Valdifiori_nazionale_Italia-Inghilterra 1
Un Valdifiori emozionato ed orgoglioso al momento dell’inno di Mameli

Il gran giorno è arrivato: Mirko Valdifiori ha esordito con la casacca della Nazionale Italiana. A Empoli c’era ovviamente molta attesa per la “prima volta” del centrocampista azzurro, arrivato alla chiamata di Conte dopo un campionato davvero di primo livello. L’emozione sarà stata tanta e il cuore avrà battuto all’impazzata, ma l’impressione sorridente sul viso di Mirko al momento dell’inno di Mameli non lasciava dubbi sulla soddisfazione provata.

 

Valdifiori_Italia-Inghilterra 2
Mirko Valdifiori abbraccia Pellè in occasione del gol dell’attaccante azzurro.

Si parte e Valdifiori tocca il suo primo pallone al 2′, cercando di innescare di prima Pellè; scaricata la tensione e l’emozione dei minuti iniziali il metronomo azzurro prende sempre più confidenza con il pallone e cerca di fare la cosa che forse gli riesce di più, ossia la verticalizzazione verso le punte. Il ct Conte approva il modo di giocare di Mirko e lo elogia quando questi tenta, sempre di prima, di lanciare uno degli attaccanti (che però non capiscono le intenzioni del centrocampista). Il primo tempo di Valdifiori è discreto, da 6.5 in pagella, visto l’inserimento abbastanza repentino in un contesto difficile come la Nazionale e contro un avversario dall’alto valore.

Nella ripresa l’Italia subisce un po’ il possesso palla inglese e chiaramente ne risente anche il numero di palloni toccati da Valdifiori, abituato a toccarne un’infinità a Empoli. La sua partita dura in totale 67′, visto che Conte decide di inserire al suo posto Marco Verratti. I complimenti ricevuti dal ct all’uscita dal campo sono la sottolineatura di una prestazione davvero convincente di Valdifiori, che ha dimostrato di essersi saputo conquistare meritatamente la convocazione.

Valdifiori_Nazionale_cambio_Italia-Inghilterra
Mirko Valdifiori al momento del cambio

 

Valdifiori torna a Empoli fortificato dall’esperienza e “svezzato” dalla Nazionale e dalla cornice dello Juventus Stadium: il prossimo appuntamento è ancora lì, in quello stadio, ma stavolta l’azzurro sarà quello della squadra che lo ha lanciato e coccolato. E speriamo davvero che possa rappresentare un’ulteriore carica di fiducia e di agonismo in vista del prossimo incontro.

 

Inoltre, a fine gara Conte ha tenuto a fare i complimenti a Mirko per la sua prestazione e ha sottolineato, ai microfoni della Rai, che la convocazione ha rappresentato il “giusto merito per un calciatore che sta facendo benissimo”.

 

 

Simone Galli

 

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteDal campo | ed ora testa allo Stadium
Articolo successivoTV | Mirko Valdifiori: "Ringrazio Empoli"
Empolese DOC e da sempre tifoso azzurro, è un amante delle tattiche e delle statistiche sportive. Entrato a far parte della redazione di PianetaEmpoli.it nel 2013, ritiene che gli approfondimenti siano fondamentali per un sito calcistico. Cura molte rubriche, tra cui i "Più e Meno" e "Meteore Azzurre.

1 commento

  1. ….sei come un figlio, vorremmo tenerti sempre con noi ma siamo orgogliosi di vederti spiccare il volo ….. in bocca al lupo!!

  2. Ho visto la nazionale solo per Mirko. Ottima prova, ma si vede che gli altri erano acerbi tatticamente. Grazie Mirko perche’ questa e’ come fosse la partita di tutta Empoli.

  3. Grande.

    Egoisticamente… sono anche contento che nessuno ti abbia notato x sette anni …

    Siamo stati fortunati ad averti incontrato … ti vorremo sempre qua … ma è anche giusto che tu spicchi il Volo

    Grazie Mirko

  4. Inutile dire che quando il mezzo televisivo lo permetteva,i miei occhi sono andati sempre a vedere i movimenti di Mirko in campo…..Sempre diligente,ha perso solo una palla lungo il fallo laterale…..ha giocato con semplicità,ma con grande intelligenza tattica….Unico rammarico il fatto di non aver ricevuto palla un po’ piu’ spesso,ma la colpa non è stata sua…..lui si è sempre proposto,il problema è che dietro c’è un centrale come Bonucci che spesso piu’ che il difensore “alla Tonelli”,lancia il pallone lungo,credendo di essere Pirlo,ignorando il playmaker di turno che non puo’ impostare l’azione…..
    Le parole poi di Conte nel dopo partita non si sono soffermate solo sulla buona partita di Mirko,ma hanno confermato che per Valdifiori le porte della Nazionale si sono non aperte…..ma spalancate…..GRANDE MIRKO,EMPOLI E TUTTI I TIFOSI TI RINGRAZIANO PER AVER PORTATO COSI’ IN ALTO IL NOME DI QUESTA CITTA!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here