Il mercato di Mirko Valdifiori è uno di quelli che in questa estate sicuramente ci farà chiacchierare di più. O forse no?

La situazione è abbastanza particolare, nel senso che, l’auspicio che tutti abbiamo fatto e stiamo facendo a Mirko è quello della sua consacrazione con il salto in serie A. Il mercato del massimo campionato però, almeno per adesso sembra avaro di proposte concrete e soddisfacenti verso il centrocampista romagnolo.

Da qui l’inserimento di una neoretrocessa in B: Il Pescara.

 

Nei giorni passati vi avevamo raccontato di un incontro sostenuto dalla dirigenza abruzzese con lo staff del giocatore, capitanato dal suo agente, Mario Giuffredi. Il classico incontro per fare il punto della situazione e capire quali possono essere i parametri per prelevare il giocatore. Giocatore che, lo ricordiamo ancora, è sotto contratto con l’Empoli per altre tre stagione. Ecco che l’interlocutore dovrà essere per forza di cose la società di Monteboro.

 

Da quanto arrivatoci in redazione, da Pescara, dopo i primi sondaggi, si vorrebbe iniziare a passare all’atto pratico, ovvero quello di confrontarsi con il Ds Carli per capire realmente le probabilità di acquisizione di Valdifiori.

A Pescara c’è voglia di far bene e di riprovare a tornare immediatamente in serie A. C’è entusiasmo nella dirigenza ma c’è anche nel pubblico, basti pensare che alla presentazione del nuovo tecnico, Marino, c’erano oltre 2000 persone. Ed anche lo stesso nuovo trainer biancazzurro avrebbe dato il suo assenso al poter avere un giocatore come Valdifiori che, sulla mediana, puo’ nettamente fare la differenza.

 

Ci arriva, per arrivare al sodo, che domani le due dirigenze potrebbero mettersi sedute vicine per intavolare un discorso che poi, semmai, potrebbe divenire trattativa.

Ci sono, a nostro parare, diverse cose da valutare. In primis anche la volontà del giocatore, perché, Valdifiori ha giurato sempre eterno amore ai colori azzurri, ha avuto un adeguamento al suo contratto, sta bene in città e se sarebbe comprensibilissimo il suo addio per una serie A, lo sarebbe meno per una B, seppur in una piazza bella ed affascinante come quella di Pescara.

Poi ci saranno da capire le valutazioni economiche che farà l’Empoli. Il Pescara si dichiara società forte economicamente, e sicuramente tra quelle delle B ha soltanto il Palermo come antagonista, sulla carta, del campionato sotto l’ombrellone. Ma l’Empoli certo non svenderà il suo gioiello e quindi ci vorrà davvero molta forza di volontà e convinzione da parte del club del delfino per arrivare a Valdifiori.

 

Se realmente questo incontro si farà, domani avremo un quadro della situazione più nitido.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteNews mercato serie B
Articolo successivoTV | Sintesi Empoli-Milan 4-2 (dcr) Allievi
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

12 Commenti

  1. Resto dell’idea che chi vuole andare è giusto che vada. Detto questo, la richiesta non viene da una di serie A, quindi non ci sono accordi di sorta… non dico di trattenerlo contro la sua volontà. Dico che uno fra i primi 2-3 centrocampisti migliori della serie B e nel pieno della maturità quanto può valere? Fate voi i calcoli.
    Io faccio i miei e secondo me meno di 2 / 2,5 milioni non avrebbe senso.
    Quindi Pescara, visto che dici di essere solida paga!

  2. tengo a Mirco anche perchè so quanto tiene ad Empoli, la seria A sarebbe meglio.. ma credo che il Pescara sia in grado di raddoppiare lo stipendio e puntare alla A…

    quindi è comprensibile se decidesse di andare…

    il valore non meno di 3 milioni di euro…

  3. Anch’io sono dell’idea di chi non si trova più bene nell’Empoli se ne deve andare perché sarebbe controproducente sia per lui che per la squadra…ma credo che Mirko sia molto attaccato a questa società e a questa città, e che abbandonerebbe solo in caso di richiesta di una squadra di serie A…poi certo il mercato e’ strano e se arriva sul tavolo una bella cifra e’ difficile per tutti rifiutare…

  4. …va via Laurini, Vasco, Hysaj e Valdifiori ? …nessun problema…(4312) Pelagotti—-Salviato(Ciancio)/Tonelli-Pratali(Esposito)/ M.Rui—–Moro/Crisetig/Croce—— Gasbarroni(Falco o Politano o Insigne II)—-Maccarone/Tavano. ….dai, si kazzeggia…;-)

  5. per kazzeggiare..

    in uscita, comproprietà e rinnovi
    Laurinì 51% rinnovo comproprietà / 49% riscatto Empoli
    Hisaj 90% venduto il 50%
    Valdifiori 90% venduto
    Pratali 100% rinnovo
    Regini 65% Empoli / 35% Samp
    Bassi 70% venduto
    Pelagotti 30% va via
    Maccarone 70% Empoli / 30% chissà
    Romeo 60% ceduto
    Camillucci 60% resta
    in entrata, prestiti e acquisti
    Rugani 99% torna ad Empoli
    M. Rui 90% viene ad Empoli
    Verdi 80% viene ad empoli
    Beltrame 20% viene ad Empoli
    Ciancio 1 % viene ad Empoli
    Gasbarroni 75% viene ad Empoli

    E poi speriamo si compri qualcuno dalla c1 o che si prenda qualcuno dalle retrocesse

  6. secondo me dare valdifiori al pescara è una grande cazzata meglio in serie AAAA la vedo dura rifare una bella squadra come questa annata tutti i meglio se ne vanno caro presidente non ti lasciare fregare dalla sampdoria e dal milan……ciao a tutti rossano settore degli sfigati in carrozzina

  7. Se il giocatore preferisce Pescara (ed è comprensibile visto l’ingaggio) va ceduto immediatamente. Giocatori scontenti non ne vogliamo. Si troverà un sostituto (che ovviamente non può essere Signorelli).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here