L'ex Mario Somma, attuale allenatore del Grosseto

L'ex Mario Somma, attuale allenatore del GrossetoSfida salvezza, sfida al proprio glorioso passato. Mario Somma ritorna ad Empoli da avversario con qualche problema di troppo in difesa. “Iorio non ce la fa, ha un problema tendineo – afferma in conferenza stampa l’allenatore del Grosseto – ho un dubbio per la sua sostituzione: Olivi o Rigione”.

La linea  5 stavolta è risicata, Padella è fra i convocati ma andrà in tribuna il tecnico spiega: “Preferisco dare spazio ai giocatori che stanno bene e Padella l’ho visto legato dopo l’infortunio che lo ha costretto a stare fermo diversi giorni. In panchina abbiamo comunque Celjak che può fare diversi ruoli – conclude – come con lo Spezia cambieremo gli esterni e poi rientra Delvecchio dalla squalifica”. Confermato il 5-3-2 con Lupoli preferito dall’inizio a Lanzafame.

 

Non dovrebbe però essere una gara tattica: “Entrambe le squadre scenderanno in campo per vincere con atteggiamenti differenti – commenta Mario Somma – mi attendo una partita giocata a viso aperto e dovrebbe venirne fuori una sfida divertente, spettacolare come vuole il presidente di Lega Abodi”.

 

Gara non banale l’allenatore di Latina: “Ritrovo Pratali, Tavano e Moro; non potrà mai essere per me una gara come le altre” ricordano alcuni protagonisti della scalata in serie A. Domani i protagonisti in campo saranno altri: “Saponara per loro vuol dire tanto, non è detto se ce la farà o meno – analizza Somma – anche se la coppia Tavano–Maccarone darebbe fastidio pure a difese di serie A. L’Empoli ha poi un tecnico come Maurizio Sarri che ritengo un grande conoscitore di calcio, uno dei colleghi che stimo maggiormente”.

 

Alluvione, qualche giornalista sottolinea la mancanza del minuto di raccoglimento in Italia-Francia per le vittime della Maremma: “In queste circostanza c’è qualcuno che  deve dire si o no, preferisco pensarla come la leggerezza di un uomo. Io stesso mi sono trovato a viaggiare per ore sotto la pioggia con strade chiuse ma sinceramente non mi sono reso conto che fosse una fenomeno di tali dimensioni se non quando siamo andati a vedere com’è ridotta Albinia”.

Fonte: grossetosport.com

2 Commenti

  1. A questo giro si è guardato bene di ridire le stesse cose affermate ad inizio anno alla Rai quando criticó gli azzurri e la società dicendo che era stata allestita una squadra senza capo nè coda, senza giocatori capaci di attaccare e fare goal…
    Certo, ai tempi, come dargli torto…
    Spero comunque che Sarri and company si ricordino quelle parole e che ciò sia da stimolo per mettere oggi, sul campo, qualcosa in più da “regalare” proprio a Somma…

    • Ai tempi non aveva tutti i torti….soprattutto parlando della difesa (quello è un problema anche attuale)…e comunque non avevamo ancora maccarone…l’ abbiamo già smentito sul campo per quanto riguarda l’ attacco, speriamo di confermarci oggi!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here