Una delle situazioni più particolari della stagione è stata sicuramente quella legata ai portieri. Di fatto l’Empoli ha utilizzato tutti e tre gli effettivi in rosa, ma la cosa più particolare è stato sicuramente il ribaltamento delle gerarchie.

 

Inutile stare a ripercorrere tutta la storia, quella che a giugno scorso vedeva Dossena titolare, Pelagotti sua riserva (nonostante le diverse offerte per andare a giocare altrove) e Bassi parcheggiato in attesa di collocazione.

Ad oggi è nuovamente (a tre anni di distanza) Davide Bassi il titolare, con Pelagotti sua riserva e Dossena come terzo: quest’ultima cosa è stata evidenziata dalle scelte fatte in occasione del match di Reggio Calabria.

Una situazione, questo va detto per onor di cronaca, che ha sempre fatto trovare pronti i portieri chiamati in causa, ma che si è sviluppata dopo l’infortunio al ginocchio di Dossena che lo mise fuori per il match di Lanciano dando il la a Bassi. Sarebbe stato curioso capire come sarebbero andate le cose al netto di quell’infortunio.

 

Va da se che il mercato di gennaio in qualche maniera cambierà il destino di qualcuno.

 

L’indiziato numero uno a partire (nemmeno poi tanto difficile da decifrare) è Renato Dossena, che a questo punto perderebbe soltanto tempo prezioso nello stare a guardare. Discorso, vero, che potrebbe essere fatto anche su Pelagotti, ma dove la società, in qualche modo, ha sempre fatto capire di non volersene privare.

 

Dossena ha già diversi estimatori (tra cui anche l’ex tecnico Aglietti a Novara e quel Vicenza condannato dalla parata del rigore nel playout) ed in LegaPro, dove potrebbe avvicinarsi a casa con una chimata della Virtus Entella.

Per adesso (il calciatore è fuori Italia per godersi questa settimana di vacanza) bocche cucite da parte del suo entourage sul futuro di Renato.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCon il Presidente Corsi…
Articolo successivoNews mercato serie Bwin
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

8 Commenti

  1. nel montaggio dei gol si evidenzia come tutti e
    tre siano in grado di compiere interventi decisivi,
    ma e’ chiaro che uno dei tre va’ mandato a giocare..
    comunque sottolineo (a puro titolo scaramantico)
    che la cavalcata iniziata a lanciano ha visto
    l’inserimento di 3 elementi (bassi-hisaj-croce)
    mai utilizzati fino ad allora..

  2. Be’ questa dei portieri e’ una situazione complicata..
    Per me Dossena non ha niente in meno di Bassi o Pelagotti, solo la differenza tra i primi 2 e’ che Renato giocava con una difesa di burro dove prendere goal era molto facile, Davide e’ entrato in campo nel momento migliore, dove la squadra giocava bene e subiva molto meno..
    Il mister e la società hanno deciso di puntare su Bassi…ok….solo spero che Dossena se ne vada, perché è’ un portiere che può tranquillamente essere titolare in una squadra di serie B, e fare il 3 qui ad Empoli a quasi 26 anni e’ una perdita di tempo per lui e per l’Empoli!!
    Pelagotti ancora e’ giovane ed avrà tempo per rifarsi… e tra i pali e’ davvero forte, deve
    migliorare sulle uscite, comunque dalla gara di Reggio sembra essere un lontano parente di quello visto la stagione scorsa…

    • ok ha fatto sicuramente bene a reggio calabria ma su quella palla di testa nel secondo tempo abbastanza ravvicinata ma debole ci stava anche bloccarla e invece l’ha respinta su due giocatori reggini con la porta sguarnita…solo un rimbalzo fortunato ha evitato il gol..

      • Cannoli ….il miracolo lo ha fatto gia nell’arrivare su quella palla…altro che bloccarla….e c’è da ringraziare….Riguardalo l’intervento…99 volte su 100 prendi goal!Se quel colpo di testa ti sembra lento…forse HAI LA TV che non funziona bene 🙂

  3. Cosa stai dicendo Cannoli, hai presente da che distanza hanno tirato? Io a volte mi meraviglio. Ora vediamo un po.. Bassi ha rubato il posto a Dossena. Voglio sperare che venga adottato lo stesso metro e come dico d tanto tempo: PELAGOTTI in campo (visto che Dossena si vuole maNdaRe via a pedate in Tutti i modi) e bassi dove merita cioè in panca

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here