imageE’ sicuramente il capitolo legato alle uscite quello più caldo in casa azzurra, con tanti nomi “caldi” e la situazione di Maurizio Sarri a tenere tutta la città in ansia. Ma la società sta ovviamente pensando anche agli innesti ed in questo senso, dopo aver già detto di come Skorupski sia in pole position per difendere la porta azzurra, si guarda adesso a qualche metro più avanti, ad un centrale difensivo.

 

Scontata la partenza di Rugani, nonostante le parole dello stesso “Golden Boy”, la società azzurra sta già lavorando per riuscire a trattenere Federico Barba ma, accanto al già collaudato difensore romano, nella lista della dirigenza c’è il nome di Kastriot Dermaku.

Dermaku, albanese classe 1992, gioca nel Melfi ed è reduce da una stagione molto positiva attirando su di se le attenzioni di diversi club. L’Empoli sembrerebbe però essere già avanti, tanto da far parlare addirittura di firma imminente (cosa per adesso però non confermata) che potrebbe arrivare subito dopo la fine della stagione.

 

Dermaku è un difensore centrale puro, adattabile anche a fungere da terzino sinistro, ma è ovviamente in mezzo che esprime le sue potenzialità. Il giocatore, seguito da tempo, avrebbe già fatto capire di voler fare il grande salto che gli permetterebbe anche di poter avere maggiore visibilità per quanto concerne la propria nazionale. Il suo cartellino dovrebbe aggirarsi introno ai 300/350 mila euro.

Vedremo se ci saranno conferme su questa specifica situazione.

 

Alessio Cocchi

6 Commenti

  1. L’aitante Capitano Italo/Albanese del Melfi , ricorda un , nel fisico,
    altro ex difensore giallo/ verde. Cioè Cosenza, attuale difensore della Pro Vercelli. Fortunatamente meglio con i piedi 🙂

  2. …..anche il suo giovane collega di reparto, Colella , è’ un centrale molto forte e moderno.In quella linea di difesa c’e’ anche un ex Azzurrodel settore giovanile. D. Pinna . Esterno basso a SX.

  3. Premetto che non lo conosco. Ma questi colpi alla “Empoli” mi piacciono, ricordiamoci anche Colombini del Tuttocuoio che ha fatto un’ottima annata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here