Questo pomeriggio, dopo la seduta di allenamento che ha visto impegnati gli azzurri, abbiamo avvicinato e intervistato il difensore centrale Michele Camporese, che in queste due ultime gare contro Napoli e Udinese è partito titolare in coppia con Lorenzo Tonelli. Ecco le sue parole:

 

CAMPORESE MICHELEMichele, quali sono state le tue impressioni riguardo alle due gare che hai disputato fin qui in questa stagione?

“Sicuramente sono contento di essere tornato nel palcoscenico che conta, penso sia una bella soddisfazione per me, perché ho lavorato tanto fino ad adesso. Sono ancora acerbo sotto alcuni punti di vista e me ne rendo conto, però piano piano sto trovando la condizione e la compattezza giuste che servono in Serie A”.

 

Tra l’altro il tuo esordio non è stato agevolissimo, visto che contro avevi il capocannoniere della Serie A Higuain e un attacco, come quello del Napoli, che fa davvero paura.

“Questo sì, anche se non mi vorrei soffermare molto sulla partita di Napoli. È stata una partita come poteva esserlo contro qualunque altra squadra, impegnativa ma una bella sfida allo stesso tempo. So che posso e devo migliorare e continuerò a lavorare, solo questa è la strada”.

 

Contro l’Udinese è arrivato un punto, agguantato all’ultimo respiro, dopo una gara in cui non meritavamo di perdere. Qual è il tuo parere sulla partita?

“Adesso le squadre cominciano a conoscerci abbastanza bene e infatti l’Udinese ci aspettava dietro, pronta a ripartire velocemente in contropiede con Matos e Zapata. Loro si sono chiusi molto per vie centrali, dove di solito noi concentriamo il nostro gioco e quindi abbiamo deciso di andare un po’ contro le nostre abitudini, allargando parecchio il gioco sui terzini. Credo che soprattutto nel secondo tempo abbiamo creato di più e alla fine abbiamo ottenuto un pareggio meritato”.

 

Domenica andiamo a Bergamo in una partita certamente non semplice: cosa deve fare l’Empoli per affrontare al meglio la prossima trasferta?

“Chiaramente starà a noi, sul campo, mettere in pratica ciò che il mister ci ha mostrato durante la settimana. Non abbiamo ancora cominciato a prepararla a fondo, perché purtroppo c’è stato il turno infrasettimanale e quindi i giorni successivi sono serviti per recuperare energie. Da domani la prepareremo al meglio, quindi non so ancora risponderti in maniera precisa”.

 

Qual è la cosa che temi di più dell’Atalanta?

“È una squadra che in classifica è messa molto bene, e questo la dice lunga sulla difficoltà dell’incontro. Ha un buonissimo attacco, Gomez, Pinilla, lo stesso Borriello che è arrivato da poco sono sempre avversari da tenere d’occhio. Dobbiamo giocare con la giusta voglia, quella voglia che solitamente riusciamo a mettere in campo”.

 

Cosa ti aspetti da questa stagione, da qui alla fine del campionato?

“Non mi aspetto niente di particolare. Mi aspetto da me stesso di lavorare come ho sempre fatto fino a questo momento. Sono consapevole che giornata dopo giornata acquisisco sempre qualcosa di più per arrivare a fare sempre prestazioni migliori”.

 

Simone Galli

CONDIVIDI
Articolo precedenteEmiliano Mondonico: "Empoli domenica favorito"
Articolo successivoDal campo | In avvicinamento alla partita di Bergamo
Empolese DOC e da sempre tifoso azzurro, è un amante delle tattiche e delle statistiche sportive. Entrato a far parte della redazione di PianetaEmpoli.it nel 2013, ritiene che gli approfondimenti siano fondamentali per un sito calcistico. Cura molte rubriche, tra cui i "Più e Meno" e "Meteore Azzurre.

32 Commenti

  1. Continua con l’impegno Michele, Empoli ti aspetta …. abbiamo aspettato Tonelli, e credimi la prima versione era orribile, possiamo aspettare anche te!!!!

