Gli operatori di mercato dell’Empoli FC, capitanati dal Ds Carli, sono partiti quest’oggi per Milano, meta ovviamente l’ATA Hotel sede del calciomercato. Un viaggio per cominciare a sondare il terreno su quegli che potranno essere gli scenari futuri ma un viaggio che potrebbe aver già smosso anche qualcosa.

 

Come anticipato dall’attentissimo e bravissimo collega, Gianluca di Marzio (noi abbiamo voluto documentarci meglio prima di scrivere), l’Empoli ha attentamente valutato la posizione di un difensore: il portoghese Mario Rui.

Rui, classe ’91, ha militato nell’ultima stagione in forza allo Spezia, ma si mise decisamente in luce due anni fa a Gubbio, disputando una grande stagione nonostante la retrocessione del club umbro.

 

Il giocatore, il cui nome completo è Mario Rui Silva Duarte ha il cartellino di proprietà del Parma, società con la quale potrebbero essere intavolati a breve anche altri affari, a partire da quello che riguarda Saponara, dove alla fine dei conti ci sarà soltanto la formalità della cessione ufficiale del 50% a fronte dell’esborso di poco più di 2 milioni di Euro.

Il portoghese, prodotto del vivaio dello Sporting di Lisbona, è un terzino sinistro, di quelli puri, quasi vecchio stampo. Nel modulo empolese, il 4-3-1-2, se di necessità non sfigurerebbe nemmeno come interno sinistro sulla mediana, ruolo già ricoperto proprio a Gubbio in alcune situazioni.

 

Ovviamente è difficile che il Parma possa dare garanzie a questo giocatore che scalpita e che sa di avere buoni numeri, e da quanto trapelato, la società ducale sarebbe anche disposta a cedere la metà del cartellino che, stando agli operatori di mercato, potrebbe essere quantificata in 400/450 mila euro. Ovviamente come detto, però, Empoli e Parma potrebbe inserire questo elemento anche in altri discorsi che per adesso non anticipiamo.

Ovviamente il giocatore diventerebbe un alternativa ad Hysaj, anche se come noto, l’albanese puo tranquillamente anche giocare a destra.

 

Per adesso le società sono ovviamente ferme alle chiacchiere, ma non è escluso che il nome del giocatore possa tornare fuori a breve.

Sembra invece meno probabile il nome di Schiavi, anch’egli uscito nel flash battuto da Di Marzio.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteGiovedi secondo incontro con Sarri
Articolo successivoPrendete nota… appuntamento per i tifosi azzurri
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

9 Commenti

  1. Alessio… Il mercato nelle sessioni ufficiali viene fatto all hotel esecutive in questi giorni gli operatori di mercato di trovano all Hilton
    Fonte: non citabile

  2. Bel cavallo. Giovane (’91). Il n.3 (mancino)di una volta, per antonomasia. Gamba e cross. Cattivello anche in fase difensiva. Preferito spesso a Garofalo che non è proprio l’ultimo arrivato . A chi somiglia ? Avete presente Rocco Sabato ? …l’opposto 😉

  3. A MIO AVVISO DOPO QUEST’ANNATA STUPENDA C’E’
    MENO DIFFIDENZA DEI CALCIATORI A VENIRE AD EMPOLI…
    PROBABILMENTE SI ACCORGONO CHE OLTRE AL FATTORE
    AMBIENTALE E UMANO IN QUESTA SQUADRA CI SONO
    DEI VALORI TECNICI NON INDIFFERENTI…

  4. Sarebbe davvero un bell’acquisto..un giovane molto promettente che ha fatto bene ed ormai e’ qualche stagione che gioca a questi livelli..sarebbe importante nello schema di Sarri..

  5. Io credo che alla fine, nonostante i discorsi piu che giusti di pensare soprattutto alla salvezza, la dirigenza,sapendo di quanto poco tour over abbia usufruito il buon Sarri,mettera’a disposizione del mister una rosa piu’ corta, ma di maggior qualita’…..anche perche’ parliamoci chiaro via quei 3-4 soliti noti, non e’ che chi rimane sia l’ultimo arrivato……e anche se lo e’, si parla sempre di ragazzi giovani dal grande avvenire…..il Georgiano e l’Albanese siano l’esempio piu’lampante……E’ chiaro che sostituire il Saponara, il Valdifiori e il Regini di quest’anno sara’ difficilissimo…..ma son sicuro che C&C allestiranno un’ottima squadra e che una panchina piu’ forte andra’ a sopperire a quegli elementi che purtroppo o meno male devi vendere tutti gli anni per far si che una societa’ come la nostra navighi in campionati importanti come quello di B.Poi sicuramente come sempre tireremo fuori dal cilindro qualche nuovo talento….Magari potra’ essere Rovini? Vedremo……

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here