Sebbene l’Empoli venga da sei sconfitte consecutive e non stia disputando la sua stagione più brillante, diciamoci la verità, il campionato ci è mancato tremendamente. E non vediamo l’ora che sia stasera, per tornare a tifare e sperare nell’azzurro. La gara dopo la sosta è da sempre un enigma. Fa recuperare le energie necessarie per il finale di stagione, ma può distogliere l’attenzione e spezzare il ritmo. A rincarare la dose, c’è la difficoltà dell’incontro, visto che l’avversario di turno ha mezzi tecnici enormemente superiori ai nostri.

Come sempre diciamo in questi casi, c’è da gettare il cuore oltre l’ostacolo. La Roma è un ostacolo altissimo, ma l’unica soluzione che abbiamo è provarci. Pazienza se non riusciremo a tornare dall’Olimpico con punti importanti, intanto proviamoci. Come successe all’andata, quando grazie anche a un po’ di fortuna, riuscimmo a portare a casa un pareggio preziosissimo. Sarà una gara che metterà alla prova la difesa, chiamata a tornare sui buoni livelli visti in alcune partite. Ma anche l’attacco dovrà fare la sua parte, magari tornando al gol su azione che manca da così tanto tempo.

Senza considerare che una buona prova e, eventualmente, un buon risultato, gioverebbero al morale e aumenterebbero l’autostima della squadra, chiamata alla partita della vita la settimana successiva.

CONDIVIDI
Articolo precedenteTV | Il pregara di mister Martusciello
Articolo successivoDopo il pranzo, anche la cena con gli “amici”
Empolese DOC e da sempre tifoso azzurro, è un amante delle tattiche e delle statistiche sportive. Entrato a far parte della redazione di PianetaEmpoli.it nel 2013, ritiene che gli approfondimenti siano fondamentali per un sito calcistico. Cura molte rubriche, tra cui i "Più e Meno" e "Meteore Azzurre.

9 Commenti

  1. Caro Simone, con questo allenatore si va da poche parti. Più che in campo, la differenza (aggiungerei enorme) è in panchina. Penso che ormai il cambio sia tardivo, dovevamo farlo forse due settimane fa o addirittura 1 mese fa, per cui non rimane che il fattore c. sperando che qualche nostro giocatore abbia la fortuna di trovarsi in una giornata di grazia: penso a Skoro o Barba.
    Comunque penso che se il Crotone supera il Palermo, per problemi di paracadute, vedrai che la proprietà farà di tutto (e non solo a parole come finora) per rimanere in A, come la promozione di Dal Canto.

  2. Magari proviamoci un po’ di più delle ultime volte però!! Se perdiamo (cosa che è molto probabile) e il Palermo dovesse vincere, la nostra vsalvezza sarebbe fortemente in discussione….FORZA EMPOLI

  3. Sinceramente non meravigliamoci, da domani sera,di essere a +4 dal Palermo.D’altronde l’ultima vittoria è di fine Gennaio….La salvezza passa dalle gare in casa,che sono tutte abbordabili.Quelle vanno vinte senza se e senza ma.Inutile tenersi le prestazioni servono solo i punti.

  4. Io credo che l’unica soluzione sia quella di perdere con il minimo scarto,perchè continuando a beccare valanghe di goal stiamo sperperando piano piano anche la differenza reti che era nettamente in nostro favore rispetto a quella del Palermo.Adesso è sempre in nostro favore ma di 7 goal.Inutile dire che un’altra goleada presa a Roma e un eventuale vittoria del Palermo potrebbe azzerare questo vantaggio.Ricordo,se non sbaglio,che se Il Palermo ci battesse per 1-0…si va a vedere la differenza reti…..quindi anche una sconfitta con il minimo scarto potrebbe portarci alla salvezza.Un piccolo appunto sulle dichiarazioni di Martusciello….Lui vuole i punti anche a scapito del gioco…..In effetti è proprio questo che mi preoccupa….Ad oggi abbiamo visto poco gioco,ma anche pochi punti…..Non sarà magari giunto il momento che per farli sti benedetti punti….si debba anche passare dal gioco?

  5. La cosa più brutta di tutta questa faccenda è in che stato d’animo ci ha messo la società. Io credo di no ma se disgaraziatamente, perché è una disgrazia ritrovarselo anche il prossimo anno in panchina, ci si salvasse come si farà a festeggiare in maratona luci, cori, musica, applausi quando lo spiker farà il nome di MARTUSCELLO mi immagino l’imbarazzo di tutti perché non c’è peggio persona di chi sbaglia sapendo di sbagliare e non è questione di essere presuntosi o abituati male ecc. ecc. qui si tratta di dignità, responsabilità, orgoglio, intelligenza

    • Se ci salviamo Martusciello sarà quasi sicuramente confermato…se retrocediamo la conferma è sicura al 100%.

      Io sono sempre più convinto che la società voglia ripartire dalla B l’ anno prossimo…e avevano fatto tutto bene in tal senso…campagna acquisti estiva mediocre….un non allenatore in panchina…la bufala dello stadio come arma di distrazione di massa …mercato di gennaio ridicolo.
      Purtroppo non tutto è andato x il verso giusto…Saponara e Pucciarelli non li ha voluti nessuno (salvo dover vendere il primo a gennaio a chiodo)…tre squadre stanno facendo peggio…così peggio che manco con 7 sconfitte di fila ti hanno superato in classifica.
      Voi direte…perché rinunciare agli introiti della A x 40mln complessivi in 2 anni di paracadute?
      Evidentemente ci sono dinamiche e logiche economiche che non conosciamo…magari sono quei 40mln oggi il lesso x la proprietà…considerato che i diritti TV ad oggi finiscono x il 75% a copertura degli stipendi che anno dopo anno si incrementano…e il restante nel settore giovanile…nell’ adeguamento annuale dello stadio…nella campagna acquis…ehm pardon..prestiti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here