Un Empoli apparso ancora fuori condizione ed alla ricerca di una sua identità ne prende tre dal Pontedera alla terza gara amichevole precampionato. A scusante degli azzurri va detto che, dopo due gare nelle quali hanno incontrato squadre dilettanti (Larcianese e Castelfiorentino), hanno trovato oggi una squadra di professionisti. Una squadra, perlatro, molto ben messa in campo da quel mago della Lega Pro che si chiama Paolo Indiani (a proposito, ci chiediamo come ancora alleni in Lega Pro e non nelle serie superiori) . Gli amaranto, che  schieravano nelle loro fila tanti ex azzurri (Gemignani, Risaliti, Videtta nell’undici sceso in campo dal primo minuto, ma sopratutto il portiere Giacomel, classe ’98, mandato in prestito a Pontedera a farsi le ossa), hanno dominato in lungo ed in largo la gara dimostrandosi pià avanti nella preparzione, con un’idea tattica definita e con giocatori che, singolarmente, sono apparsi superiori agli avversari sul piano tecnico ed atletico. L’Empoli ha ancora nelle gambe la fatica della preparazione (e si vede!) e non può competere in esperienza ed agonismo con giocatori già avvezzi alla Categoria, ma dalla qualità che la squadra azzurra ha ci aspettavano sinceramente qualcosa di più. L’Empoli parte con il modulo dello scorso anno schierandosi con la difesa a 4 (Carradori e Seminara esterni, Giampà e Zini  centrali), 3 in mediana con Buglio, Damiani e Bellini, Traore dietro le due punte Olivieri e Manicone. Il modulo proposto non ha dato i frutti sperati: Traore è apparso spaesato e confuso nel ruolo di trequartista, non aiutato certo da una mediana che oggi non è sembrata al meglio della condizione. Parlare quindi di rifornimenti per le punte è stato impossibile e, se a questo aggiungiamo anche una difesa apparsa in più di una circostanza piuttosto incerta, si spiega non solo il risultato (che conta il giusto…cioè niente o quasi) ma sopratutto la mancanza di gioco mostrata oggi dagli azzurri. L’entrata di Giani nella ripresa ed in conseguente passaggio al 4.3.3 non ha spostato di molto gli equilibri in campo e non ha dato al gioco dell’Empoli quella spinta offensiva che era sicuramente nelle idee del mister. Niente di allarmante, per carità, si tratta solo di amichevoli. Al Campionato manca ancora quasi un mese (10 settembre la prima gara, a Monteboro, con il Chievo Verona) e i ragazzi avranno tempo e modo di ritrovare la loro migliore condizione ma occorre da subito lavorare intorno ad un’idea tattica ed insisterci, ovviamente in base alle qualità ed alle attitudini dei giocatori. E questo nessuno lo sa meglio di chi con loro lavora ogni giorno, non certo chi fa la cronaca di una partita. Riabadiamo però quanto espresso in sede di complilazione dei gironi del Campionato: quello in cui è l’Empoli (il girone B) non appare impossibile, per le qualità che sappiamo hanno i ragazzi. Questa è una base da cui partire, il resto lo farà il lavoro sul campo.

.

TABELLINO GARA

.

PONTEDERA

Giacomel (59′ Becuzzi), Gemignani A. (46′ Santini), Corsinelli (69′ Della Latta), Risaliti (69′ Disanto), Massa (46′ Udoh), Videtta (46′ Borri), Calcagni (69’Polvani), Gemiganni D. (46′ Zappa), Cais (46′ Bargiggia), Calò (69′ Manetti), Bonaventura (69′ Cavalli)

A disposizione: Becuzzi, Polvani, Borri, Zappa, Barca, Bargiggia, Disanto, Manetti, Santini, Udoh, Della Latta, Cavalli

EMPOLI

Motti, Carradori (73′ Di Renzone), Seminara, Zini, Buglio, Giampà (65′ Gemignani), Bellini (65′ Di Leo), Damiani, Manicone (70′ Falorni), Traore (46′ Giani), Olivieri (81′ Verdicchio)

A disposizione: Fenderico, Di Renzone, Gemignani, Di Leo, Giani, Falorni, Montanaro, Verdicchio

Arbitro: Sig. Francesco MERAVIGLIA (Pistoia)

Assistenti: Sig. Lorenzo MEOZZI (Empoli) e Andrea TROVATELLI (Pistoia)

GOL: 2′ e 18′ Cais (P) – 30′ Calò (P)

Il Pontedera va in gol dopo 2′ con Cais che riceva un traversone dalla destra di Gemignani D. e sul secondo palo insacca di testa. Reazione empolese con Olivieri che in area del Pontedera non trova compagni pronti al tiro e poi con Manicone che impegna severamente Giacomel alla respinta in angolo. L’attacco azzurro offre spazi al contropiede del Pontedera che va vicino al gol con un diagonale di Cais che batte sul palo e si perde sul fondo. L’Empoli insiste e con IMG_2376Traore sfiora l’angolo di destra di Giacomel. Raddoppio del Pontedera al 18′ ancora con Cais che riceve un traversone dalla trequarti di Gemigani A, e, ancora di testa, prende in controtempo Motti e lo trafigge con un pallonetto. Manicone al 23′ non riesce a capitalizzare un errore di Risaliti in disimpegno e manda a lato. Si fa vivo il Pontedera in area empolese al 28′ con un bello scambio in velocità Gemignani A – Gemignani D. – Bonaventura che Zini manda in angolo. Terzo gol del Pontedera al 30′ con Calò che da fuori area sorprende Motti con un tiro, forte ma centrale, che si infila sotto la traversa. L’Empoli ci prova su angolo al 44′: batte Traore e Olivieri  al volo trova il corpo di un difensore. Nella ripresa Inidani cambia 5/11 della squadra, mister Dal Canto toglie Traore e mette dentro Giani passando al tridente offensivo. Ed è proprio Giani al 5′ che va via sulla destra e rimette al centro area dove però non trova nessun compagno. Bella fuga d Olivieri all’8′ sull’outi di sinistra dello schieramento azzuro, dal fondo al centro ma trova il piede di un difensore. Due minuti dopo è Santini che si divora un gol a due passi da Motti, in solitaria, ben servito da Udoh dopo una volata a destra. Al 18′ ci prova Olivieri con un tiro dal limite che passa non lontano dal palo alla sinistra di Giacomel. Pontedera vicino al quarto gol con una serie di tiri ripetuti di Santini e Udoh che impattano sul muro azzurro. Al 69′ mister Indiani completa la sostituzione della squadra scesa in campo nel primo tempo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here