Dramma trasferte per gli azzurri che cadono anche in casa della Pro: A Vercelli passano i bianchi 2-1

    86

    Brutta sconfitta per gli azzurri che cadono in casa di uno dei fanalini di coda del campionato. Vantaggio di Caputo ed ennesima rimonta subita con il beffardo gol di uno che si chiama Firenze e dell’ex Castiglia. Zero punti nelle ultime tre trasferte, si apre adesso una seria riflessione sul futuro visto che il tempo non manca ma cosi non va.

    PRO VERCELLI

    2

    EMPOLI

    1

    29′ Caputo,33′ Firenze, 76′ Castiglia

    PRO VERCELLI (4-3-3): Marcone; Berra, Legati, Bergamelli, Mammarella; Altobelli, Vives, Castaglia; Firenze (81′ Ghiglione) ,  Raicevic (78′ Polidori) Morra (88′ Pugliese).

    A Disp: Nobile; Rocca; Konate;  Barlocco; Gilardi; Della Morte;  De Marino; Bruno; Sangiorgi.

    Allenatore: Gianluca Grassadonia

    EMPOLI (3-4-1-2): Provedel; Di Lorenzo, Romagnoli, Luperto; Untersee (62′ Ninkovic), Lollo, Krunic , Pasqual (78′ Seck),  Zajc; Donnarumma (71′ Piu), Caputo.

    A Disp: Terracciano; Giacomel; Becagli; Canestrelli;  Zappella; Picchi; Traorè.

    Allenatore: Vincenzo Vivarini

    ARBITRO: Sig. Fourneau di Roma.  Assistenti: Grossi/Capaldo.

    AMMONITI: 39′ Lollo (E), 56′ Krunic (E), 64′ Vives (PV), 66′ Mammarella (PV), 86′ Legati (PV).

     

    L’Empoli esce sconfitto anche da Vercelli, subendo l’ennesima rimonta della stagione anche se oggi va detto che gli avversari hanno giocato bene e non hanno demerito come invece spesso è capitato. Un Empoli che soffre troppo fuori dalla mura amiche, un Empoli che in questo momento deve sicuramente ridimensionare quelle che sono le aspettative della stagione.Una gara avara di emozioni fino al 17’ quando parte un tiro al volo improvviso di Pasqual che però non coglie di sorpresa il portiere Marcone ma il vero squillo di tromba del match è al 22’ con un colpo di testa di Bergamelli che va al colpire il palo esterno alla sinistra di Provedel. Non funzione benissimo l’intesa tra Donnarumma e Caputo nella parte iniziale della gara ma al 30’ i due funzionano a meraviglia con il primo a servire “The Gol Machine” che va a battere il portiere con un diagonale anche grazie alla deviazione decisiva di Berra. Tre minuti e la Pro Vercelli pareggia con uno che di cognome fa Firenze, bravo a controllare in area una palla arrivatagli da sinistra con sponda di Raicevic e solo davanti al portiere non sbaglia. La parte finale della prima frazione è animata ed inizia a diventare anche divertente, si assiste a diversi cambi di fronte ma nessuna della squadre trova l’affondo giusto andando al riposo sul punteggio di 1-1. La ripresa si apre con una mezza magia di Caputo che in giravolta fa fuori due uomini liberandosi la visuale per il tiro che purtroppo esce sul fondo, dopo pochi minuti la magia la fa anche Provedel che neutralizza una castagna bollente dell’ex Castiglia. Pro ancora vicina al gol al 55’ con Altobelli che ci grazia sbagliando una roba più facile da mettere dentro davanti a Provedel ed invece (per fortuna) tirando in curva. L’Empoli subisce la sfuriata bianca ma intorno al 65’ torna ad alzare il ritmo andando un paio di volte vicino alla porta avversaria, in una circostanza con un tiro praticamente da centrocampo di Luperto e poi con un bel tiro di Donnarumma. Al 76’ chi non sbaglia è l’ex Castiglia che raccoglie un appoggio di Raicevic e da dentro l’area fredda Provedel. Krunic al minuto 84 impegna Marcone con un rasoterra. Nei minuti di recupero l’Empoli mette alle corde la Pro ma il gol non arriva ed arriva invece la terza sconfitta consecutiva in trasferta.

     

    LIVE MATCH

    1° Tempo

    0′ – La scelta cade in mezzo su Lollo e Krunic con Zajc trequartista. Di Lorenzo ed Untersee dentro dal primo minuto come da previsione iniziale.

