Hellas Verona, ecco come si muove Sogliano – Si inizia a muovere il diesse degli scaligeri, che ha già preso il giovane centrocampista del Milan Calvano ed è vicinissimo a Carrozza e Rivas. Nel frattempo si studia l’alternativa a Tachtisidis.

 

Bari e la settimana cruciale. Con un occhio al mercato.. – Questa sarà una settimana fondamentale per il Bari: oggi ci saranno i pagamenti degli stipendi relativi ad aprile scorso. Quanto alle trattative, Angelozzi incontrerà la Roma per Viviani e potrebbe cedere la metà di Adrian Stoian al Chievo, che ha formulato un’offerta importante. Si riapre il discorso per Lamanna, mentre interessano Farabbi e Briganti.

 

Lecce, Tesoro già in movimento – Si parte dalla panchina: biennale per Franco Lerda, che ha già chiesto due calciatori pronti ad arrivare: Urbano e Nardini, con quest’ultimo che sembrava ad un passo da Juve Stabia prima (saltata) e Novara poi (ancora in corsa).

 

Padova, mistero in mezzo al campo e pronto il colpo in porta – Si è raffredata la pista per Carlo Valerii: troppa la differenza tra domanda e offerta. Si studia l’alternativa Cofie. Nel frattempo per la porta è pronto il colpo Bardi, mentre le altre ipotesi riguardano Alfonso, Leali e Fiorillo.

 

Annotazioni di mercato – Varese vicinissimo a Cristiano (Albinoleffe), mentre Pedrelli resterà dello Spezia. L’Empoli potrebbe chiudere oggi per Sarri in panchina e Dianda sarà della Ternana. Il Crotone segue Frascatore e la Juve Stabia ipotizza la soluzione-Farias. Nel frattempo Mascara è pronto a vestire la casacca dell’Al Nasr.

tuttob.com

CONDIVIDI
Articolo precedenteGiovanissimi fuori. Ma che Campionato!!
Articolo successivoIn settimana si sciolgono i primi nodi
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

14 Commenti

  1. Portiamo Sarri sulla panchia dell’Empoli.
    Ha fatto gavetta dagli anni novanta.
    Nessuno gli ha regalato niente.
    Ci sono stati degli esoneri ma questo fa parte del mestiere.
    Sarri per la tipologia di calcio che fà (4-4-2)e per le esperienze di panchine in posti tipo Verona Perugia ecc.
    da queste premesse sembra adatto a far lavorare bene
    un Empoli inesperto e pieno di giovani.

  2. Dai sarriiii guardiamo di fa un bel campionatino io credo in sarri non mi pare male,poi quoto quello che ha detto ighli qualche esonero e fa parte del mestiere specialmente uno come lui che e’ tanto che allena…IN BOCCA A LUPO MISTER!!!!

  3. L’unica cosa che non capisco:Sarri fa 4-4-2
    Bene,chi sono gli esterni?se prendiamo Sarri allora bisogna prendere anche 2 esterni forti e 2 rimpiazzi(al momento mi viene in mente solo Saponara che può fare questo ruolo,ma non è mica granchè da esterno)

  4. scusate, una domanda
    vedendo la nuova classifica, è già sicuro che partiremo con un punto di penalizzazione? perchè non seguo le vicende del calcioscommesse da quanto ne sono disgustato

  5. Avete dato per scontato che adotta il 442. Siete sicuri ? Lo scorso anno a Sorrento e due anni fa ad Alessandria faceva il 4231 (oddio…i risultati non è che poi siano stati esaltanti….). Mi intriga molto sapere come giocherà.

    • Sono numeri, molto dipenderà da chi avrà a disposizione. Quando si parla di 4-4-2 offensivo, ovviamente, tende a diventare un 4-2-4. Però negli anni ha sempre mostrato di prediligere i due attaccanti in verticale anzichè in orizzontale; ciò fa avvicinare il modulo ad un 4-2-3-1. A Perugia faceva 4-4-2 con De Giorgio e Cutolo esterni e Mazzeo alle spalle di Ercolano. Ad Alessandria, è vero, era più un 4-2-3-1 come base, avendo Negrini (sì, lui) e Croce esterni e Martini a ridosso di Scappini. Peraltro a Sorrento si era portato proprio Scappini e Croce per poter ripetere questo modulo. Dettu tutto ciò, secondo me, è palese che un ruolo fondamentale lo reciteranno gli esterni.

