Effetto «calamita» sui tifosi del Lecce da parte dei Tesoro, nuovi proprietari del club, che hanno «presentato» Chevanton,alle prese con la rieducazione dopo l’operazione per la rottura del tendine d’Achille destro. Ingaggiato l’uruguaiano, ieri il patron Savino ha incontrato Di Michele (nel mirino di Chievo, Parma e Reggina)svincolatosi a fine giugno: l’attaccante ci terrebbe a continuare l’avventura nel Salento (vorrebbe un biennale), specie dopo le parole di stima del tecnicoLerda, che sarà presentato oggi. Veneto scatenato Ufficiale il colpo Bacinovic a Verona. E non è finita. Sogliano vedrà in settimana Camilli per strappare il sì per Sforzini. Al Grosseto, dove ritorna Antonazzo (ex Taranto),ricca contropartita tecnica da scegliere tra Pichlmann, Berrettoni, Ceccarelli e Mancini. Sfumasse Sforzini, il club tornerebbe su Ebagua,maspunta anchePellè (Parma, era alla Samp); per la difesa Mareco non ha ancora rinnovato, se non accetta si virerà su Pesoli. Padova attivissimo in attacco:oggi firma Babacar, è praticamente fatta anche per Granoche e non si molla Farias; ufficiale l’arrivo del portiere Silvestri (Chievo, era alla Reggiana)in prestito con diritto di riscatto della metà. Altre trattative Novara: fatta per Bardi, entro giovedì la firma; vicino Perticone, con Gemitiche andrà al Livorno (che per la porta punta Fiorillo, Samp); oggi incontro importante per definire lo scambio con la Samp Gonzalez-Piovaccari; intanto Ludi rifiuta il Varese, mentre Motta spalma l’ingaggio al 2014. La Juve Stabia prende Scurto (Triestina, erafermo da un anno), in settimana verranno annunciati Genevier (Siena), Jidayi (Padova) e Acosty (Fiorentina); calda la pistaa Jeda, in uscita da Lecce. Cesena: in attesa di definire Favalli dalla Cremonese, in ritiro è arrivato Mattia Graffiedi, ex Gubbio, si valuta la possibilità di tesserarlo. Lo Spezia aspetta il ritorno dal viaggio di nozze di Di Gennaro (Milan, era a Modena) per la firma, stand by per DiCesare; ieri è saltata la presentazione della campagna abbonamenti per un malore che ha colpito l’a.d. Spalenza. Crotone: Galardo rinnova fino al 2014, in arrivo via Parma Bazzoffia. A Empoli tra oggi e domani si attende la firma degli juventini Spinazzola e Boniperti (era a Carpi) e in settimanaarriveranno anche quelle di Pecorini (Inter) e Ferreira (Milan). Bari: oggi arriva in Italia Sana (Valladolid), per la porta si aspetta l’ok del Genoa per il nuovo prestito di Lamanna mentre prosegue il dialogo con la Lazio per Emmanuel e Zampa; per Ganz (Milan) manca l’ufficialità. La Ternana punta Schenetti (Milan, era all’Alto Adige). L’Ascoli oggi definisce col Milan il prestito di Fossati (era al Latina) e parlerà con la Samp per Zaza; se Giallombardo accetta Benevento, arriva uno tra Rinaldo e Montini. De Blasis (Gimnasia) e Benali (M.City) andranno in ritiro col Brescia, mentre lo svincolato Zoboli va verso iNewEngland Revolution. Lanciano: vicini Hottor (Milan) e Bollino (Palermo), contatto col Chievo per Kirilov.

.

gazzetta.it

CONDIVIDI
Articolo precedenteCesaretti verso la conferma in Ciociaria
Articolo successivoOggi arriveranno i due "baby" Juve
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

  1. COLPI AD EFFETTO.
    Riportando dall’articolo:
    “Effetto «calamita» sui tifosi del Lecce da parte dei Tesoro, nuovi proprietari del club, che hanno «presentato» Chevanton,alle prese con la rieducazione dopo l’operazione…”

    Basterebbe poco anche a noi. Basterebbe che qualcuno entrasse in comproprietà con Corsi.
    Potrebbero essere o un imprenditore di zona o fuoriporta oppure una Banca di zona.
    Economicamente preferirei una Banca.
    Costringerebbe la società ad avere i conti anche più in regola.

    In entrambe i casi non importerebbe un contributo economico importante basterebbe consolidare qualche elemento di esperienza. Per una maturazione possibile dei giovani senza per questo rischiare di retrocedere.

    La scelta poi di Carli di portare i giovani in fascia 92-94
    non è sbagliata ma è invece sbagliato cedere precocemente i giovanissimi e torno a ripete non dare un appogio esperto a chi deve dimostrare ancora tutto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here