Sampdoria: Maccarone ti può essere utile. Il dopo Vitale? …Carli. Italia… ci pensa Di Natale.

.

I nostri amici e colleghi della testata Tuttomercatoweb.com ha raggiunto il presidente azzurro Fabrizio Corsi per un’intervista esclusiva che vi proponiamo di seguito.

.

Vendere sì, ma non al primo che capita. Fabrizio Corsi ha deciso di mollare la presa, solo davanti a successori seri e credibili. L’Empoli è in vendita. “Sono stanco e se c’è qualcuno che ha più energie fisiche ed economiche rispetto a me, sono pronto a farmi da parte. Il campionato di serie B sarà più difficile, così come il mercato”, fa sapere aTuttoMercatoWeb il numero uno del club toscano.

.

Una decisione a sorpresa. Che ne sarà dell’Empoli?
“L’azienda è sana, ha più crediti che debiti. E soprattutto un grande settore giovanile. Abbiamo modo di pensare positivamente al futuro, indipendentemente dall’arrivo qualcuno”.

.

E il dopo Corsi?
“Bisogna prima trovare qualcuno che abbia i requisiti. Io ad Empoli ci sono nato e ci abito, non ho intenzione di dare la società alla prima persona che arriva e magari vuole approfittare della situazione. Io voglio andare allo stadio a tifare per la squadra, anche quando e se venderò”.

.

Fabrizio Corsi ai microfoni di PianetaEmpoli

Intanto è andato via Vitale, un pezzo di storia dell’Empoli. Quali ricordi la legano maggiormente al direttore?
“Le salvezze in serie A, ma quella dell’altra volta è valsa quanto la promozione dalla C alla B. I momenti più belli sono stati l’anno del ’96 con Spalletti e l’altra sera. La retrocessione sarebbe stato un baratro. Ora siamo di nuovo in pista e comunque vada la mia idea di eventualmente trovare un’alternativa, continueremo a lavorare costruendo una squadra giovane con l’intento di valorizzare i ragazzi. La nostra forza è sempre stata la valorizzazione dei giovani, che spesso si sono collocati in società importante. Quest’anno abbiamo Saponara che al di là dell’annata ha un futuro importante”.

.

Chi sostituirà Vitale?
“Adesso parteciperà alle comproprietà, da persona corretta qual è. Poi passerà il testimone a Marcello Carli, che sta già operando in prima persona. Poi in futuro vedremo, ma in Carli ho grande fiducia perché l’ho visto crescere. È stato il mio primo capitano, poi stando accanto a Vitale ha imparato i trucchi del mestiere. Magari ci metterà anche del suo, perché è un ragazzo preparato”.

.

Brugman rinnoverà?
“È una vicenda che hanno seguito i miei uomini. Da parte del procuratore c’era una forma d’intesa che prevedeva il rinnovo, adesso non so se il giocatore andrà via a parametro zero”.

.

Insomma, c’è il rischio di perdere a zero il giocatore.
“Una cosa del genere non c’è mai accaduta, ma sono cose che succedono. Vediamo cosa succederà”.

.

Maccarone?
“Ha un contratto con la Sampdoria, che tra l’altro è in rosa Eder e Pozzi. Un Maccarone motivato come quello visto ad Empoli completerebbe il reparto avanzato. Per Massimo ho stima e affetto, spero continui a regalare emozioni in campo”.

.

Sarà l’Italia di Di Natale?
“Antonio è il nostro portabandiera. È quello che ci rappresenta meglio calcisticamente, poi è nelle grazie di tutti. Mi aspetto che Totò ci regali grandi emozioni”.

