente ad un prezzo minore rispetto al suo valore di mercato.
      In questo caso dovrà essere brava la società a “farsi intendere” secondo me..inserendo in trattativa anche altri profili sicuramente di prospettiva o utili al progetto empoli!.

    • Secondo te oltre a darci 12 milioni + prestito ci danno pure il bonus se segna 10 o 15 goal.. se li segna va pro nostro mica della juve. Al massimo c’è una valorizzazione del giocare ma ormai sta diventando un uomo mercato.. semmai siamo noi che dobbiamo ringraziare se ci lasciano il prestito non la juve che ci da ulteriori soldi se segna

      • Il bonus in fatto di gol sembra strano, ma potrebbe essere plausibile. D’altronde ok segna per l’Empoli, ma se alla fine della fiera ha segnato 10-12 gol, la Juve si ritrova in squadra un trequartista coi fiocchi, per di più sicuramente cresciuto rispetto all’anno passato visti i gol e quindi il minutaggio abbondante.
        Come premio di valorizzazione io avrei pensato più alle presenze e al minutaggio, sicuramente meno redditizio ma assolutamente più plausibile e realizzabile.

  3. Mi sfugge una cosa:
    Perché l’Empoli dovrebbe dare Saponara al Napoli per 15 Milioni quando la Juve ce ne da solamente 3 in meno e ce lo lascia un anno ?
    Glie lo spiegate voi al cinebamba che si crede il più furbo del mondo ?
    Qualcuno gli ricordi, a quel pappone, che fino a ieri faceva cinepanettoni..
    pagare moneta, vedere cammello

  4. 15 milioni sono tanti… ma purtroppo credo che solo Saponara sia in grado di far girare la squadra in attacco. Non a caso Maccarone ha ricominciato a fare gol dopo il suo arrivo a gennaio. Secondo me con Saponara in campo si rispolvera anche Ciccio… Venderlo alla Juve con il prestito di un anno.

  5. secondo me sarebbe meglio aspettare il prossimo anno per venderlo perche se fa una stagione meglio di quella del campionato scorso la cifra potrebbe salire

  6. Il problema è che l Empoli se ottenesse ( per ora ipotesi ,ma Neanche tanto ) 20/25 milioni dalle cessioni quest anno , Noi si sarebbe contenti se ne rinvestisse 5 o 6..

    Ma 5 o 6 milioni di cartellini vuol dire un paio di milioni di ingaggi , e allora non faranno nemmeno quelli!!

  7. Se non ricordo male si dovrebbe andare sui 25 milioni di diritti televisivi, 5,5 da Valdifiori, poi ci sarà Tonelli più qualcun’altro. Dipende a quanto si vende Saponara, quest’anno si fa il botto!!!!

  8. Facciamo 25 milioni Saponara ed Hysaj.
    Sennò, depapponentis, puoi sempre tornare a fare spazzatura cinematografica.

      • Lo Stadio di proprietà ci farebbe ancora di più un eccellenza e ci darebbe garanzie societarie importanti per la stessa esistenza futura del club. In più saremmo in qualche modo precursori di quello che succederà fra qualche anno nel sistema calcio italiano…Scriveva qualche giorno fa la gazzetta dello sport che riportava una intervista del dirigente Uva (mi sembra si chiami così) come il Paternborn, squadra del campionato tedesco, nel 2005/2006 ha costruito uno stadio di proprietà di 15000 posti spendendo circa 12/13mln di euro (che proprio pochi non sono, ma neppure poi così tanti!)…Il Paternborn quest’anno è retrocesso in serie b tedesca, ma è un piccolo miracolo sportivo….questo è un esempio da seguire per avere lunga vita, 12/13 MLN rateizzati in 25 anni con un mutuo fanno circa 700/800 mila euro l’anno di rata da rimborsare ma la società è proprietaria di un bene immobile che ha un grande valore e consolida fortemente i suoi bilanci, un po’ come per una famiglia avere una casa di proprietà…
        Il Parma se nei suoi tempi floridi avesse costruito uno stadio di proprietà sarebbe fallito? PENSIAMOCI.
        Forza Magico Azzurro

  9. premetto che sono tifossissimo di saponara…

    però se il prossimo anno si fa cacare, col cazzo che c danno 15 milioni!

    sono tanti ragazzi, prendiamoli date retta…

  10. 15 milioni? Se fosse vero gli mettono il fiocco e lo portano a Napoli…ormai si rifonda da zero o quasi. Chiaro che senza Rugani-Tonelli, Valdifiori-Vecino e Saponara il discorso salvezza (almeno sulla carta) si complica significativamente.

  11. Parlando ovviamente solo di soldi, a 15 milioni si può cominciare a vacillare, ma non credo che la società venderà.
    A 17.5 credo che la cosa possa andare in porto, PURTROPPO.
    PS: a mister Sarri vorrò sempre bene, ma si sta cagando addosso e non poco..non credo che Mertens sia più scarso di Saponara..sono sempre più convinto che abbia paura di non riuscire a gestirli..

  12. O il Napoli va su con l’offerta e arriva nelle vicinanze dei 20 milioni o di sicuro va alla Juventus. …Certo e’ un’ asta che ci conviene tirare in fondo fino all’ultimo minuto possibile…..Anche perche’ piu’ offre il Napoli e piu’ e’ costretta anche la Juventus ad aumentare anche lasciandolo un altro anno ad Empoli……E comunque alla fine Riccardo e’ nostro e possiamo venderlo anche l’anno prossimo….state tranquilli lui se gioca fa lievitare il suo prezzo,su questo possiamo andare tranquilli.La domanda da farsi e “Meglio un uovo oggi o una gallina domani?”

  13. Carli deve essere bravo a convincere Tonelli a rimanere e Saponara x farlo rimanere un altro anno salvo offerte clamorose …dobbiamo ripartire da loro due e se riusciamo a salvarci entrano altri 26-27 milioni da sponsor e diritti tv

  14. La nostra società ha speso 4,5 milioni per comprarlo e ne sta rifiutando 15 … Dove sono ora quelli che dicono che la società pensa solo a monetizzare ???? Dove siete ???
    Forza Empoli !!!!!

  15. come un buon padre pensa ai possibili momenti bui
    della sua famiglia, la societa’ pensa con i soldi delle
    cessioni anche ad un eventuale futuro periodo nero…
    all’inizio dell’ultimo campionato di b gli abbonati erano
    poco piu’ di 2.000 la maratona era vuota per piu’ di
    meta’ la tribuna idem per non parlare delle curve diventate
    il wc di piccioni e uccelli vari…
    quindi bene vendere chi non ha piu’ stimoli e provare a
    rifondare con giocatori nuovi, non so se arriveranno ma
    ceppitelli,biraghi,bjarson mi sembrano buoni giocatori e
    qualcun altro arrivera’, semmai l’unico problema con
    la partenza di 5/6 undicesimi sara’ quel giocatore che non
    si trova sul mercato e non ha presso e si chiama AMALGAMA.
    la differenza nel campionato scorso e’ che i nostri giocavano
    insieme gia’ da alcuni anni e riformare un gruppo in quel modo
    in pochi mesi non sara’ semplice.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here