  2. La cultura calcistica della nostra società insegna che questi ragazzi giovani vanno sostenuti e non dobbiamo crocifiggerli se sbagliano un passaggio. Vorrei ricordare ai bubboloni che l’inizio del nostro Tonellone è stato molto ma molto peggio.Quindi Avanti Michele Avanti azzurro!

  3. Dai Michele sicuramente non è andata come volevi e ti aspettavi ma la crescita di un giocatore passa anche da queste fasi. Sono sicuro che ti rifarai e noi siamo la squadra giusta per queste cose; l’importante è che una volta che ti sei “ripreso” tu contribuisca anche alla nostra di crescita senza cercare altri lidi più remunerativi perché ti senti già arrivato.

  4. Potrà giocare anche Ariaudo domenica ma Michele deve continuare a lavorare a testa bassa come sta facendo sia lui che Luca Bittante.
    Empoli fa bene ad aspettare tutti…e non lo dico con ironia..se scrivo che Sta aspettando Levan.

    Forza ragazzi qui potete solo che migliorare!

    Un plauso speciale alla società perché prima di prendere un calciatore sceglie ragazzi e persone per bene!

  5. A Firenze aveva fatto bene poi una partita non positiva e non ha più visto campo.. A Bari non ha mai giocato ma secondo me bisogna dargli minuti e fargli ritrovare un po di tranquillità… Ha dimostrato di non essere un brocco e ora è il momento giusto per farlo giocare… Ottima scelta della società …. Giocando senza pressione ritrova la fiducia e se gioca come a Firenze il prossimo anno ci può fare comodo …. Diamogli fiducia….

  6. Soloper precisare, a cesena ,due anni fà, ha segnato 4 goals + il gol vittoria a tula,in russia, con la nazionale b. / a bari ha giocato 20 partite senza goals ma almeno 4 assist poi realizzati dalle punte! A napoli,, dopo l autogol, ha sfiorato l incrocio! Dategli tempo,, è un centrale destro di ruolo ma di testa è fortissimo!

  7. dobbiamo sostenere e incoraggiare questo ragazzo, empoli a differenza di
    altre piazze ti perdona l’errore e non mette fretta e ansia al calciatore…
    questo almeno e’ sempre stato e sempre sara’ lo spirito degli empolesi,
    ogni qual volta qualcuno bubbola andatevi a rivedere empoli-ascoli 0-3
    stagione 2012-2013 e vedete un po’ cosa combina tonelli…
    ecco, dopo aver visto quella sintesi vi sentirete un po’ rincuorati!!!

  8. Ma perché lazio-empoli giusto una stagione fa? 4 pippe e Tonelli nn era proprio di primo pelo eppure è stato scandaloso…o gli date tempo o fate come i maledetti viola…. ma la nostra piazza ha sempre aspettato tutti non vedo perché lui no!

  9. Camporese non può giocare in questo Empoli…non sa stare nella difesa a 4…secondo me è più adatto ad un modulo a 5 o a 3 con 2 centrali accanto più rapidi…l’ avrei mandato a giocare in B in una squadra con quei moduli tattici x magari riportarlo a casa in estate, visto che se resta, Giampaolo, con la rivoluzione che si prospetta, probabilmente imposterà la prossima squadra con il 3-5-2.

  10. Ah e aggiungo di linea difensiva…. se nn l’hai mai fatta come la facciamo noi non credo sia immediata da assimilare! Le componenti non sono poche…speriamo per tutti che i tasselli si incastrino presto!

  11. Scusate tanto ma S’Ostina è titolare di una cattedra a coverciano perché tutte le volte da una lezione di calcio/tattica non indifferente!,,,,,,,,,,, ma vai a annaffiare i pomodori caro S’Ostina
    Ma che te lo ricordi i danni che a fatto Tonelli, per farlo rigiocare dopo un po’ di panchina è ripartito terzino o come si dice ora esterno basso, dopo un po’ di partite è stato riprovato centrale ed è diventato un discreto centrale, grande merito nell’Empoli c’è la l’organizzazione difensiva che abbiamo trovato con mister Sarri e proseguito con mister Giampaolo.
    Come sempre forza Empoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here