Gli ultimi verdetti hanno scritto i nomi delle 22 squadre che faranno la prossima Serie B. Adesso la palla passa al calcioscommesse. Nel frattempo, le società stanno sistemando le panchine. Vediamo come. Conferme Metà panchine non cambiano, almeno per ora. Foscarini farà l’ottavo campionato di fila con il Cittadella. Il Bari ha confermato Torrente, il Crotone ha rinnovato la fiducia a Drago (che avrà il patentino). Il Brescia con Calori conferma anche Andrea Iaconi a prescindere dalla Disciplinare (il d.s. rischia una squalifica di 4 anni e 6 mesi). Avanti con Braglia la Juve Stabia, che ha preso il portiere Nocchi della Juventus (era a Carrara). Il Verona ci riprova con Mandorlini e tratta Sforzini (Grosseto), Rivas (Varese), Romanò (Inter), Crespo (Bologna), Pesoli (Siena); problemi per il nuovo azionista Setti, che non riesce a liberarsi dal Bologna. Tra le retrocesse solo il Novara non cambia e Tesser, che riprende Gonzalez da Palermo (con Mehmeti), a giorni avrà un nuovo portiere: è Bardi, che l’Inter riscatta dal Livorno e poi gira in prestito. Tra le neopromosse il Lanciano s’è incontrato con Gautieri per il rinnovo, automatico per Braghin alla Pro Vercelli come quelli di Serena allo Spezia e Toscano alla Ternana. Nuove Già cinque le novità. Il Varese ha ufficializzato l’arrivo di Fabrizio Castori: i primi rinforzi saranno Simon e Struna (Palermo). Nei giorni scorsi il Padova aveva annunciatoFulvio Pea, a Livorno il presidente Spinelli si è affidato al suo ex giocatore Davide Nicola e ha riscattato Siligardi e Dell’Agnello dall’Inter. La novità più curiosa è quella di Cesena: il presidente Igor Campedelli ha dato la squadra al fratello Nicola, che ha allenato il Bellaria; come giocatori dal Parma ecco Lapadula (era al San Marino) e Defrel (era al Foggia).
Libere Sei panchine ancora da assegnare. Fa gola quella del Sassuolo, dove il favorito è Eusebio Di Francesco (l’alternativa è Aglietti, poi Mangia). L’Ascoli oggi incontra Silva e dovrebbe arrivare la conferma. A Modena bisogna vedere come cambia la società: se arriva Bonacini (ora a Dubai fino a venerdì) da Carpi (col d.s. Giuntoli), l’allenatore dovrebbe essere Mangia. La Reggina sta aspettando che Dionigi si liberi da Tarantoper ingaggiarlo (con Bremec, Di Bari e Sosa); nel frattempo, il presidente Foti cederà Bonazzoli. Tutto fermo (per evidenti motivi) a Grossetoe a Lecce, dove si è riaperta la trattativa per la cessione del club a Savino Tesoro: è valida l’intesa in caso di Serie B (anche con penalizzazione), mentre se arriva la retrocessione Semeraro offre un contributo solidale di 2,5 milioni e Tesoro ne chiede 4 (accollandosi esposizioni per circa 6).

gazzetta.it

CONDIVIDI
Articolo precedenteTV | Sintesi Catania-Empoli 1-4
Articolo successivoCon Paolo Fabbri (ag. Maccarone)….
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

  1. Piccolissimo parere. Come giovani rampanti D.S., un ottimo lavoro lo hanno svolto Romairone (Pro Vercelli) e Giuntoli (Carpi). Molto svegli. Secondo me pronti per il salto. Darei un’occhiatina ai loro giovanotti. Come allenatore, credo che Drago, sia stato lo “sconosciuto”, con più meriti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here