      • Sui risultati, Angelo, non possiamo dire che ad Alessandria non siano stati esaltanti… Arrivò terzo senza società, sull’orlo del baratro, senza stipendi da 5/6 mesi, con il presidente invischiato direttamente nel calcioscommesse… Si pagavano da soli la benzina per le trasferte…

  6. x il Marinai : ….si Ale, hai ragione, era rivolto più alla prima parte del Sorrento dello scorso anno. Ricordo bene l’Alessandria (possiedo quella mitica maglia…)del vecchio Artico, con gli esterni, Negrini, Croce, Cuneaz e Scappini (non male questo). Comunque mi fa molto piacere aver ascoltato buone referenze su di lui da chi ci ha lavorato insieme. E’ un bel personaggio. Però, permettimi una domanda dal momento che ho una grossa stima per te. Cosa ti convince di questa scelta ? Mi spiego meglio. Quale è secondo te la specificità di quest’uomo, che ha convinto i nostri dirigenti a puntare su di lui ? Rispondi quando puoi…e se vuoi. Ciao grandissimo 😉

  7. Se mi chiedi quale sia stata la molla che ha convinto Corsi e Carli a puntare su di lui non saprei dirtelo… Gli verrà chiesto, credo, il giorno della presentazione. Penso questo: nel profilo, nell’identikit che avevano disegnato i dirigenti per l’allenatore dell’Empoli (leggasi ingaggio contenuto, motivazione ed entusiasmo), magari hanno scelto Sarri perchè comunque è un allenatore che ha un po’ di esperienza, maturata su campi difficili e in situazioni altrettanto difficili. E’ uno che lavora, che cerca di migliorarsi sempre, che si tiene aggiornato (l’ho visto spesso anche al Castellani nell’ultimo anno). Il fatto di aver sempre portato a termine le stagioni quando è partito dall’inizio (eccezion fatta per l’ultimo anno, quello di Sorrento) vorrà pur dire qualcosa e secondo me proprio perchè scrupoloso nel suo lavoro e nella sua metodologia che ha difficoltà ad entrare in corsa, mettere le mani sul lavoro di altri. E’ una persona che ha fatto la gavetta vera, ha voglia di far bene e l’esser chiamato in B credo sia per lui motivo in più per metterci ancora più entusiasmo. E poi ha personalità, ha un suo stile anche nello stare in panchina. Ritengo che sia anche una persona che faccia presa sul gruppo. Poi magari mi sbaglio, ma io approvo e sottoscrivo la scelta.

  8. Sempre per il Marinai : Sono d’accordo. Si è puntato più sulla gestione del gruppo. Insomma…ha prevalso più l’uomo che l’allenatore. Una curiosità: non ha mai avuto squadre giovanissime. Chissà se metterà bocca anche sugli eventuali ritocchi. Vedremo. Intanto butto lì un 4231: Dossena–Salviato, Angella, Stovini, Regini—Moro, Valdifiori— Saponara, Tavano (Brugman), Di Roberto—Paolucci P.S. dietro ho aggiunto centimetri perchè lo scorso campionato abbiamo preso gol (di testa) anche da qui,quo,qua. Buona notte 😉

    • Secondo me sì che darà indicazioni su giocatori da prendere in Lega Pro. La formazione che hai fatto credo sia abbastanza lontana da quella che sarà… Salviato, Di Roberto e Paolucci non credo possano venire a Empoli… Ci sarà qualcuno di Lega Pro, considerando anche che 3 o 4 di quelli che hai messo dell’anno scorso non penso indosseranno ancora questa maglia.

  9. Ale, più che i nomi, era la “tipologia” di calciatori che volevo farti notare (anche se Di Roberto…verrebbe anche a piedi, scambiai due chiacchiere nel dopoCittadella). Dietro ad esempio si ha necessità di centimetri e di cattiveria (gente buona sulle palle alte). Comunque, bene ….se arriva gente dalla C, va bene….mi sento anche più preparato 😉 ne riparleremo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here