Ecco le pagelle redatte dalla redazione di Pianetaempoli.it, inerenti alle prestazione dei giocatori azzurri nel derby di questa sera con il Siena, terminato 0-0

 

BASSI: 6 Si fa trovare pronto a deviare la velenosa punizione di Giacomazzi, deviando con i pugni. Per il resto per il portiere spezzino e’ una serata piuttosto tranquilla nella quale svolge al meglio il lavoro di ordinaria amministrazione.

 

LAURINI: 6.5 Presidia la zona di competenza con grande attenzione sbarrando la strada ai propri dirimpettai bianconeri. Nella ripresa si propone con maggiore continuità in fase difensiva dando una mano alla fase offensiva azzurra, che crea i presupposti della pericolosità soprattutto sulla destra.

 

TONELLI: 6.5 Attenzione e grande concentrazione per tutto l’arco del confronto, la sua elevazione gli permette di dare il suo contributo  sulle palle alte, non disdegna di proporsi in fase offensiva soprattutto sulle palle inattive.

 

RUGANI: 6.5 Ormai non fanno più notizia le sue autorevoli prestazioni: senso della posizione e capacità di leggere le situazioni sono qualità che gli permettano di sbarrare sistematicamente la strada agli attaccanti della Robur. Unico neo rappresentato dal cartellino giallo rimediato a metà ripresa.

 

HYSAJ: 6 Fondamentale la sua diagonale dopo 5 minuti che toglie letteralmente le castagne dal fuoco su una ripartenza insidiosa del Siena. Per il resto va a corrente alternata l’albanese.

 

VALDIFIORI: 6 Perde qualche pallone di troppo soprattutto nel primo tempo che provocano qualche pericolosa ripartenza degli avversari. Nella ripresa cresce il suo rendimento, dando geometria al gioco azzurro che trova benefici dalla sua regia. Deve crescere sotto l’aspetto della condizione fisica, ma sappiamo che è un diesel.

 

emp-sie5MORO: 7 Premiato a inizio gara per le 300 presenze in azzurro, il capitano sfodera un ottima prestazione nonostante non fosse al meglio della condizione fisica. Da il suo contributo nelle due fasi, e soprattutto nella ripresa e’ una continua spina nel fianco nella difesa avversaria, suo l’assist al bacio per Pucciarelli che colpisce la prima traversa al 65′.

 

CROCE: 6 In crescita rispetto a tre giorni fa, e’ apparso più tonico e più nel vivo dell’azione dialogando con efficacia con i compagni, anche se gli è mancato quello spunto che abbiamo apprezzato in passato.

 

MARIO RUI: S.V

 

PUCCIARELLI: 6.5 Buona prestazione di Manuel, bravo a galleggiare con eleganza tra le linee. Una partita che sarebbe stata da ricordare se il legno non avesse respinto il suo colpo di testa nella ripresa.Una prestazione che unita a quella di sabato può aumentare l’autostima del ragazzo che può essere una pedina importante per l’Empoli.

 

VERDI: 6 Entra a metà ripresa e ha sui piedi la palla del vantaggio ma, Lamanna e la traversa ( la seconda), gli negano la gioia del primo gol stagionale in azzurro. Tutto sommato buono il suo impatto nella partita.

 

TAVANO: 6.5 Dialoga con i compagni e sfiora il gol in un paio di occasioni; sontuoso il suo tiro che va a fare la barba al secondo palo con Lamanna battuto. Sfortunato anche nella ripresa quanto un suo colpo di testa esce di pochi centimetri.

 

MACCARONE: 6.5 Nel primo tempo fa fatica a trovare spazi con il Siena che intasa le corsie centrali. Nella ripresa appare efficace big-mac (che giocava per la prima volta contro i bianconeri). Un paio di sgroppate sulla fascia sinistra creano i presupposti della pericolosità, purtroppo non sfruttate dai compagni.

 

MCHEDLIDZE s.v.: Ha solo 10 minuti per mettersi in mostra, tuttavia da il suo contributo nel forcing finale degli azzurri.

 

MISTER SARRI: 6.5 E’ una partita quella di stasera che lascia l’amaro in bocca perchè non sono arrivati i tre punti. Allo stesso tempo però lascia soddisfatti per quello che la squadra ha saputo produrre in fase offensiva, e per aver mantenuto compattezza e ordine: forse la miglior prestazione stagionale. E’ piaciuta anche la linea difensiva sempre precisa e ordinata, che non ha permesso agli attaccanti senesi una sola palla gol. C’è la certezza che con questa mentalità e questo atteggiamento possono arrivare tante soddisfazioni, adesso c’è da preparare la difficile trasferta di lunedì sul campo del neopromosso Avellino.

CONDIVIDI
Articolo precedenteRisultati finali 6a giornata serie B
Articolo successivoTV | Le interviste post partita di Empoli vs Siena
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

29 Commenti

  1. Laurini,
    Rugani
    E tavano sono da almeno 7,5
    Moro non e’ da 7, voi scherzate spero… E’ da 6 tirato..a volerglielo regalare.
    Tonelli 6,5 regalato pure a lui…

  2. Sì, 7 a Moro veramente regalato, allora quando gioca davvero e non trottèrella come stasera è da 10? Premetto poi che a me Sarri piace parecchio però mi chiedo cosa aspetta a dare un occasione da titolare a Levan… Lo vede anche un ceco che ha voglia di spaccare il mondo e Ciccio e Macca hanno 80 in due fra poco…

  3. Moro ha corso per dodici, insomma, era anche il giorno delle trecento presenze, non trovo scandaloso dargli un 7 in questa giornata, opinione personale….

