Ieri è arrivata la firma del tecnico Maurizio Sarri che ha rinnovato con l’Empoli fino al giugno del 2015. Lo abbiamo contattato, a ventiquattro ore dalla firma, per capire dal diretto interessato le sensazioni alla vigilia della nuova avventura che lo attende al timone della squadra azzurra.

 

Mister buonasera. Allora alla fine è arrivata questa firma…

Una firma che non era mai stata messa in discussione. Per un motivo o per un altro è sempre mancata quella mezza giornata dove ci si potesse trovare tutti insieme, con il Presidente ed il Direttore, per ratificare un qualcosa che per tutti era scontato. Non c’è niente da stupirsi in questo c’è semmai nella forma di come questo contratto è stato voluto dalla società.”

 

Parli del biennale?

Esatto. Ad Empoli era da anni che non si faceva un contratto pluriennale ad un tecnico e questo per me è stato l’attestato di stima maggiore che potessi ricevere. Mi fa capire quanto la società creda nel mio lavoro e questo, professionalmente ed umanamente, è il massimo della gratificazione. Per il resto eravamo d’accordo su tutto già da tempo.”

 

Come si riparte?

Si riparte con grande voglia di lavorare e con grande umiltà. Noi dobbiamo capire che l’obbiettivo dovrà essere quello della salvezza anticipata, dei 51 punti. Chiunque faccia parte della rosa del prossimo anno dovrà essere consapevole di questo ed avere la mentalità giusta per fare il campionato che dovremmo fare.”

 

Pero’ rispetto allo scorso anno, in partenza, c’è una differenza abissale…

Guarda, se noi sbagliamo l’approccio potremmo fare una stagione di grande sofferenza. Il fatto di avere un ossatura pressoché fatta e che segua un filo conduttore rispetto allo scorso anno non ci puo’ dare garanzie o perlomeno non ci deve far pensare che determinate cose potranno venire da sole. Ripeto, giovani e meno giovani dovranno mettersi a disposizione sapendo che il nostro obbiettivo è quello di mantenere la categoria.”

 

A proposito di rosa, immagino che la società cercherà di fare il possibile per cedere il minor numero di giocatori?

Credo che chi avrà la possibilità di andare in serie A ci debba andare. Sia che si parli di un giovane dalle grandi speranze sia che si tratti di chi potrebbe trovarsi all’ultimo treno. Poi per chi resterà, sapendo già che resteranno con gioia, èerche’ qui c’è davvero un grande gruppo, varrà quanto detto sopra.”

 

Maccarone?

Non sarà una situazione facile. Posso dire che Massimo farà tutto quello che è nelle sue possibilità per essere con noi anche nella prossima stagione. Sono fiducioso perché so che c’è la piu totale volontà del giocatore, ma ripeto, non sarà facile.”

 

Per quanto riguarda i nomi di mercato che si stanno facendo, ovvero i Verdi, Gasbarroni, Mario Rui…che ci puoi dire e se sono giocatori che pensi possino fare al caso nostro?

Senti, io vorrei entrare il meno possibile nei discorsi di mercato. Una delle cose che maggiormente ha funzionato è stata quella che ognuno di noi ha svolto al meglio il suo ruolo senza entrare in quello degli altri. Siccome Marcello (Carli, ndr.) ha sempre rispettato le mie scelte ed il mio lavoro sul campo, mi sembrerebbe inopportuno metter bocca in quello che è il suo lavoro e che sa ben fare. Poi se mi chiederanno un parere su un singolo elemento, dirò la mia.”

 

Si riparte con tutto lo staff al completo…

Si e ne sono felice. Il nostro è un grande gruppo di lavoro e quanto di buono fatto la scorsa stagione va diviso equamente tra tutti noi. Semmai potremmo inserire una figura in più, che segua dal punto di vista atletico i giocatori assieme al Prof. Selmi.”

 

Avete già deciso la data del raduno?

Ci stiamo lavorando in questi giorni ma dovremmo andare intorno al 10/11 Luglio”.

 

Adesso un po’ di ferie?

Si adesso mi godrò un pò la famiglia con qualche giornata di ferie, non posso parlare sempre con te (ride, ndr.) Si sgombra un attimo la mente, poi quando si ripartirà sarà una full immersion

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteMilannews.it – Carli su Calvano
Articolo successivoFinali Allievi Nazionali – Un Empoli grandioso vola in semifinale
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

12 Commenti

    • Goditi questa estate… passa molto veloce sai… e poi arriva l’inverno, la Juve, il Milan, l’Inter… e Spinelli “braccina corta corta” che fa i su interessi… poi magari un derby cadetto…

  1. Grande Mister ti meriti la serie A come tutti noi!!. E chi sa’ che questo sogno non si avveri!!. Buone ferie ed a presto!!.

  2. Speriamo bene, Maurizio Sarri e un ottimo allenatore uno da prime 6/7 squadre di serie a non vorrei che Marcello si approfittasse della situazione! Se gli dai regini diventa fenomeno ma da Romeo e gigliotti cosa deve tirare fuori? Avete mai visto i limoni uscire dalle querce?

  3. osteria fai discorsi da trattoria, tu ne hai visti uscire limoni dalle querce? ahahahah io ho visto uscire i cognioni dalle querce, mhaaaaa….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here