21 Commenti

  1. Insomma Carli resta sicuro,quindi a livello di dirigenza ci aspettiamo un Ds a sostituire Carli(che per quel che ho capito prende il posto di Vitale)

  2. Il Corsi da qualche mese ogni giorno dice una cosa diversa. Siamo partiti dall’anno scorso con i play off, poi con la salvezza per poi puntare in alto, poi svolta ma con segno di continuità, poi salvezza tranquilla, poi non ci sono più i soldi vendo, poi rimango per rispetto della città……domani cosa ci “svelerà”. Io spero che prima poi ci dica la verità, se vuole veramente bene ai tifosi. Su Brugman qualche mese fa diceva che era fatta, contratto rinnavato (vedi PE) anche se on ufficialmente. Oggi, invece, ammette che andrà via a costo zero (ultimo regalo di Vitale e primo di Carli nella nuova veste).

  3. Ci prendono per il c u l o.

    Dunque se non ci fossimo salvati col Vicenza?
    non ci saremmo neanche iscritti al Campionato di Lega Pro?

    E come vorremmo allora tentare di allestire una squadra per il prossimo campionato di B?
    (La lega Pro costa decisamente meno e i giovani vengono comunque tirati sù da una società diversa che è l’Empoli Giovani)

    Quindi con quale credibilità possiamo fare un campionato di serie B?

    Ma non iscriviamoci neanche dai finiamo qui con la vittoria per 3-2 sul Vicenza è meglio.

  4. Dash io era da tempo che lo dicevo,se retrocedevamo chiudevamo baracca!!
    Comunque,basta ragazzi un se na piu’ voglia…con queste stanchezze e non si sa dovute a cosa, vallo a dire a un muratore che lavora da 20 anni se e’ stanco..poi “stanco” era solo vitale,adesso anche il corsi e’ cascato in depressione!!
    Ragazzi per il mercato cambiamo dirigenza perché tra tutti per il prossimo anno allestiscano una squadra penosa!!

  5. Allora da quanto ho capito io Carli prende il posto di vitale!!!!eheheh bello schifo…quoto quello che ha detto niccolò nn si spende neanche piu sulla dirigenza!!!

  6. Lo sai perchè è stanco? Perchè nel calcio oggi non si guadagna più. Loro in passato, con un’ottima gestione, sono riusciti ad avere profitti. E quindi nasce la stanchezza……. Se era un modo per uscire, hanno scelto il peggiore.

  7. Ma mi dite una cosa…ma come fa Brugman a continuare con l’Empoli se quest’anno ha giocato con il contagocce e nonostante prestazioni se non confortanti ,ma decenti,gli è sempre stato preferito qualcun’altro.Anzi nel momento in cui l’Empoli doveva risollevarsi non è stato preso da Aglietti nemmeno in considerazione…..Non è che uno debba avere il posto assicurato per carita’….ma credo che questo ragazzo i numeri ce li aveva e adesso se se ne va fa benissimo!

  8. Per quel che riguarda il Corsi è solo una manovra per tornare indietro e fare un bagno di umiltà,sia per i tifosi,che per la dirigenza….per riottenere i risultati bisogna ricominciare dal basso e pedalare….i giocatori giovani debbono capire che prima esiste l’Empoli e dopo che hai giocato bene nella tua squadra poi puoi pensare alla serie A e ai grandi club.Il fatto che non voglia cedere a chicchessia la dice lunga su quanto davvero voglia cedere tutto…..Vedrete che tutto finisce in una bolla d’aria…l’importante è che anche i tifosi si accontentino e non pretendano la luna…la serie B è SEMPRE UN BEL PATRIMONIO E MANTENERLO E’DOVEROSO PER GLI EMPOLESI E PER EMPOLI…..purtroppo ce ne accorgiamo solo quando lo si sta per perdere!

  9. La scelta di Carli come sostituto di Vitale mi pare tafazzismo puro vista la parabola discendente presa dal settore giovanile sotto la sua gestione ed i risultati della prima squadra quest’anno in coabitazione con Vitale. La questione Brugman poi è una delle tante cose pessimamente gestite…l’Empoli merita di perderlo a zero (nonostante qualcuno, anche qui, desse per già firmato il rinnovo fin dai mesi scorsi…).
    .
    Sulle dichiarazioni del Corsi non si riesce a capire quanto siano credibili e quanto messe in giro con qualche secondo fine: troppa differenza di tono rispetto all’uscita arrembante del post-salvezza…gatta ci cova.

