Vucinic matatore della FiorentinaContinua il sogno giallorosso: la Fiorentina fa la partita, crea tantissimo ma sbatte contro una super difesa con Mexes e Juan maestosi nel gioco aereo.

Completa il quadro la buona prestazione tra i pali del brasiliano Julio Sergio.

La Roma, solida ma anche fortunata, porta a casa tre punti importanti che la proiettano al secondo posto solitario a 8 punti dalla capolista.

 

La Fiorentina, con Bolatti in campo dal primo minuto, inizia bene la partita costringendo alla difensiva i giallorossi e per tutto il primo tempo ha il completo predominio del gioco. Jovetic, Marchionni e Vargas mettono sotto apprensione la squadra di Ranieri ma il risultato non si sblocca. Nella ripresa Totti, incolore la sua prova, lascia il posto a Baptista con Vucinic che diventa prima punta, i giallorossi sembrano aver più voglia ma è sempre la Fiorentina a dare spettacolo sopratutto sul binario di sinistra con Vargas e Pasqual.

 

De Silvestri e Gilardino hanno le occasioni migliori ma sprecano malamente e la legge del calcio si conferma anche questa volta; è il minuto 81′ quando, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, De Rossi prolunga per Vucinic che tutto solo davanti a Frey non sbaglia. Prandelli si gioca le carte Keirrison e Santana ma il risultato non cambia.

 

A.C.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here