ph efc

frosinone-empoli (19)A dispetto di quanto sembrava scontato, la società azzurra ha deciso di non presentare ricorso contro le tre giornate di squalifiche inflitte a Riccardo Saponara dopo l’espulsione di Frosinone.

Questo perchè, dopo un attento confronto con i propri legali, da Monteboro hanno capito che non ci sarebbe stato niente da fare contro il referto dell’arbitro in assenza poi di contro prove che in qualche modo potessero scagionare Riccardo andando, magari, a scontare una delle tre giornate.

 

Si era sempre detto che non sarebbe stato facile ma si pensava che la società ci volesse provare. Comprensibile però l’atteggiamento della dirigenza azzurra se arrivato dopo una sfiducia da parte di chi tutela legalmente gli interessi della società del Presidente Corsi.

Dunque rimarranno tre le partite che “The Magic” dovrà saltare, due al netto di quella con il Sassuolo ormai già agli archivi. Non vedremo la maglia numero 5 all’Olimpico con la Roma e non la vedremo nemmeno nel match interno con il Genoa. Il ritorno in campo è quindi fissato per il 29 ottobre nel turno infrasettimanale che ci vedrà in campo a Marassi contro la Sampdoria.

 

Con molta probabilità sara Krunic ancora ad andare a sostituire il fantasista di Forlì nella gara che si giocherà sabato prossimo.

 

Alessio Cocchi

23 Commenti

  1. Evidentemente le parole riportate dall’arbitro sul referto erano piuttosto pesanti, mi sembra giusto non fare ricorso onde evitare brutte figure (vedi conferma della squalifica).
    Questa scelta rivela un preciso comportamento da parte della società: secondo me ai piani alti vogliono far comprendere a Riccardo che quello che ha fatto è sbagliato, lui deve essere il nostro campione, il nostro valore aggiunto, non un problema.
    Per me Riccardo uscirà molto responsabilizzato da questa vicenda, tornerà più forte di prima!

  2. Concordo pienamente con te Luca e aspettiamo sereni il ritorno di Ricky consapevoli della forza di questa squadra che due domeniche fa ha dimostrato che non è il singolo quello che conta di più ma il gruppo.

  3. buogiorno cari tifosi come me corsi ha fatto bene a non fare ricorso …..questi arbitri l’hanno presa con l’empoli bisogna stare attenti…..ora si vince a roma 2 a 1 e si và in coppa saluti a tutti rossano settore dei carrozzati e un po’ sfigati vi sembra,,,,,,,

  4. Fare ricorso x una giornata e ti rimane la diffida non serve a niente. .ora bisogna che Riky si tranquillizzi e basta e ritorni a fare quello che sa fare…..il campione x noi!!!!!!

  5. Ma perché si pensa che il Sapo non si è accorto di aver sbagliato?Luca non c’è bisogno di evitare il ricorso per farglielo capire,lui lo sa già.Mi pare che stare fermo,senza giocare basti e avanzi come eventuale punizione.Ma smettiamo e non mi riferisco a te,di confondere la reazione scomposta di Riccardo abbinandola ad una mancanza di umiltà.Non c’è proprio nesso tra le due cose e chi continua con questa antifona sta andando fuori dal seminato.Comunque mi aspettavo comunque un tentativo da parte della società per un giocatore sempre corretto in campo e tartassato dai falli e comunque giocatore insieme a Maccarone più rappresentativo nella squadra azzurra.Anche sapendo di non arrivare a niente,non si abbandona a se stesso un giocatore che poi a fine giugno di euro in tasca te ne porterà tanti,ma tanti,ma tanti

    • Con le mie parole sicuramente non voglio dire che a Riccardo manchi l’umiltà, ci mancherebbe, per me è un grandissimo campione.
      Ho detto solo che anche lui, come tutti, è fatto di carne, nel senso che è un uomo come tutti noi. A Frosinone è stato tartassato di falli e pedate ritrovandosi, nel giro di pochi minuti, a caricarsi sulle spalle la squadra dopo che la difesa aveva preso due goal da amatori. E’ normale che gli si sia tappata la vena, a chi non sarebbe successo?
      Detto questo, la società, leggendo il referto dell’arbitro (che non si può inventare le cose sia ben chiaro: nei referti ci sono le virgolette con ciò che il calciatore dice) secondo me ha giustamente deciso di non fare troppa pubblicità alle parole di Riccardo facendo ricorso, dato che secondo me (vedendo in diretta la sua reazione) sembravano frasi piuttosto pesanti. In questo modo i panni sporchi sono lavati in famiglia, il calciatore capisce di aver sbagliato, (anche se sono convinto che Riccardo se ne sia reso conto praticamente subito, dato che è molto intelligente) e la vicenda resta privata, catalogata come un caso isolato.
      Se si fossero ostinati a fare ricorso e tutto fosse stato confermato ne sarebbero usciti male sia l’Empoli FC, che dopo aver letto un referto apparentemente inappellabile è stato testardo nel voler proseguire il percorso giudiziario, sia Saponara, poiché fai conoscere a tutti ciò che Riccardo ha detto in un momento di frustrazione e che non rispecchia il suo vero carattere.
      Secondo me questo è il miglior modo in cui l’Empoli può proteggere un talento come Saponara.
      Lo ripeto, per me i panni sporchi vanno lavati in famiglia.

