regginaSubito dopo la batosta di Crotone, la Reggina è tornata al centro sportivo Sant’Agata per iniziare a preparare la gara casalinga contro l’Empoli, in programma sabato sera al Granillo. Così come sempre accade in questi casi, chi ha giocato dall’inizio ieri sera si è limitato ad un leggero lavoro di scarico. Gli altri invece, hanno lavorato sulla tattica agli ordini di Atzori, con il mister che ha utilizzato apposite sagome. A chiudere la seduta, due partitelle 6 contro 6, su campo ridotto. La prima ha visto prevalere i verdi per 10-8, mentre nella seconda ad avere la meglio sono stati i neri, impostisi col punteggio di 6-5. In grande spolvero Manuel Fischnaller, che tra prima e seconda partitella ha realizzato 6 reti. Sugli scudi anche Rodney Strasser, che nel giro di neanche 2 minuti ha realizzato 3 gol, con altrettante sventole dal limite che si sono insaccate dopo aver baciato il palo.

 

Assenti alla seduta, Giovanni Di Lorenzo e Sergio Contessa: il primo ha risposto alla chiamata in Under 21, il secondo dovrà star fermo altre tre settimane per via dell’infortunio alla caviglia. Da segnalare infine, un Colucci apparso abbastanza sofferente, a causa dei postumi della botta alla schiena subita nel secondo tempo della sfida di Crotone.

 

fonte: reggionelpallone.it

CONDIVIDI
Articolo precedenteDal campo | Empoli senza fantasia
Articolo successivo" Il Punto ", con Alessandro Marinai…
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

5 Commenti

  1. non cadiamo nell’errore di andarci leggeri…
    cominciamo a pensare ad una battaglia, se combattiamo
    con grinta e furore verranno fuori le nostre indubbie
    superiori qualita’, e se poi come ad avellino loro
    si rintanano dietro per farci fare la partita non commettiamo l’errore di andare ad attaccare in massa
    ad ogni costo, restiamo anche a noi guardinghi e facciamoli
    uscire dal guscio piano piano e poi..infilziamoli!!!

  2. Noi dobbiamo giocare come sappiamo e mai adeguarci al gioco degli altri…..NON SIAMO UNA SQUADRA CHE SA E VUOLE DIFENDERSI….PERDEREMMO DI SICURO……L’importante e lottare su ogni pallone….poi dopo l’agonismo verranno le doti tecniche….e qui credo che la Reggina…paghera’ pegno…..Comunque,anche se siamo solo alla nona giornata,visto anche dove giocheranno le squadre che son dietro di noi,l’importante SARA’ NON PERDERE……

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here