Commentavamo prima una clamorosa svista dell’arbitro e dei suoi collaboratori in occasione del terzo gol della Roma nella gara di Finale del Campionato Primavera: un giocatore si aggiusta la palla con la mano e nessuno vede. La Roma vince il suo settimo titolo italiano di categoria e tutti festeggiano. Nessuno dice niente a Montini, l’attaccante giallorosso colpevole della scorretezza. Poco fa ho visto gli highlights della gara Allievi tra Torino (prossima sfidante degli azzurri martedì prossimo in una gara decisiva) e Catania: il gol del Toro è stato viziato da un clamoroso fallo di mano del giocatore torinista. A me sembrava anche in fuori gioco ma la “schacciata” con la quale ha mandato il pallone alle spalle del portitere catenese è degna di un giocatore di volley altro che di un attaccante di una squadra di calcio! Possibile che nessuno abbia visto niente? Anche lì, dopo il gol, tutti ad esultare….il giocatore, i suoi compagni  e  tutta la panchina granata. Scusate ma lo devo dire: VERGOGNA! E’ questa l’educazione sportiva e civile che insegnamo ai ragazzi? E’ così che si deve vincere? E’ sempre il più furbo che alla fine la prende vinta?

Proposta: la Federazione squalifichi per 1 anno i giocatori che fanno queste “furbate”, penalizzi le Società e annulli  le vittorie. Semplice no? Oggi, ad esempio, la Roma ed il Torino dovrebbero rigiocare la gara, i giocatori colpevoli avrebbero tempo di riflettere, le Società la voglia – forse – di educare.  Difficile da fare? Forse…ma allora poi non lamentiamoci se il mondo (quello così detto “del calcio”  e quell’altro, che sta in tribuna..) va a catafascio. Siamo tutti pronti a fare i moralisti ma spesso è solo una facciata. La verità è che quasi più nessuno ha il coraggio di fare. Meglio dire…dire…dire…e riempire di parole la nostra mancanza di coraggio e di dignità.


 

Fabrizio Fioravanti

2 Commenti

  1. Parole Sante!! Purtroppo stiamo assistendo a un decadimento generale della società moderna in cui l'”onesto” è trattato da bischero e il furbo che raggiunge lo stesso obiettivo com minor fatica, una persona da imitare.
    Come dicevo non è un problema solo dello sport ma anche della società che ci circona, sarebbe opportuno tornare alle origini …. vallo a spigare a chi ci comanda!!!

  2. Bravo Fabrizio,incominciamo a denunciare questi episodi che fanno solo male a questo calcio sempre piu’ malato!E dai giovani che deve incominciare a cambiare il mondo sia sportivo che non!Magari si parte da un fallo di mano …..e poi non si sa dove si arriva…..

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here