Il Varese perde l’occasione di avvicinare le squadre di testa pareggiando il posticipo della 27ima giornata del campionato di Serie B. La sfida con il Frosinone finisce 3-3: la squadra dell’ex tecnico azzurro Sasà Campilongo gioca un secondo tempo encomiabile e recupera una partita che dopo venticinque minuti sembrava già compromessa. Con il Varese piangono anche le altre squadre che lottano per i Play Off perchè la distanza tra la terza e la quarta è sempre ampia e la sensazione è che il Varese di Sannino sia riuscita a gettare via una grossa occasione.

 

LA PARTITA – Al minuto 11′ il Varese è già in vantaggio con il brasiliano Neto Pereira: assist di Ebagua e conclusione nell’angolino basso alla sinistra di Frison, estremo difensore dei ciociari. Passano appena quattordici minuti e i padroni di casa raddoppiano con una conclusione appena dentro l’area di rigore dello stesso Neto Pereira; i padroni di casa continuano a macinare gioco e occasioni da rete, ma non riescono a chiudere definitivamente il match. Si va al riposo sul 2-0 per il Varese, meritato. Il Frosinone non c’è.

 

Secondo Tempo. Campilongo propone dal primo minuto l’empolese Cesaretti (in prestito al Frosinone fino a giugno, ndr) al posto del difensore De Maio. La mossa è vincente perchè Cesaretti, su assist di Biso, riapre la partita al dodicesimo con una conclusione di destro beffando il portiere Zappino, tra l’altro ex di turno, piazzando il pallone nell’angolino basso a destra.

La partita si accende e ora il Frosinone, che dopo il gol sembra un’altra squadra, prova a tornare in parità, ma inevitabilmente si scopre agli attacchi veloci dei padroni di casa. Al 34′ il Varese realizza il 3-1. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Carrozza il centrocampista, ex Lazio, Correa si avventa sul pallone e manda la sfera nel sacco.

Partita chiusa? Macchè. Il Frosinone, che nel frattempo aveva inserito Stellone al posto di Masucci, non ci sta e continua ad attaccare a testa bassa. La difesa dei lombardi respinge tutti gli attacchi fino a quello del minuto 88′ che vede proprio il nuovo entrato Stellone infilare per la seconda volta Zappino. L’assist è di un altro ex empolese: Bianco.

 

Ora i padroni di casa subiscono il colpo psicologico e subentra la paura di non vincere, mentre il Frosinone, rinvigorito dal gol, tenta il tutto per tutto.  L’arbitro concede sei minuti di recupero e durante il quinto succede che i laziali agguantano un incredibile punto. Stellone vede l’inserimento di Cesaretti nel cuore dell’area di rigore: Cristian non se lo fa ripetere due volte e supera con una rasoiata il portiere Zappino, con il pallone che si infila nell’angolino basso a sinistra. Pochi secondi dopo arriva il triplice fischio finale, tra la delusione dei padroni di casa e la gioia incontenibile dei ciociari.

 

CESARETTI GOLEADOR – Cristian Cesaretti ceduto in prestito dall’Empoli nell’ultimo mercato di gennaio a fine partita viene portato in trionfo dai compagni. E’ una serata che non dimenticherà tanto facilmente, dato che stasera ha segnato la sua prima doppietta in serie B… complimenti Cristian.

 

Gabriele Guastella

8 Commenti

  1. …ma sarà possibile… vanno via da Empoli e fanno gol a grappoli… ora anche cesaretti si mette a fare doppiette e che doppiette… boh??!!

  2. grande cristian! io c’ho sempre creduto (vedi facebook).. continua cosi’! 2 gol e 1 rigore procurato (emh, e 1 provocato). da qui a fine stagione ancora 3-4 gol o assist minimo! 😉

  3. Col senno di poi e`facile, ma questa e`la dimostrazione lampante dell’incompetenza di Aglietti e di tutta la dirigenza. L’ex Cesaretti che segna una doppietta alla migliore difesa della serie B…..

  4. Ma che state farneticando????? Cesaretti qui faceva ridere!!!!! Entrava nervosissimo e si faceva ammonire sempre o peggio espellere. Ma che non se lo ricorda più nessuno!?!?!?!? Probabilmente cambiare aria era quello che gli ci voleva, ed hanno fatto bene a mandarlo in prestito fino a giugno. Hanno tutti da guadagnarci, lui compreso.

  5. a volte ha fatto ridere altre volte ha fatto belle prestazioni..come tutti….e poi non faceva ridere meno di tanti altri (vedi fabbrini)..cmq si quello che li ci voleva forse era proprio cambiare aria…speriamo faccia sempre meglio….

  6. io credo che ce ne fosse bisogno soprattutto in questo momento di cesaretti…abbiamo 4 infortunati e siamo costretti a giocare per forza con saponara o nardini…io l’avrei tenuto e sarebbe stato molto utile di qui a fine stagione..più di quel montato di fabbrini…

  7. No ragazzi Cesaretti promette bene ma con noi nn toccava boccia.. sn pienamente d’accordo sul fatto di mandarlo altrove in prestito almeno si fa esperienza… da noi giokava poco e quando entrava spariva subito… meglio così, però speriamo torni a EMPOLI + forte di prima

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here