Sicuramente il fatto che stia giocando da diverse giornate con continuità, e con discreti risultati, è un toccasana per tutti, per lui per primo che non ha mai nascosto di sognare palcoscenici importanti: parliamo di Davide Bassi.

 

Nelle ultime ore sono arrivate notizie circa l’interessamento di un paio di club del massimo campionato per l’estremo difensore spezzino.

La più suggestiva è sicuramente quella del Napoli, ma la società partenopea potrebbe al massimo offrire di fare il secondo a De Sanctis.

L’altra invece arriva dal Chievo che in questi giorni potrebbe perdere Sorrentino destinato all’Inter, e quindi qui il discorso potrebbe farsi più interessante.

 

Nei discorsi preliminari fatti su questo mercato, abbiamo detto di come uno dei tre portieri sicuramente lascerà la maglia azzurra, ed abbiamo (non soltanto noi) ipotizzato che questo debba essere Dossena, non fosse altro per la parabola particolare che ha preso la sua stagione.

Ma è altrettanto vero che la società ha detto che sarà il mercato a parlare ed indicare quelle che potrebbero essere le scelte poi da fare, anche in funzione delle offerte che arriveranno.

Ergo, dovesse arrivare un’offerta interessante, concreta, con soldi cash, per Bassi, potrebbe anche partire lui.

Anche perché l’Empoli ha piena fiducia in Pelagotti e non sarebbe sbagliato pensare a lui per il futuro.

 

Ovviamente non bisogna fare i conti senza l’oste, che in questo caso è proprio Bassi che magari, a questo punto, potrebbe preferire di terminare da protagonista la stagione con la maglia che lo ha lanciato e che al di la di tutto, sempre gli darà maggiori sicurezze, per ambiente e spogliatoio.

 

Discorsi, per adesso non sono che discorsi, ma di certo c’è molta curiosità per quanto riguarda il ruolo del portiere che adesso, più che mai, ha bisogno di avere un caposaldo.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteNews mercato serie Bwin
Articolo successivoDal campo…di nuovo a lavoro
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

18 Commenti

  1. Io mi auguro rimanga fino alla fine dell’anno e ci aiuti a mantenere i risultati che sono arrivati da quando era in campo…settimana scorsa ho pure letto una sua intervista dove ha parlato molto bene dell’Empoli…salvo offerte miracolose per lui e l’Empoli credo rimanga. Anche perchè in serie A sono già in campo e dopo la pulizia del menisco non sarà mai pronto prima di due settimane…

  2. L’argomento portieri è assai spinoso.
    Facciamo così per una volta fidiamoci della società.
    Vedremo le scelte di Carli e Corsi.
    Speriamo che la dirigenza le prenda tenendo conto del possibile salto di qualità.
    D’altra parte, è vero anche che sono tre poertieri da considerare titolari.
    Veramente tanto.

      • thanis 71 ti interesserebbe scambiarci il contatto skype o mail?non ho facebook…vorrei venire ad empoli ma voli economicissimi sono solo da frankfurt-hahn…in pratica vicino casa tua..organizzarsi assieme viene quasi d´obbligo..

  3. “Sicuramente il fatto che stia giocando da diverse giornate con continuità, e con discreti risultati, è un toccasana per tutti, per lui per primo che non ha mai nascosto di sognare palcoscenici importanti: parliamo di Davide Bassi”

    SCUSATE MA PALCOSCENICO PIU´ IMPORTANTE DELL´EMPOLI C´E´?

  4. Salvo clamorosi colpi di scena si è conclusa con la maglia del Brescia la carriera da giocatore del difensore Lorenzo Stovini. Raggiunto dai microfoni del portale TuttoB.com, infatti, l’agente del giocatore, Moreno Roggi, ha spiegato che dopo la rescissione con il club lombardo arrivata pochi giorni fa non ci sono novità di mercato poiché il giocatore ha deciso di appendere le scarpette al chiodo

    • Anche li la società ci aveva visto bene!! Diamo a Cesare …… Guardate, che a Empoli c’è gente che capisce di calcio e non hanno da imparare da nessuno!! Per questo dico grande Fabrizio e grande Marcello!!!

  5. Se arrivassero i soldi Bassi perchè non vendere lui? Io credo che dei tre lui (Bassi) sia quello un po’ più forte ma alla fine il valore è li, quindi per me spazio anche al pela

  6. Meglio Pelagotti e Dossena,Bassi è un buon portiere ma gli altri 2 hanno più talento…venderei lui tra i te, e punterei su uno dei primi 2!