  6. Io questa volta non sono d’ accordo con la società , il ricorso andava fatto , per un pugno in faccia ti danno 3 giornate e x un’ offesa all’arbitro, che ripeto ogni partita succede che i giocatori offendono ripetutamente l’ arbitro , ti danno le stesse giornate , tra l’altro giocatore più corretto di saponara è difficile da trovare , io la penso cosi ma posso anche sbagliarmi !!!!!!!!!!!!!!

  7. Concordo con Alessandrovich, la Società doveva almeno tentare il ricorso, soprattutto trattandosi del giocatore, con Maccarone, più rappresentativo e più corretto.
    E comunque una Società deve difendere i propri giocatori soprattutto quando si tratta, come in questo caso di una palese ingiustizia e abuso da parte dell’arbitro.
    Il gesto, pur riprovevole, non può essere minimamente paragonato ad un pugno o altro gesto violento.

  8. Perché non fare ricorso per un giocatore come il Sapo?Ok offese all’arbitro,ma perche’ Saponara è un pazzoide?L’arringa difensiva verte sul fatto che è sempre stato un giocatore corretto,che subisce falli di continuo,basta vedere quanti ne fa ammonire a partita.Il passato di un giocatore non puo’ non contare niente e comunque deve essere motivo di orgoglio anche per la società,società che ha l’obbligo morale di tentare di tutto per difendere un giocatore che pur sbagliando ha sempre dimostrato serietà sul rettangolo verde.Adesso non ricordo bene,ma pur trattandosi di cosa ben differente,mi pare però che nella squalifica di Croce,la società si comportò in modo differente….seppur con risultati negativi.Con tutte le proporzioni del caso,immaginatevi una reazione simile a quella del Sapo da parte che so,di Messi,Ronaldo o anche giocatore importante di altra squadra anche importante….pensate che queste società non avrebbero fatto comunque ricorso?Parliamoci chiaro,se manca Dermaku,Camporese o anche altro giocatore Empolese non è certo come se manca Riccardo e da qui in avanti o fai ricorso per tutti i tuoi giocatori o non lo fai più per nessuno,perché non ci possono essere figli e figliastri,nemmeno tra i giocatori.

  9. Oh gente ma se il Sapo allo Scarsissimo Guida gli avesse detto accidenti a te e alla femmina di Sus Scrofa domestica di tu’ ma’che potrebbe fare la società?

    • Dire che quello che ha detto il Sapo è la semplice verità e che su mà…etcetera etcetera….Dai mettiamola sullo scherzo,tanto ormai la decisione è stata presa 🙂 …L’unica cosa che mi auguro è che la decisione sia stata presa di comune accordo con Riccardo o almeno spiegandogliene i motivi oggettivi,perchè il ragazzo è giovane e deve sentire che la società gli è accanto anche nei momenti peggiori e non solo quando gli fa vincere le partite.Nella testa di un ragazzo,seppur intelligente come Riccardo,si possono a volte aprire delle crepe ed è facile pensare che non fai ricorso perché non mi ritieni abbastanza importante per te,ma solo una gallina dalle uova d’oro.Non è così e non sarà così,ma occhio a sottovalutare quello che puo’ passare nella testa di un ragazzo.

  10. INECCEPIBILE LA SCELTA DELLA SOCIETA’
    SOLDI BUTTATI VIA PER IL RICORSO
    SAREBBE COMUNQUE NON ACCETTATO DAL GUIDICE
    (SPENDI E LO PRENDI IN C…)

    SAPONARA NON E’ SOLO
    NE ABBANDONATO
    SI ALLENA CON IL GRUPPO
    PRONTO A RIENTRARE PER IL DOPO GENOA

    IL MISTER VUOL VEDERE ALL’OPERA KRUNIC
    PER UN PAIO DI PARTITE
    E POI SARA’ DENTRO NUOVAMENTE

    FORZA MAIELLO!

    • Magari tu hai anche ragione,ma in tutto i tu discorso, mi dici che c’entra forza Maiello?O bimbo ma che sei di fori?Fori di zucca intendo.O un s’è a parla’ di Sapo?

        • O un lo vedi che tu m’hai risposto lo stesso?Dai e si scherza un te la prende,un ave’ la coda di paglia.Anzi sai che ti dico?FORZA MAIELLO!,Un c’entra nulla co i discorso,ma va bene lo stesso.Sorridi alla vita Dash,in fondo si vede…che sei un ragazzo pulito.

          • …quando si entra in un bar e si fa due parole con qualcuno che non si conosce che dica una cazzata o che dica una cosa giusta un ci si presenta con un offesa…cosi i discorsi un prendono mai la piega giusta…

          • Possibile che te non tu abbia capito il lato scherzoso della battuta?Ma chi ti ha offeso….ma vien via Dashe un piglia’ sempre tutto su i serio……e…..sempre W Maiello.

  11. Siamo sempre troppo arrendevoli e buoni, col Palazzo. Le botte che prende ogni partita Saponara sarebbero state almeno lette, lì dove si decidono le cose.
    Vabbè, amen. Forza Rickyyyyy!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here