ternana-signorelli-540x400Il primo vero acquisto degli azzurri per la stagione 2016/17 sarà di fatto quello di Franco Signorelli che rientrerà in Toscana dopo l’esperienza alla Ternana che si concluderà nel prossimo fine settimana. Il giocatore era approdato in rossoverde nell’ultimo giorno di mercato con la formula del prestito secco e senza mai andare a variare questa nel corso della stagione.

 

L’Empoli in qualche modo aveva pero’ messo sul giocatore anche un prezzo, infatti, seppur senza particolari obblighi la Ternana con un esborso di 800 mila euro circa avrebbe potuto assicurarsi il giocatore, cifra che da quanto pero’ trapela dall’Umbria non sarà pagata con il ritorno di Franco alla casa madre. Difficile dire che stagione è stata quella del venezuelano, che purtroppo ha dovuto saltare la fase centrale del campionato per un infortunio, nel momento in cui stava trovando anche una maggiore continuità in campo.

Per lui quest’anno 15 presenze e nessun gol (ancora c’è una gara) e la sensazione che quel salto di qualità che si sperava potesse fare, anche per via come detto di alcuni intoppi, non sia stato fatto del tutto.

Se non ci saranno particolari novità di qui al 30 giugno, Franco tornerà in azzurro presentandosi al ritiro assieme ai compagni del nuovo Empoli.

 

In casa azzurra ci sono alcune situazioni importanti da definire, come la scelta del nuovo tecnico e se Carli rimarrà o no, saranno poi le figure del ds e del nuovo mister a decidere quale sarà il futuro del “vinotinto”, se per lui ci sarà un altro prestito o magari potrà essere il primo rinforzo in un centrocampo che di fatto perde diverse pedine.

 

Simone Galli

CONDIVIDI
Articolo precedenteTonelli convocato in Nazionale
Articolo successivoToto-allenatore: Spunta anche il nome di Juric?
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

23 Commenti

  1. Dai su, gli vogliamo bene, un ragazzo cresciuto a Empoli e legato alla nostra maglia, ma diciamocela tutta…questo vino tinto non e’ buono nemmeno per far l’aceto.

  2. Uno dei pochi sbagli di Carli. Giocatore spesso inguardabile e senza grinta, improponibile in certi campionati. Sarei x un suo ritorno in patria!!!

  3. Ho seguito spesso le partite in TV della Ternana per capire un po’ di più dell’enigma Signorelli.Risultato:enigma ancora più nebuloso.Non scherziamo con la parola acquisti:Signorelli va rigirato in prestito ad un’altra squadra di B.

  4. Ha perso un anno. e noi non sappiamo ancora se è carne o se è pesce. Và rimandato in un altra squadra di B dove possa fare il titolare un anno intero.

  5. Venderlo penso sia impossibile visto che non è concepibile che qualcuno spenda 800.000€ per lui quindi se lo devi regalare tanto vale rifare un prestito in B e sperare in un colpo di fortuna, che venga fuori una buona stagione, però, premesso che è un bravo ragazzo, ad oggi ha sempre deluso.. Ma non è l’unico penso a l’eterna promessa che ogni anno teniamo in rosa..
    La società saprà cosa fare

  6. Ho ancora in mente il suo scellerato fallo da rigore contro il Vicenza ai play-out che ci poteva costare la retrocessione o peggio..

    • …davvero, roba da dilettantismo puro; pari pari al fallo che causò il rigore per il Frosinone di M. Rui……a scusante di quest’ultimo, però, non c’era in ballo una retrocessione in C1…..

  7. giusto uno come Sarri con i suoi meccanismi di gioco perfetti poteva utilizzarlo e valorizzarlo al massimo,peccato ci speravo nello sbolognarlo alle Fere ternane, giocatore senza grinta e senza corsa, per me è sempre stato da lega pro,anche la B dove si corre come dannati è troppa roba per lui!

  8. …con tutto il bene del mondo Signorelli e Levan sono da media serie B…solo a Empoli potevano vedere la serie A …ma adesso basta misericordia ci servono giocatori da A

  9. Ooh, secondo me molte persone continuano ad essere molto prevenute e riescono difficilmente a valutare il suo operato. Sono sincero, anche io ci ho messo molto e molto spesso me la sono presa con lui quando era in campo, ma piano piano ho capito alcune cose. Non sarà un fulmine di guerra, non farà giocate spettacolari e quasi mai salta l’ uomo, ma nel suo ruolo è molto importante non perdere la palla e difficilmente lui perde palla. Molto spesso la tocca in dietro e fa arrabbiare ma questo ti consente di impostare meglio il gioco. Di fatto le volte che è sceso in campo difficilmente abbiamo perso, qualcuno se lo ricorda? Ha avuto sfortuna e sicuramente ha molto da migliorare ma può farlo solo ad Empoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here