  10. Al di là dell’uscita del Corsi,è da un pò che si capisce che i soldi son finiti e non si riesce più a far cassa come un tempo.Questo è un problema del sistema calcio Italia in generale,quindi c’è poco da scandalizzare.Io credo che la soluzione ideale sarebbe quella di trovare altri imprenditori da affiancare al Corsi,una cessione di quote,magari rimanere ma in minoranza.

  11. Le questioni sono due:
    – o il Corsi sta facendo un po’ di teatro per far capire a tutti, che ora come ora di alternative non ce ne sono e che quindi i tifosi devono smetterla di sognare e accontentarsi di quel che c’è… quindi campagne acquisti povere, allenatori modesti e dirigenti mediocri, all’insegna del “risparmiamo su tutto”. Certo è che se si intraprendono strade di qst genere la salvezza sarà sempre più appesa a colpi di fortuna, visto che non si può pensare tutti gli anni di acquistare a poco, affidarsi ai giovani e sperare che ne sorta fori qualcosa di buono… specialmente se i dirigenti sono quel che sono!
    – o tutta questa stanchezza e depressione, sono l’anticamera di un’ imminente cessione. E allora speriamo che il Corsi sia di parola e veramente abbia scelto un acquirente in grado di garantire all’Empoli una solidità futura… di sicuro, stando all’intervista, Fabrizio sembra avere un identikit ben preciso di chi vorrebbe al suo posto.
    Boh… speriamo bene!

  12. Secondo me acquirenti non ce ne sono…cioè il Corsi venderebbe volentieri ma in periodi come questi non ci sono tante persone che ti comprano una società, è già difficile in serie A figuriamoci in B!
    Per me tutti questi discorsi sono un modo per dire agli empolesi di stare boni e accontentarsi della serie b che ora come ora è gia tanto se ce la possiamo permettere!

  13. i soldi sono finiti d’appertutto in tante aziende in tante case, purtroppo sono finiti anche nell’ Empolifc, questa è la verità,dobbiamo ripartire dal basso e avere fiducia in Corsi e Carli.
    Basta con le critiche verso tutto e tutti, dobbiamo dare la carica noi tifosi, dobbiamo farci sentire ed essere costruttivi cercando di mantenere assolutamente questo ENORME bene aggiunto che si chiama (EMPOLI FC/SERIE B).
    Ragazzi, se va via il Corsi andiamo in serie D a vita ripeto a vita, guardiamo la realtà di Pisa Arezzo Pistoia Lucca Prato Carrara Massa,fallite e rifallite più volte, e quando se ne andranno Spinelli e Camilli anche Livorno e Grosseto faranno la stessa fine.
    TENIAMOCI STRETTI IL CORSI, TUTELIAMO IL NOSTRO EMPOLI.FC.
    FORZA AZZURRO.

  14. Se il corsi parla cosi meglio che vada,date retta, sono anni che non spende un euro per per l’empoli, il problema e’… Chi compra?anche se dalle sue dichiarazioni e’ passato poco ancora non s’e’ fatto vivo nessuno e secondo me avra da passa’ di tempo. Comunque a me cordate di imprenditori non sono mai piaciute.. Ci vuole uno di empoli serio e tifoso.. Ho sentito parlare del bagnoli.. Ma non so se gliene importa qualcosa.

  15. Se nessuno viene a mettere capitali ed energie fresche,si va avanti con un budget ridotto,squadra con tanti giovani,di poche pretese e ancor meno ingaggi.Certo che poi se arriva la Lega Pro ( o peggio ) ci sarà poco da lamentarsi.D’altra parte,se alternative non ce ne sono,c’è poco da fare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here