  4. Sostanzialmente d’accordo coi voti di PE, mi permetto solo qualche riflessione:
    1) un’ammonizione per un difensore (vedi Rugani), non può definirsi un “neo”, ma parte del mestiere. Sono un neo, per capirsi, quelle che prende Balotelli, non quelle di un centrale difensivo che prova l’anticipo e trova una caviglia;
    2) Verdi non mi pare possa fare la differenza partendo dalla panchina. Ci sono giocatori che la sanno fare, vedi Pucciarelli x esempio (tipico era Lazzari quando era da noi e che ora è a Novara), Verdi manca dell’esplosività giusta: l’occasione sua, ieri, è stata un’invenzione di Tavano, più che un suo merito. Intendiamoci, a me piace molto Verdi, ma non credo sappia “spaccare” le partite partendo dalla panca, quindi, se il mr. gli preferisce qualcun altro come titolare, x me lui può essere un ricambio solo x infortuni del titolare (spero di essermi spiegato…);
    3) ieri Sarri ha tardato troppo a far entrare Levan. Ora, io capisco che togliere o Tavano o Maccarone che “giocano” anche solo “discretamente” sia durissima, ma il Georgiano ora è in forma e 10 minuti a partita sono uno spreco, specie x la sua condizione che potrebbe regredire nel tempo senza vederlo mai protagonista in campo o, peggio ancora, potrebbe riprendere ad infortunarsi. Quindi, per me, o Sarri trova il coraggio di fare turn ove dall’inizio della partita (specie x i turni infrasettimanali), oppure dimostra più coraggio nei cambi, magari provando, qualche volta, se proprio non c’è la fa a togliere uno fra Ciccio e BugMac, a giocare SENZA trequartista e CON tre punte larghe (Maccarone, Levan, Tavano). Altrimenti noi Levan in campo non lo vedremo mai…

  5. croce molto meglio delle altre partite, mi è piaciuto molto rugani anche se troppe volte manda la palla in fallo laterale e laurini. si vede che noi siamo una squadra che ha bisogno di respirare per l’età. comunque abbiamo fatto una bella prova.

  6. Rugani e Tonelli da 7…a Sarri avrei dato anche un 7/7,5…l’Empoli visto ieri sera ha giocato un gran calcio e se non era per le traverse la partita era finita minimo 2-0!! Un punto non da buttare, perché diamo continuità senza perdere e questo e’ molto importante sia per la classifica sia per il morale dei giocatori!!

  7. il vero neo e’ la mancanza di tifo, ho visto la partita alla televisione perche’ malato e si sentivano incitare di più i senesi di noi. mai un coro organizzato, nessuna esultanza all’annuncio delle formazioni , solo sporadici incitamenti dopo le belle azioni della squadra. Domenica ho accompagnato un amico, osservatore, a vedere la partita delo Pisa. 5000 persone e mai un attimo in cui la curva ha smesso di incitare la squadra. Siamo primi, bisogna esserlo anche nel tifo e nell’incitamento dei nostri ragazzi e sopratutto come ieri quando non si riesce a sbloccare la partita dobbiamo essere il dodicesimo uomo in campo.

  8. Io in generale non voglio criticare il nostro allenatore perchè ha fatto bene e sta facendo bene ad Empoli, ma sta facendo secondo me degli errori che gli e ci costeranno cari nel proseguo del campionato
    1. Turn over inesistente
    Questo farà si che molti dei giocatori impiegati sempre scoppieranno velocemente e quelli non impiegati si deprimeranno, incazzeranno e di conseguenza potranno creare problemi al gruppo.
    Quest’anno abbiamo una ottima rosa con ottimi ricambi e far giocare sempre gli stessi è veramente diabolico, dimostra una cocciutaggine che rasenta l’incredibile
    2. Cambi durante la partita
    Anche qui ci sono secondo me delle situazioni assolutamente senza senso, far entrare dei giocatori a 10 min ( Levan( ed a 5 ( rui) ed ostinarsi a tenere in campo gente che non ha più nulla da dare perchè ormai senza energie è veramente diabolico ( e mi ripeto), i cambi durante la partita per un allenatore dovrebbero essere delle carte per cercare di cambiare ( almeno provarci) delle situazioni a volte palesemente bloccate e senza possibilità di miglioramento.
    E invece nulla, insistere, insistere ed insistere fino alla morte, forse sarò esagerato ( assolutamente non prevenuto) e forse mi sbaglierò ed alla fine avrà ragione Sarri, ma io purtroppo non sono nato ieri e sono convinto che alla fine un pò di razionalità non faccia mai male.

    • Non li fa i cambi quando è necessario perchè non vuole cambiare modulo, continua ed adattare i giocatori al suo modulo tattico e non viceversa. Cocciuto.

  9. Rugani ha le stimmate, la sicurezza e l’eleganza naturale del grande difensore. (cit. Angelo Luglio 2013). Scriverlo adesso sarebbe facile 😉

    • Rugani…forse la sua giovane età all’inizio spaventava un po’ tutti , me per primo! Mi devo proprio ricredere e condivido in pieno il tuo giudizio SICUREZZA E ELEGANZA DEL GRANDE DIFENSORE…orgoglioso di averlo a Empoli!!!

  10. E’ facile dire e scrivere “si regala qui,si regala di là”.I quattrini ci vogliono,ragazzi,ed è la “merce” per cui c’è richiesta,che si può vendere.Inoltre,ricordiamoci sempre la “regola” Baronetto.La Fiorentina rifiutò una bella sommetta dall’Inter quando era un ragazzetto,poi lo prendemmo noi.Penso che alla fine non abbia mai giocato nemmeeno in C1.Detto questo,Rugani è un predestinato.Con quella sicurezza a 19 anni ricordo di aver visto giocare solo Galante e Coda.Contro il Siena tutti bravi,Ciccio il migliore.Continuare così.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here