La stagione 2012-13 porterà, tra le tante novità, anche un cambiamento importante a livello di sponsor tecnico, di fatti, dopo 8 stagioni consecutive, Asics non vestirà più gli azzurri, il contratto in scadenza a giugno non verrà rinnovato anche perchè la società italo-nipponica uscirà graduatamente dal mondo dal calcio.

.

Negli ultimi mesi l’ufficio Marketing & Comunicazione, nelle persone di Gianni Assirelli e GianMarco Lupi, ha vagliato le diverse proposte arrivate in società dalle aziende produttrici di abbigliamento sportivo, valutando attentamente il da farsi tenendo conto di un settore giovanile importante, anche numericamente, che andava coperto alla stregua della prima squadra con il medesimo materiale.

Nei giorni scorsi, dopo una prima fase di studio, è arrivata a conclusione la trattativa che ha portato l’Empoli ad accordarsi per la prossima stagione (dovrebbe trattarsi di un accordo triennale) con il marchio che sarà il prossimo sponsor tecnico:

ROYAL

.

L’azienda con sede a Cava dei Tirreni ha superato tutti i requisiti richiesti dalla nostra diregenza, primo fra tutti quello della qualità dei tessuti e della possibilità di personalizzare al massimo le divise ufficili da gioco, scegliendo accuratamente anche tutto il corredo sia tecnico che da riposo.

Un brand “made in Italy” che si è subito detto entusiasta di collaborare con gli azzurri per la prossimo avventura sportiva, un connubio tra due forze fresche e giovani vogliose di fare bene puntando sulla freschezza dei contenuti. Royal tra l’altro negli ultimi anni ha fatto passi molti importanti, rinverdendo tutto il suo management e cambiando di fatto anche la veste grafica del proprio logo, che in molti conosceranno per quella corona sopra la scritta. Adesso è la testa stilizzata di un leone a farla da padrone su un scritta che sembra voglia correre veloce. Il Leone di Royal dovrebbe tra l’altro trovare posto sulle maniche delle maglie, una coincidenza che potremmo definire poco casuale visto il richiamo dei leoni di piazza Farinata degli Uberti, già presenti nella terza maglia di questa stagione.

.

E’ lo stesso Dot. Gianni Assirelli (responsabile dell’area Marketing & Comunicazione) che ci spiega come si è arrivati a questo cambio importante in casa Empoli: ” Partendo con il ringraziare Asics per il grande lavoro fatto assieme in questi anni, ricco di soddisfazioni, visto che insieme siamo approdati in Europa, non era facile voltare pagina, in un momento dove il mercato è quello che è. Volevamo fortemente un prodotto di qualità che allo stesso tempo ci garantisse però una disponibilità quasi totale, partendo dalle personalizzazioni delle divise finendo anche ad un contenimento dei costi per la copertura di tutto il settore giovanile. Per noi sarà un vanto poter vestire tutti i nostri bambini della scuola calcio come fossero quelli delle prima squadra, e ad un prezzo abbordabile, cosa che oggi va tenuta di conto. Royal ci è piaciuta da subito, si è dimostrata professionale , direi quasi maniacale, facendoci trovare quello che noi cercavamo anche in termini di materiale, chi ne capisce poi potrà verificare con mano. Ci siamo mossi con il nostro ufficio, avallati e supportati dai massimi dirigenti, ed anche quest’anno è stata fondamentale la collaborazione tecnico/grafica con Massimiliano Ciabattini (già fotografo ufficiale Empoli FC e PianetaEmpoli.it) che si è subito interfacciato con i grafici di Royal per la realizzazione delle nostre tre prossime divise. Mi ritengo molto soddisfatto per il lavoro che stiamo portando avanti ed il prodotto, ne sono convinto, arriverà.”

.

Dunque Royal sarà ufficialmente sponsor tecnico EmpoliFC 2012/13, ed a breve verranno svelate le tre divise con le quali gli azzurri disputeranno le gare della prossima stagione. Tre divise che manterranno di base un taglio molto semplice ma con alcuni particolari che arricchiranno le stesse. Scontato dire che la prima sarà azzurra, anche se ci sarà un dettaglio molto particolare, la seconda manterrà il bianco come colore di base, ma anche qui troveremo diverse cose che andranno a richiamare la storia della società. Ancora top secret la terza maglia che però si preannuncia molto molto particolare.

.

Da parte nostra, oltre al dare il benvenuto all’azienda campana, auguriamo a loro ed alla società un buon lavoro ed un grande in bocca al lupo.

.

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteF. Corsi: "Prevedo un epilogo thrilling"
Articolo successivoWeek end azzurro giovani – Risultati gare 12 e 13 maggio
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

43 Commenti

  1. Chi non ha mai giocato con la maglia royal con la corona. Bello il nuovo logo, speriamo siano belle anche le maglie. Grazie per la chicca.

  2. Beh, sapevo che con asics sarebbe finita, pensavo ad un marchio un po’ più noto. L’importante è fare la B e che comunque le maglia siano belle, asics era dall’anno della conquista uefa che non azzeccava una maglia decente, rccezione per l’ultima secondo, quella argento

  3. Quelle fatte fare ad Asics, eccetto forse quelle dell’anno della retrocessione e la terza di quest’anno (un pò troppo “carica”), più o meno si son sempre distinte in positivo…vediamo se anche le prossime si confermano.

