rovini intNessuno è infallibile, tanto meno noi. Infatti per Emanuele Rovini si prospetta l’inverso di quanto supposto qualche giorno fa. Salvo fatta eccezione per la formula sui guadagni.

Il giocatore come noto è in comproprietà tra Empoli ed Udinese e le due società entro domani dovranno decidere da che parte mandare il giocatore, almeno a livello di cartellino. la soluzione che i due club stanno trovando in questi giorni a Milano porta verso la cessione della metà azzurra a quella bianconera, con quindi la perdita del giocatore.

 

Una perdita che però verrà ammortizzata da queste nuove clausole che stanno in qualche modo tutelando anche il club che perde i diritti sul giocatore. Infatti l’Empoli avrà una percentuale (da definire ma ormai siamo orientati sempre al 30%) sulla cessione che un domani l’Udinese farà.

Da una parte dispiace se veramente questa dovesse essere, come sembra, la decisione finale, perchè Rovini è giocatore interessante che avrebbe meritato una chance, adesso forse meno chiuso rispetto alla passata stagione. Non è però da escludere che se di bisogno, il giocatore possa essere girato ad Empoli in prestito. Ma qui si va nel fantacalcio.

 

Attendiamo quindi nelle prossime ore il verdetto finale su questa che è di fatto la comproprietà più importante (con Barba già sistemato) che riguarda la società azzurra.

 

Alessio Cocchi

9 Commenti

  1. Onestamente non avrebbe senso averlo in prestito dopo che l’Udinese lo riscatta. Dispiace perché è un giocatore molto interessante ma doveva fare una trentina di partite quest’anno per capire se poteva giocare in serie A.

  2. Ma non capiscono un cavolo
    Meglio un giovane come Rovini che quel morto FINITO FINITISSIMO di Tavano
    Ogni volta che ha “giocato” (barcollato per il campo) abbiamo sempre regalato un uomo agli avversari
    Non segna
    Non corre
    Non difende
    Non dribla
    Non stoppa più un pallone
    Va sempre i soliti due movimenti
    È sempre in fuorigioco

    Continuate a difenderlo…

    • Io continuo ad augurarmi che quest’anno sia per Tavano una sorta di anno “concesso” come gesto di riconoscenza da parte della società.
      Se ci basiamo su prestazioni e dati oggettivi, non può più giocare in serie A, questa purtroppo è la verità. Il piede sarebbe ancora tutto li, come i movimenti, ma è un giocatore che si basa troppo sulla rapidità di scatto e di dribbling per essere incisivo, e queste cose ad un giocatore di quasi 37 anni cominciano a mancare.
      E’ inutile continuare a sperare nel nulla..

  3. X me se Rovini va via si perde un ragazzo talentuoso e poteva farci comodo. Cmq ancora di definitivo non c’e nulla …… Aspettiamo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here