  7. Qui bisogna stare molto attenti…..non ha logica dire che sono 3 portieri che si equivalgono e quindi chi rimane rimane……i numeri volenti o nolenti parlano a favore di Bassi e quindi io riconfermerei lui…con in panca chi c’è..c’è!Non si puo’ dire che Pelagotti sia guarito dalla sua malattia(inteso come annata disastrosa l’anno scorso),solo perchè a Reggio è stato bravo.Anche 2 anni fa aveva disputato buone partite fino ad arrivare a prendere il posto del titolare……MA IL DIFFICILE E’ CONFERMARSI e l’anno scorso non l’ha fatto….troppo facile dire che la colpa era della difesa,quando alcuni suoi errori tecnici sono stati troppo evidenti per ignorarli….come ripeto sempre,il giocare piu’ spesso,ha mostrato molto di piu’ i suoi limiti che le sue doti….Magari questo discorso potrebbe essere piu’ plausibile farlo nei confronti di Dossena,che dopo un’ottima annata,culminata con la grande parata del rigore vicentino,si è trovato quest’anno titolare dall’inizio del campionato…..Ora bisogna essere obbiettivi….a parte l’erroraccio con il Brescia,le sue prestazioni pur non tutte ineccepibili,non sono poi state condite da errori particolari…..Piu’ che altro è sembrato che i goals subiti fossero tutti se non imparabili….quasi……Purtroppo il mestiere del portiere è parare e come dico sempre è IMPARABILE QUELLO CHE NON PARI!Certo adesso la difesa pare aver fatto passi da gigante e forse….dico forse(perchè per ora non c’è riprova)anche Dossena avrebbe tutti i numeri per tornare a far bene.Non voglio dire che Bassi sia il Buffon della situazione,se si va a guardare anche lui come gli altri 2,quando 3-4 anni fa doveva confermarsi,nell’ultimo campionato azzurro ha poi disputato partite abbastanza altalenanti….pero’ è indubbio che in confronto a Pelagotti e Dossena,puo’ far valere molta esperienza in piu'(Anche di A)…….e alla lunga..l’esperienza conta…eccome!Il valore di un portiere non lo vedi in 5-6 partite,ma nell’arco di un intero campionato…….inutile fare grandi interventi,quando gia perdi 2-0….i grandi interventi vanno fatti soprattutto sullo zero a zero o magari quando sei in vantaggio!

  8. Concordo appieno con Daniele, a mio modesto parere Bassi ci ha dato anche una notevole serenità, specialmente ai ragazzi,perchè tolto il Pampa sono 4 ragazzini, e forse avevano bisogno di qualcuno di autorevole e con un pò di gavetta alle spalle. Ma fidiamoci della società, hanno lavorato bene e sappiamo gli sforzi che fa il presidente per mantenerci a questi livelli

  9. Daniele non mi trovo assolutamente d’accordo con il tuo commento.
    Io credo che bisogna davvero stare attenti. Quando si perde e tutto va male non dobbiamo e non abbiamo fatto l’errore di abbatterci e di dire che tutto era sbagliato ma ci siamo basati sui punti di forza e alla lunga ne siamo venuti fuori. Ma in modo equilibrato, anche quando si Vince non si può elogiare tutto e tutti a spron battuto. Perché è lì che una squadra può fare il vero salto di qualità secondo me. Con la mentalità del vincente che è quella di cercare di migliorarsi sempre e comunque anche se le cose vanno già bene. Mai adagiarsi sugli allori.
    Senza offesa ma mi sembra una tua caratteristica precisa elogiare spesso e volentieri a prescindere chi gioca da un po’ di tempo; per farti un esempio quando Coralli l’anno passato (ti ricordo che ha segnato la bellezza di zero goal, quindi meno tanto per fare un nome di Dumitru..) offriva prestazioni indecenti, ma comunque giocava con continuità, continuavi ad elogiarlo. Non voglio giudicarti o offenderti ci mancherebbe. Si fa per confrontarsi.

    Prima di tutto stai dicendo che numeri alla mano Bassi è il migliore, quindi ti stai basando solo su dei numeri, totalmente falsati peraltro come hai detto te dal fatto che a difesa del portiere c’erano giocatori di calibro diverso e soprattutto in uno stato di forma diverso. Nonostante ciò non ci scordiamo che un paio di paperatine le ha combinate anche lui (vedi contro l’ascoli tanto per dirne una oppure contro il bari per dirne un’altra).
    Non sono ne un portiere ne un talent scout ma posso metterti la mano sul fuoco che Dossena e Pelagotti hanno molto più potenziale di Bassi. Pelagotti ha fatto una buona mezza annata, finchè c’era Handanovich (se non mi sbaglio) che gli stava in panchina. Da quanto sembra il ragazzo ha probabilmente sofferto il fatto di aver perso la concorrenza, quando handanovich se ne andò e per cui si è adagiato un po’ troppo sugli allori. Ma le potenzialità non si cancellano. Il ragazzo ha fatto vedere bellissime cose, grandi parate non casuali ma continue e anche sullo 0-0.
    Dossena ha fatto un’annata da 10 l’anno scorso culminata con la lode di empoli-vicenza. Ora che è diventato un broccolo tutto insieme? Suvvia ragazzi, non diciamo fesserie. Bassi s’è offeso per 1 anno perché ci faceva ridere, è andato via e non l’ha voluto nessuno e ora diciamo che è forte.. Non perdiamo il lume della ragione. Abbiamo tre portieri e abbiamo avuto l’occasione di valutarli tutti e tre. Prendendo in esame periodi simili (in cui il giocatore è in forma e la difesa non è un colabrodo) mi sembra palese che Bassi dei tre è il peggiore oltre che il più vecchio.
    Detto ciò, ho capito soltanto poco tempo fa il vero motivo, a mio avviso della scelta di bassi. Bassi ha un contratto fino al 2014 sembra. La società vuole monetizzare e l’ha buttato nella mischia cercando di dargli quella visibilità che potrebbe convincere alcune squadre.
    …..

