Sono proseguiti ieri al Centro di Isola gli allenamenti in preparazione della difficile gara di sabato prossimo al Castellani di Empoli. Nutrito il gruppo degli assenti composto da Rigoni, Gentili, Gavazzi e Pinardi che non si sono visti al campo, mentre Malonga ha lavorato a parte. Con il gruppo si è visto Laczko ma l’ungherese naturalmente non è ancora al meglio della condizione. Breda ha effettuato dunque alcune prove tecnico-tattiche con la squadra impostata sul 3-5-2.
In difesa il tecnico ha ruotato i giocatori a sua disposizione, ma il trio che ha iniziato la stagione formato da Martinelli, Pisano e Brighenti, sembra godere di qualche chance in più. A centrocampo con Semioli largo a destra e Di Matteo a sinistra, certo del posto di titolare Castigila, il ballottaggio per le due maglie rimanenti sarà tra i giocatori che oggi sono stati provati ovvero Cavion, Maiorino, Mustacchio e Misuraca, mentre in avanti non ci dovrebbero essere tanti dubbi sulla coppia formata da Plasmati e Giacomelli. Per la giornata di oggi, mercoledì 12, è prevista una seduta pomeridiana sempre al centro sportivo di Isola.

.

biancorossi.net

CONDIVIDI
Articolo precedenteTV | L'ultimo Empoli-Vicenza
Articolo successivoGiocati gli ultimi 8 minuti, Cittadella-Hellas Verona finisce 2-1
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

2 Commenti

  1. Non sono una brutta squadra sono d’accordo e occhio a quel longherone di Plasmati. Non commettiamo l’errore si sentirci più forti. Non possiamo permettercelo. Dobbiamo sempre giocare con umiltà, senza quella non andiamo da nessuna parte. Quindi niente giochini, niente tacchi, niente superficialità. Piedi per terra che a ripiombare sul pianeta terra ci vuole un attimo, e spesso è difficile riprendersi da un calo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here