telloCi siamo, Andres Tello e Matheus Pereira sono praticamente ormai due calciatori azzurri a disposizione di Giovanni Martusciello dal primo giorno di ritiro. Nella serata di ieri c’è stato un contatto tra la nostra dirigenza e quella della Juventus, situazione che ha prodotto quanto da giorni ormai andiamo raccontandovi, con l’arrivo in azzurro di due centrocampisti centrali sudamericani. Non conosciamo ancora nel dettaglio la formula precisa che le due società andranno di qui a breve a mettere nero su bianco, si potrebbe andare dal prestito con riscatto e controriscatto, al prestito secco o addirittura una cessione definitiva con una percentuale sulla cessione futura, dettagli che conosceremo a breve ma che per adesso sono ininfluenti perchè quello che conta, quello che fa notizia, è che i due ragazzi sono praticamente ormai già da considerare in seno alla rosa.

 

pereiraAndres Tello, colombiano classe 1996, arriva dopo l’esperienza più che positiva al Cagliari, ed è giocatore che si puo’ sicuramente già candidare per essere il titolare nel ruolo di regista della squadra, il play-basso che detta i tempi e fa da primo scudo per la difesa. Giocatore di grande qualità e che ha dimostrato (come dettoci più volte in questi giorni da Cagliari) di avere una grande visione di gioco. Pereira è brasiliano e due anni più giovane, giocatore che potenzialmente potrebbe disputare anche il campionato Primavera. Arriva direttamente dal Brasile, precisamente dal Corinthians, e di lui si dice che sia un predestinato anche se ovviamente dovrà trovare il giusto ambientamento nel campionato italiano. Proprio per questo la Juve, che lo ha soffiato a grandi club europei, lo vuol proprio far rodare nella squadra azzurra. Due giocatori che in parte si assomigliano nel modo di stare in campo, due giocatori che molto probabilmente con il loro arrivo sanciranno l’addio di uno dei giocatori che attualmente è ad Empoli per giocare in quella posizione.

 

Attendiamo soltanto l’ufficializzazione da parte della società, ma ormai il dado è tratto e con la Juventus potrebbero non esserci altri affari.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteCaprari vuole il Genoa
Articolo successivoSkorupski a lavoro in giallorosso
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

16 Commenti

  1. Ieri davano Ionita al Napoli con prestito all’Empoli.Secondo il mio personalissimo parere Ionita ,dei nomi che sono circolati sin qui x il nostro centrocampo, é il più forte in assoluto. Gran bel giocatore sia a livello fisico che tecnico. Non ci resta attendere!!!

  2. Calma raga. Tutto e subito per fortuna non abita a Empoli.
    Vedo meglio Tello di Pereira ma è puramente una sensazione, aspettiamo a giudicare.

  3. Allora, per adesso abbiamo Pasqual al posto di Rui e Tello al posto di Paredes….
    Da qui al 10 luglio ogni tesserina del mosaico azzurro andrà al suo posto.

  4. In questi due casi bisogna fidarsi di chi li ha scelti:non credo che tanti abbiano mai visto giocare Tello e Pereira.Io no di sicuro.Quindi nessun giudizio.Io credo che alla fine ,prima di partire per Sestola,la squadra avrà già un’intelaiatura ben definita per poi magari definire al meglio la rosa con le occasioni che capiteranno fine alla fine del mercato.

  5. Poi basta con i prestiti, prendere giocatori a titolo definitivo i soldi non mancano e se poi esplodono valgono molto di più. . I prestiti di zelinski e paredes non hanno insegnato nulla. Continuano a ripetere i soliti errori, e poi in attacco serve almeno un attaccante di categoria, e uno di riserva. Non penserà mica che Maccarone a 37 anni giochi tutte le partite facendo 13 gol? Un po di buon senso. .

  6. Io non capisco possibile che nel nostro settore giovanile non ci siano due profili giovani adatti a completare la rosa e magari farli crescere e su debba prendere un 96 e un 98 dalla juve?
    Incredibile.

  7. Ragazzi scusatemi ma io ho visto giocare Tello in Coppa Italia e non mi è sembrato assolutamente un regista anzi. È un giocatore veloce e atletico che fa della corsa e della velocità le sue armi migliori, ha anche buoni tempi di inserimento ma nello scacchiere empolese lo vedrei più al posto di Zielinski che di Paredes.

  8. Francesco per quel poco che ne capisco io, la penso come te.
    Magari ci sbagliamo visto i laureati che ci sono in giro.
    Io salvo (oltre a te) Gandalf Angelo Claudio Antonio.

  9. Mah.. speriamo bene che tello esploda e faccia come zielinski e patate e ma a questo punto se si doveva prende 18enni potevamo guarda a casa nostra.. almeno un riscatto è stato inserito o solo prestito secco?
    Ma più importante : la punta?? Si aspetta ancora lapadula? Va a finire che ce le portano via tutte le alternative se si aspetta dell’altro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here