    • Igli(ma mi piacerebbe parlarti sapendo il tuo nome),io non ho mai detto che Bassi sia forte o bravissimo come portiere…io ho sempre detto che per me è il piu’ forte dei 3!Probabilmente tutti e tre hanno avuto la sfortuna di non riuscire a confermarsi dopo essere diventati titolari,se mi permetti pero’ è molto piu’ difficile RICONFERMARSI QUANDO GIOCHI IN SERIE A che non in categorie inferiori!Quando parli di Coralli,sicuramente siamo daccordo che non sara’ Van Basten,ma in serie B e ANCHE IN SERIE A,ci sono giocatori,magari anche stranieri che non valgono certo piu’ di lui!L’anno scorso ha avuto un infortunio dietro l’altro,ma stai tranquillo che i goals li ha fatti e continuera’ a farli ancora….quindi io non lo esalto per quello che ha fatto,ma per quello che ancora puo’ fare….Tutti comunque si tende ad esaltare il momento positivo dei giocatori e della squadra…è una cosa regolare….d’altra parte mi pare che nei tuoi commenti,tu abbia fatto lo stesso….quando la squadra andava male hai PESANTEMENTE CRITICATO TUTTI(Tifosi copresi)….adesso stai elogiando tutti….(Tonelli compreso)….IO RISPETTO IL TUO PARERE E QUANDO NON SEI DACCORDO CON QUELLO CHE DICO,NON C’E’DAVVERO PROBLEMA….L’IMPORTANTE E’ DIALOGARE….tanto come sai in Italia di commissari tecnici…ce ne sono minimo 15.000.000…e tutti hanno ragione!A me quello che interessa,in questo momento,è continuare a giocare come stiamo facendo e magari arrivare ad un “sogno” ad inizio campionato insperato….Poi obbiettivamente se in porta gioca Pelagotti ,o Bassi o Dossena poco importa….l’importante è che parino e che commettano meno errori possibili!

  10. Secondo, il problema principale nasce quando non si sa per quale motivo, Bassi ha preso il posto di Dossena. Il cambio di titolari fra Pelagotti e Dossena è chiaro a chiunque abbia visto un paio di partite dell’Empoli, quel ragazzo non dava fiducia. Se la difesa non si fida del portiere tutto riesce e rimane più difficile, del Dossena dello scorso anno non voglio parlare. Elogi e lodi sono già state fatte e concordo con il dire che un senso di ringraziamento in una società non serve se giochi male, facendolo continuare a giocare. Ma il problema è qui, LUI NON HA GIOCATO MALE, anzi, a parte un paio di errori(che su una partita che ti fanno 20 tiri in porta, perchè la difesa cercava le farfalle, secondo me sono legittimi e umani, vedi buffon vs icardi)lui si è comportato egragiamente nella propria porta, ma soprattutto dava fiducia, usciva alto sui palloni, cosa che gli altri due credo non sappiano neanche il significato, nello specchio parava, quindi non c’era nessuna ragione logica e tecnica per effettuare il cambio. Ho visto tutte le partite dell’empoli in casa allo stadio e fuori in tv, quindi sono sicuro o almeno è il mio parere. Per me vendere Bassi è una scelta logica, è più vecchio degli altri due, non ha mai dimostrato niente quando doveva farlo e come potenziale è 0, ormai Bassi è quello, non migliorerà di certo a 27 anni. Pelagotti ormai è la “mascotte” è l’uomo panchina che ti da la carica, l’uomo spogliatoio, quindi considerato invendibile…poi se faranno così ci sta che mi sbagli…e tornerò qui per dire, avevo sbagliato, ma di portiere e di giocatori ne ho visti a milioni, di partite nemmeno lo dico, io do fiducia a Renato Dossena!!!

  11. Il motivo percui Bassi ha preso il posto di Dossena è stato l’infortunio in primis,ma purtroppo non si puo’ negare che quando tu,difesa forte o meno,prendi goal al primo tiro in porta praticamente ogni partita,qualcosa che non va c’è……se poi vogliamo dire che ha preso tutti goals imparabili…ok va bene così….ma a me spesso è sembrato partire in ritardo sulle conclusioni avversarie…..da questo a dire che non possa piu’ essere il portiere titolare naturalmente ci corre……ma quando perdi posto per un infortunio se il portiere in seconda piu’ o meno è bravo come te ci sta che poi giochi lui soprattutto quando le cose vanno bene….!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here