La quindicesima puntata del viaggio che ci farà riscoprire quei calciatori passati da Empoli e dei quali si sono perse le tracce.

 

Mario Alfieri EmpoliLA PARENTESI AZZURRA – Era l’estate del 1999 l’Empoli decise di acquistare Mario Alfieri, 26 anni, proveniente dal Cosenza. Il capelluto centrocampista arrivò in Toscana dopo la sanguinosa retrocessione dell’annata precedente con l’intento di ricoprire un ruolo cardine nello scacchiere di Gustinetti. Prima di vestire la maglia azzurra, Alfieri aveva militato in varie squadre: Oltrepò, Savoia, Casarano, Fidelis Andria, Carpi, Lecco e appunto Cosenza. Alla fine della stagione, terminata col 9° posto, Alfieri collezionò 16 partite totali non riuscendo a realizzare alcuna rete; in quella successiva non fu confermato e venne ceduto al Savoia.

 

LE STAGIONI SUCCESSIVE – Come dicevamo, nel 2000 passò ai campani del Savoia, con i quali giocò per una stagione: quella con la maglia bianca rimase una delle sue migliori annate, visto che in Serie C1 mise a referto 8 reti sulle 28 gare disputate. L’anno successivo cambiò l’ennesima casacca, passando al Pisa (ancora in terza serie), per poi essere acquistato dal Catanzaro: il sodalizio con i calabresi durò fino al 2005 e Alfieri riuscì a scendere in campo una sessantina di volte in totale. Terminata l’esperienza a Catanzaro, rimase comunque in Calabria e vestendo, in particolare, la maglia del Rende in C2. Nuovo anno e nuova squadra, con l’ex centrocampista azzurro che venne acquistato dal Potenza. Ennesimo cambio di società la stagione successiva, quando invece trovò posto alla Nocerina. Sul viale ormai del tramonto, chiuse la carriera nel 2007 nelle fila del Pomigliano.

 

Mario Alfieri adessoCHE FINE HA FATTO – Oggi Mario Alfieri, classe ’73, dopo aver chiuso col calcio giocato è rimasto comunque nell’ambiente. Ha prima ricoperto l’incarico di allenatore dell’Olympic Salerno nel 2014, squadre che all’epoca militava nella Promozione campana. Successivamente di questa società ne è diventato il responsabile del settore giovanile: la sua nomina è avvenuta l’estate scorsa.

 

Simone Galli

 

Puntate precedenti:

14a puntata: Paco Soares

13a puntata: Nicola Padoin

12a giornata: Miodrag Vukotic

11a giornata: Raffaele Cerbone

10a puntata: Siyabonga Nomvethe

9a puntata: Sebastian Cejas

8a puntata: Marco Pecorari

7a puntata: Tonino Martino

6a puntata: Ibrahim Abdul Razak

5a puntata: Pierre Giorgio Regonesi

4a puntata: Vincenzo Palumbo

3a puntata: Fabio Artico

2a puntata: Roberto Chiappara

1a puntata: Rey Volpato

11 Commenti

  1. Io mi ricordo il suo debutto con la maglia dell’Empoli:
    Vicenza-Empoli: 6-0
    Se il buongiorno si vede dal mattino… 🙁

  2. Ricordo che arrivò con buone credenziali..bastò poco per capire immediatamente che si trattava di un giocatore lento e compassato..

  3. ….non fu il centrocampo a 5 da ricordare. Pinciarelli,Alfieri, Pane,Allegretti, Mignani. Il migliore cioè Martusciello andò al Genoa dopo poche giornate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here