    Ma in qualcosa di dedicato, come taglie/vestibilità, al pubblico femminile (dato che non siamo nemmeno poche…) prima o poi ci si può sperare? 🙂

  4. Apprezzo lo sforzo sia di PE che di Assirelli per far passare bene la cosa, di certo un regalo ai tifosi non è, anzi direi che son quattro passi indietro. Speriamo che almeno il prodotto finito sia all’altezza. Una domanda, si cambia tutto, si puo cambiare anche direttore sportivo?

  5. L’uniche maglie originali e belline dell’asics son state quelle dell’anno della conquista della coppa uefa, quelle con i numeri tondi e lo sponsor frutta! Royal fino a poco tempo fa era usata dalla piccole società(amatori, giovanili) per il basso prezzo. Probabilmente il target si sarà spostato verso l’alto, in caso contrario non mi pare una scelta molto felice…

  6. Ragazzi ma le maglie asics della stagione 2004/2005 (quella dell’ ultima promozione) dove le mettete??? Erano le più belle di tutte!!!!

  7. Tratto tutti i giorni x lavoro materiale tecnico calcistico e spezzo una lancia verso royal che utilizza degli ottimi materiali. Non so che lavoro possano aver fatto in società, ma la scelta di royal per me non è negativa, negativo era se si passava a legea. La piu bella asics è quella del primo anno!

    • Lasciamo perdere, non si riesce a tenere il conto di quanti ne cambia Camilli! Dev’essere l’anno degl’esoneri quest’anno n’ha cambiati 3 anche i’ corsi…

  8. Se dobbiamo parlare di bellezza delle magliette…le meglio sono state quelle del 2006, poi andammo in UEFA, e non furono come le precedenti, sembravamo l’inter…

  9. Ma commentare lo sponsor tecnico quando stiamo x andare in serie B vi sembra normale? A me no! Che ci importa chi ci fa le maglie scusate………BOH!

  10. Credo che il calcio si possa fare anche con le maglie della fruit of the loom!!! Perché la maglia non tira in porta!!! O non para un rigore!!!

    • Certo. Non ci farà vincere le partite, ma la maglia viene subito dopo l’uomo che la veste. Un po’ di vanità non fa mai male.

  11. mah..ke tristezza..ma uno sponsor tecnico un pò più conosciuto no???? cavolo..preferivo tornare alla vecchia errea a questi punti..al varese tocca l’ adidas, e noi questo sponsor da calcio uisp!!

  12. Maremma gatta, io compro ogni anno la maglia azzurra da almeno 20 anni, sono sempre stato fiero dei nostri sponsor tecnici, forse qualcuno si ricorderà che si usava adidas, ma questo passaggio a royal. Nemmeno il Santa Maria usa royal. Ma come mai si deve fare pena in tutto ?

  13. Le ultime seconde e terze maglie sono sempre risultate molto belle, voglio aspettare prima di dare giudizi affrettati, certo il marchio non è di grande appeal peró ripeto aspettiamo a trarre conclusioni affrettate. Poi se il Catania veste Givova e l’Udinese veste Legea….

    • a parte tutto, royal non è male ragazzi, e poi sicuramente un marchio piccolo è più stimolato a mettersi in mostra con prodotti di qualità e design.
      Per loro questa è una grande opportunità di visibilità, potrebbe essere il loro spiraglio per entrare anche nel mercato del vestiario sportivo ad alti livelli. Per me è tutto di guadagnato.

      E poi, ripeto, con la cessione di Eder e i soldi risparmiati con questa operazione vedrete che compreremo qualche buon giocatore.. certo, non vorrei che gravasse troppo lo stipendio di Guido Carboni..

      ahahah

  14. La royal fa le maglie per pesaro di basket e per il Rayo Vallecano che è la terza squadra di Madrid e fa la liga. Esperienza ce l’ Hanno ma le maglie del Rayo fanno pietà. Speriamo facciano un bel lavoro. Prima pensiamo a salvarci poi si criticheranno le maglie sperando non siano brutte come quelle di quest’anno soprattutto la terza che con tutti quei disegni e simboli pareva un rebus…

  15. Io ricordo sempre con piacere le mitiche maglie dell’ERREA….Sopratutto quella bianca con fascia azzurra alle maniche, con la quale vincemmo playoff serie C con goal di Esposito….

  16. Quest’anno le maglie facevano cac@re, peggio sará difficile fare. Vorrei una terza nera, è da Spalletti che non la vedo. Benvenuta royal

  17. lo sponsor royal deve sapere che vanno fatte anche tutte le mute di riserva non solo quelle ufficiali e mute di riserva ne servono parecchie…

  18. Se non leggevo bene l’articolo, guardando solo al logo nuovo, avrei pensato fosse un’altra royal, invece è quella. Ho una squadra di calcetto da 12 anni, abbiamo sempre giocato con royal, onestamente ci siamo sempre trovati bene, mai avrei pensato che potesse un giorno fare le maglie al mio Empoli

  19. finalmente la ROYAL…era da tempo che non si faceva più vedere, ricordo il vecchio marchio molto discutibile per non dire brutto ma andando sul sito ho riscontrato un rinnovamento importante sia del nome che del logo che a mio modesto parere adesso è il più bello in circolazione nulla a che vedere con le altre due aziende campane anonime da questo punto di vista, la nuova ROYAL con il leone per me è un’altra cosa è un’altro sport, il materiale non lo conosco ma ne ho sempre sentito parlare bene speriamo che facciano un bel lavoro per il simpatico EMPOLI…ben ritornata ROYAL

    • Sei mica un dipendente Royal?! Il commento è un “copia e incolla” da altro sito che parla di maglie…dove già è stato bollato come spam proveniente da Salerno…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here