Archiviata un’altra giornata di calciomercato con l’Inter molto vicina a Gabriel Jesus. Per l’attaccante del Palmeiras ci sono stati contatti molto positivi in giornata (proprio nel giorno in cui è sfumato Joao Mario almeno momentaneamente). Gabriel Jesus sarebbe un’operazione per il prossimo gennaio – passando per il Suning – e dal costo di 30 milioni. Icardi invece è un’idea per il Napoli per un eventuale dopo-Higuain. I nerazzurri però fanno muro. Intanto, restando in tema Napoli, sono proseguiti i contatti tra la Juventus ed il fratello di Higuain. I bianconeri vogliono trovare un accordo o con contropartite tecniche oppure pagando la clausola. Il Pipita intanto rimane fermo sulla suo posizione di voler andare avanti, non fa retromarcia, così come non la fa il Napoli per quanto riguarda il pagamento della clausola. Intanto il club di De Laurentiis saluta Zuniga: per il colombiano è alle porte una nuova avventura in Premier League, al Watford di Mazzarri.

 

La Juve, che ha ufficialmente accolto Benatia in difesa, continua anche a lavorare per Pjaca. Insieme alla Dinamo Zagabria la trattativa procede (si stanno risolvendo alcuni nodi legati al pagamento) e si dovrebbe chiudere lunedì o martedì prossimo. Capitolo Milan: oggi l’ad Galliani ha incontrato il Villarreal per Musacchio. E’ stato un incontro interlocutore tra le parti ma i rossoneri continuano a lavorare per portare alla corte di Montella questo difensore. Bacca invece ha detto no al West Ham: il colombiano preferirebbe un club che gioca la Champions League. La Lazio invece avanza per Jordan Lukaku. Per la fascia, il fratello dell’attaccante Romelu ha infatti superato Adriano, a causa di alcune difficoltà sorte per portare in biancoceleste l’esterno del Barcellona. Per Enner Valencia invece la strada si fa in salita: per il giocatore si è registrato l’inserimento dello Swansea la cui offerta al momento supera quella dei biancocelesti. La Fiorentina pensa alla difesa: Corvino ha posato gli occhi su due giovani talenti olandesi. Si tratta di van Beek del Feyenoord e Rekik dell’Olympique Marsiglia, entrambi classe ’94. Il Torino è pronto ad accogliere Iago Falque: lo spagnolo è atteso domenica nel capoluogo piemontese e lunedì sosterrà le visite mediche. Il suo arrivo non è legato a quello dell’altro giallorosso in orbita Toro: Ljajic. Il serbo, al quale la Roma ha dato un ultimatum, presto deciderà se accettare o meno la destinazione Torino.

 

La Sampdoria lavora per il centrocampo. Piacciono sempre Viviani dell’Hellas e Verre come mezzala, ma sono salite le quotazioni di Cigarini dell’Atalanta (anche il Cagliari su di lui). Dodò, invece, lunedì deciderà se ritornare in blucerchiato o meno, mentre per Praet si dovrà aspettare la prossima settimana. Fernando intanto ha firmato con lo Spartak Mosca dopo aver sostenuto le visite mediche in mattinata col club russo. Il Genoa punta a rinforzare la difesa e non solo con Gentiletti: i rossoblu infatti hanno chiesto al Bologna Rossettini, e l’arrivo del primo non impedirebbe l’approdo al Genoa anche del secondo. Per l’attacco invece si pensa sempre al ritorno di Pinilla. La Roma è a un passo dal rinnovo di Skorupski, ha ceduto – ufficialmente – Sanabria al Betis ed ha sottoscritto il primo contratto da professionista con il giovane Spinozzi, fresco campione del campionato Primavera; Daniele Verde, invece, è stato venduto all’Avellino. Il Sassuolo cede in prestito al Benevento Chibsah. Il Bologna ha ufficializzato l’acquisto a titolo definitivo di Nagy, mentre per il Crotone è fatta per l’arrivo di Sampirisi, classe ’92 ex Vicenza.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSkorupski arriva ad agosto
Articolo successivoAmichevoli estive – Il programma definitivo
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here