    1′ – Muove il primo pallone di questa gara con Caputo che manda la sfera indietro per Romagnoli, il suo lancio lungo trova la respinta di un difensore di casa. Zajc fra le linee manda in profondità Caputo, da posizione defilata “The gol Machine” prova il cross, ma la sfera si perde sull’esterno della rete.

    2′- Zajc ruba palla va in profondità, appoggia per Pasqual il quale la mette subito in mezzo, respinge però Legati.

    3′- Sradica Lollo un pallone a Mammarella, palla in verticale a Caputo atterrato da Legati. Punizione per gli azzurri.

    4′-  Batte Zajc per Krunic, il tiro viene ribattuto dal muro della Pro Vercelli.

    6′- Il tema del confronto in questi primi minuti vede l’Empoli tenere il pallino del gioco e la Pro Vercelli in copertura con il baricentro molto basso.

    8′- Contrariamente alle previsioni Vivarini ha inserito Krunic in mediana a fianco di Lollo mentre Zajc funge da trequartista alle spalle di Caputo e Donnarumma.

    10′- Ci prova proprio lo sloveno con un tiro da fuori con palla a lato.

    11′- Di Lorenzo anticipa Morra, poi lo obbliga al fallo all’altezza della linea mediana del campo. Dalla punizione susseguente pescato in posizione di fuorigioco in area avversaria Caputo.

    12′- Sull’altra sponda commette ancora fallo in attacco Morra, punizione nella nostra zona difensiva per gli azzurri.

    13′- Zajc prova ad innescare Caputo anticipato però da Bergamelli che chiama in causa il proprio portiere Marcone.

    14′- Legati, pressato dagli attaccanti azzurri manda la sfera direttamente in fallo laterale. Sul prosegui dell’azione Untersee entra in contatto con Berra, l’arbitro lascia proseguire.

    15′- Cross di Pasqual da sinistra controllato comodamente dal portiere piemontese.

    16′- Ancora il terzino azzurro a provarci con un sinistro da fuori, risponde presente Marcone.

    17′- Firenze da destra con palla che attraversa l’area, trovando sul fronte opposto Mammarella anticipato da Untersee. Sull’altro fronte percussione di Krunic fermato però da Legati.

    18′- Rimane a terra il giocatore bosniaco, si accendono nel frattempo gli animi con Donnarumma e Mammarella che discutano animatamente.

    20′- Si riprende dopo due minuti di interruzioni, Krunic sembra in grado di poter continuare.

    21′- Lollo obbligato al fallo su Berra che si involava sulla corsia destra. Punizione per i padroni di casa.

    23′- Sinistro di Mammarella in mezzo all’area per Bergamelli, colpo di testa con palla che esce non di molto alla sinistra di Provedel.

    24′- Prova a Zajc la percussione centrale, ma lo sloveno rimane ingolfato nel traffico ed è costretto ad effettuare un retropassaggio verso un compagno.

    26′- Bella chiusura di Di Lorenzo in anticipo su Morra su una lunga sventagliata di Vives.

    27′- Combinazione fra Caputo e Donnarumma, poi Pasqual anticipato però dalla chiusura di Bergamelli. Sull’altra sponda Provedel anticipa Berra che era stato innescato da un bel lancio di Raicevic.

    29′- GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL Azione che si dipana sulla destra con Donnarumma che scambia con Zajc abile a pescare Caputo, il destro di “The gol machine” deviata da Berra mettendo fuori causa Marcone.

    31′- Caputo torna a segnare dopo due gare (Salernitana e Spezia) nelle quali era rimasto all’asciutto. Azzurri che sembrano voler continuare a giocare dopo il vantaggio conseguito.

    33′- Pareggio della Pro Vercelli, cross di Altobelli sponda di Raicevic che trova Firenze solo in mezzo all’area, per lui è un gioco da ragazzi battere Provedel.

    35′- Discesa dalla destra di Borra, il suo cross attraversa l’area irrangiungibile (per fortuna) dagli attaccanti piemontesi.

    37′- Commette fallo Firenze ai danni di Pasqual. Punizione per gli azzurri, il nostro terzino protesta ritenendo che l’intervento alle sue spalle meritasse il cartellino giallo.

    39′- Arriva il primo cartellino giallo della gara, ne fa le spese Lollo per fallo su Vives.

    40′- Ennesimo fallo in attacco di Morra, stavolta commesso su Luperto. Punizione all’altezza della propria area per i nostri.

