Ci siamo, lunedi prossimo prenderà il via la sessione invernale del calciomercato che per un mese terrà incollati milioni di appassionati nella speranza che la propria squadra del cuore possa fare il colpo per migliorare l’organico ed arrivarre a raggiungere i propri obbiettivi. E l’Empoli?

Lo ha detto Marcello Carli, il nostro sarà una sorta di non mercato, nel quale potrebbero anche non esserci operazioni. Ora, onestamente la crediamo difficile per non dire impossibile in questi termini però sarà sicuramente un mercato che non andrà a spostare gli equilibri. D’altronde, se ci pensate, questa sessione viene anche chiamata “mercato di riparazione”, e l’Empoli, questo Empoli, da riparare ha davvero poco.

 

signorelliI nomi comunque sono sempre quelli e sono stazionati principalmente sulla metà campo. Alla nostra dirigenza piace Cataldi, una cotta sbandierata e formalizzata anche alla società di appartenenza del giocatore, la Lazio. La società biancoceleste però, al momento, non sarebbe intenzionata a privarsi del giovane, soprattutto mandandolo in una squadra dove nei prossimi sei mesi (siamo sinceri) troverebbe poco spazio. Ed infatti da li, la logica idea del prestito per un anno e mezzo, che però, ad oggi pare utopia. In entrata c’è sempre il nome di Brillante, australiano di proprietà della Fiorentina ma soprattutto sponsorizzato dall’ex Grella. Il profilo affascina sicuramente meno rispetto a quello del romano, ma il nome non è da scartare.

Rimanendo a centrocampo, ma guardando alle probabili uscite, c’è il nome di Signorelli. Chiaro è che Signorelli si muoverà unicamente se verrà fatto qualcosa in entrata, essendo in questo momento la prima scelta in caso di sostituzione sia di Valdifiori che di Vecino. Sul giocatore c’è il pressing dell’Avellino, una corte che avrebbe convinto l’entourage del giocatore che ovviamente auspica maggiori spazi per il nazionale venezuelano. Voci di corridoio hanno parlato anche di un interessamento da parte del Pescara che offrirebbe agli azzurri, come contropartita, Memushaj. Voci però tutte da confermare.

 

Sulla lista dei probabili partenti ci sarebbero anche i nomi di Bianchetti, Aguirre e Rovini ma alla fine, forse, solo l’ultimo (noi onestamente ce lo auspichiamo) se ne andrà. Bianchetti in particolare, nonostante le richieste di Cagliari ed un paio di club di B, è definito incedibile dalla dirigenza azzurra, ma anche su Aguirre c’è fiducia e salvo un impuntamento dell’Udinese, potrebbe rimanere.

 

Poi c’è sempre il sogno Saponara, si…

 

Alessio Cocchi

1 commento

  1. COCCHI, MA PERCHé SCRIVI COSì MALE? CERTO E’ PER LA FRETTA, MA ANCHE IN GRAMMATICA NON SCHERZI. E L’ “IMPUNTAMENTO” COS’E’?

  2. Sinceramente non capisco perché bisogna dare via Signorelli. È l unico che può rimpiazzare Mirko ed è due stagioni che lo fa e neanche male. Poi se ci danno Pirlo ci si sta ma una scommessa come Brillante o altri poco conosciuti no. Si parla tanto della cappellata di Firenze ma allora bisogna cedere anche Mirko perché era lì anche lui

  3. Anch io i non cambiere nulla in questa squadra , forse per rovini sarebbe meglio andare a giocare,anche se non ho capito cosa vuol dire auspichiamo (mandarlo a giocare o liberarsene)

  4. Pucciiarelli 3 gol
    Tavano e Maccarone 2 gol
    Croce e Verdi 1 gol

    a me un mi sembra, Dippe. E’ il collettivo la nostra forza!

  5. Io sono d’acordo con Max, Refix, Dippe: Signorelli non deve andare via. Capisco che non parte titolare e che lui sia seccato di questo, però alla squadra può servire, e non se la cava male. E anche ci manca una punta che segni davvero, ma che arrivi lo vedo quasi impossibile: ci vuole uno che segni già, non che debba crescere. E chi viene di già affermati? E i soldi? Questo è il punto dolente della squadra. Però rischiare…- non diciamo neanche cosa – solo perché non si compra un giocatore mi sembra poco oculato. E alla fine non sarebbe un affare ma una perdita secca. Meno male che i tifosi non decidono: mesi fa bastava sollevare dubbi su Tavano che ti rovesciavano in testa una serie di improperi. Però poi all’atto pratico si è visto che segnamo sempre su palla inattiva.

  6. Una squadra che in 16 partite vince 3 volte…segna con il contagocce… Che ogni volta che prende un goal va sistematicamente in barca…che ha riserve che non giocherebbero titolari manco in Lega Pro… beh, una squadra del genere dovrebbe essere ritoccata in difesa e a centrocampo e rivoluzionata in attacco e nelle riserve…se si resta così a fine Marzo siamo in B.

  7. Alèèèèèèè l’ha detto, l’ha detto!!!!

    E, per inciso, le nostre riserve han deliziato tutta Italia in Empoli-Genoa 2-0.
    La nostra coppia di centrali è la + interessante del campionato.
    Abbiamo mandato in gol tutti gli attaccanti, i trequartisti e 2 del centrocampo.
    Mirko Valdifiori è in testa nei passaggi riusciti di serie A e terzo negli assist vincenti.

    Fai te.

  8. S’e pareggiato con Milan,cesena,Torino,atalanta,Fiorentina,genoa,Chievo,napoli è vinto con Palermo,Parma e lazio,,perso con Udinese,Sassuolo,roma,iuventus e cagliari,l’ unica partita sbagliata e’ stata proprio quest’ ultima

  9. Abbiamo meritato di perdere solo col Cagliari …espresso il miglior calcio palla a terra della serie A…realizzato più’ goal su schemi ….valorizzato una decina di giovani…triplicato il prezzo del valore di mercato di diversi giocatori e siamo fuori dalla zona retrocessione …ho detto tutto ..questo Empoli è stratosferico

    • Piano con parolone così grosse, Paolo: stiamo sempre parlando di pallone, dopotutto.
      Diciamo piuttosto che il nostro amico ha tutta l’aria di essere stato lasciato dalla famosa tipa e sfoga la sua frustrazione su questo portale. Non accorgendosi di sfiorare il ridicolo.

  10. Dai ragazzi diciamolo che Signorelli farebbe bene ad andare in serie B per giocare un po’ di più.. tutti buonisti che dicono “Perchè volete mandare via Signorelli?” e cose varie… perchè è un giocatore sprecato da noi che potrebbe giocare un po’ di più e crescere per poi tornare il prossimo anno.

    • Anonimo, quello che dici è giusto dal punto di vista del giocatore, ma dal punto di vista dell’Empoli non è giusto. Signorelli, se il mercato non provvede (e non ci credo), serve qui.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here