Atzori tecnico regginaIl ko nel derby contro il Crotone potrebbe costare la panchina all’ex difensore azzurro Gianluca Atzori, tecnico della Reggina sconfitta questa sera per 2-0. Come riportaTuttob.com il presidente amaranto Lillo Foti è pronto a cambiare allenatore: in pole per la successione c’è Franco Colomba, l’alternativa risponde al nome di Bepi Pillon. Nelle ultimissime ore starebbe pero’ spuntando anche il nome di un altro ex calciatore azzurro, Carmine Gautieri.

 

Settimana intensa quella della squadra dello stretto, sarà quindi molto interessante capire chi guiderà gli amaranto contro l’Empoli e soprattutto capire se questa situazione sarà di maggior stimolo e di maggiore confusione. Non ce ne vorranno i futuri avversari ma a noi non dispiacerebbe la seconda ipotesi, per poi magari riassestarsi in futuro, passato il match con gli azzurri.

 

Nico Raffi

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteFantacalcio | Risultati del 5-6 ottobre 2013
Articolo successivoPratali – Oggi la firma?
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

4 Commenti

  1. no, però il mio è un ragionamento tattico per lo più.

    Se la reggina, come sembra, conferma Atzori dandogli l’ultima chances, loro gioco forza potrebbero impostare la partita per cercare di vincerla. Non credo che un pareggino salverebbe il fondoschiena di Atzori.
    Questo atteggiamento tattico, come noto, potrebbe favorirci nel nostro gioco di ripartenze. Questo, salvo rigori ed espulsioni nei primi minuti e catenaccio e falciate di gambe nei restanti, come successo a Avellino, con tanto di spintine da parte dell’arbitro.

    Con un Pillon o un Gautieri in panca, essendo alla prima, potrebbe anche bastargli un pareggio all’esordio, o comunque l’importante sarebbe non perdere. Il che mi fa pensare che potrebbero anche optare per un atteggiamento saggiamente prudente, che noi potremmo soffrire di più.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here