    42′- Gara molto spezzattata in questa fase, Lollo costretto a fallo nei pressi del centrocampo su Altobelli.

    43′- Brutto fallo di Morra su Di Lorenzo, davvero molto scorbutico l’attaccante della Pro Vercelli.

    44′- Krunic perde un brutto pallone nei pressi del centrocampo, poi i padroni di casa guadagnano una rimessa laterale.

    45′- Caputo non riesce ad avere la meglio della guardia di Berra, poi si affacciano i padroni di casa con Atobelli, allontana Altobelli.

    46′-Si va all’intervallo sul risultato di 1-1 fra Pro Vercelli ed Empoli. Partita davvero bruttina finora e canovaccio che purtroppo siamo abituati a vedere: al vantaggio firmato da Caputo poco prima della mezzora ha risposto dopo soli 4′ i padroni di casa con Firenze, il quale ha approfittato di una grave incertezza della nostra retroguardia.

    2° Tempo

    0′ – Vedremo cosa potrà cambiare in questo secondo tempo e quelli che saranno gli accorgimenti che arriveranno dalla panchina. Gli azzurri hanno il dovere di portare a casa la posta piena.

    1′- La Pro Vercelli gioca il primo pallone di questa ripresa. Intanto dopo un primo tempo caratterizzato dalla nebbia, adesso c’è uno spiraglio di sole, auguriamoci che sia un segnale premonitore…

    2′- Vives perde palla, Caputo innesca Donnarumma il quale prova a servire sul fronte opposto Zajc, lo sloveno può soltanto toccare la sfera che si perde direttamente sul fondo.

    3′- Cosa spreca Caputo!!!!! innescato da Donnarumma, entra in area si porta sul sinistro che si perde incredibilmente alto sopra la traversa.

    4′- Fallo di Lollo su Altobelli nei pressi della linea mediana del campo. punizione per i piemontesi.

    5′- Castiglia arma il sinistro dai 20 metri sul quale Provedel è abile a deviare in tuffo. Generando il primo angolo per i padroni di casa.

    6′- Luperto in anticipo su Morra genera il secondo tiro dalla bandierina per i padroni di casa. Batte il solito Mammarella, poi sinistro al volo di Vives completamente sbagliato, con palla addirittura in fallo laterale.

    8′- Cross di Mammarella da sinistra in mezzo all’area, Altobelli anticipa Luperto con palla alta sopra la traversa.

    9′- Donnarumma prova a mettersi in proprio, ma viene chiuso e fa ripartire l’offensiva dei padroni di casa. Piemontesi più coraggiosi in questa fase, potrebbero aprirsi spazi importanti per gli azzurri.

    10′- Pro Vercelli vicina al vantaggio, Mammarella pesca Altobelli, il quale può controllare con il destro e con il sinistro manda incredibilmente alto da due passi con Provedel a terra.

    11′- Arriva il cartellino giallo a Krunic, reo di un fallo di reazione su Firenze.

    12′- Terzo corner per i piemontesi, va Mammarella libera la nostra retroguardia: poi Krunic supera il centrocampo va a pescare Donnarumma il suo passaggio di ritorno viene intercettato da Berra.

    13′- Intanto rimane a terra Zajc a seguito di un intervento energico con il gomito di Vives.

    15′- Intanto lo sloveno riprende il suo posto in mezzo al campo, mentre Vivarini prepara il primo cambio del confronto.

    17′- Esce Untersee al suo posto Ninkovic

    18′- Perde intanto un brutto pallone nella zona nevralgica del campo Lollo obbligando Zajc ad un fallo su Altobelli.

    19′- Arriva il primo cartellino giallo nelle fila della Pro Vercelli, per fallo di Vives su Ninkovic.

    20′- Batte Pasqual sponda di Di Lorenzo a pescare Donnarumma, il quale però non riesce ad arrivare in tempo per la deviazione vincente.

    21′- Secondo cartellino giallo anche peri padroni di casa, ne fa le spese Mammarella per proteste.

    23′- Sinistro velenoso con traiettoria a scendere di Luperto da fuori con palla che esce di un soffio alla sinistra di Marcone.

    24′- Azione dei nostri al limite dell’area avversaria, Ninkovic per Donnarumma, il suo destro bloccato in tuffo plastico dal portiere avversario.

    26′- Break dei padroni di casa con Altobelli a cercare Donnarumma, fallo commesso su di lui da Di Lorenzo. Intanto arriva il secondo cambio per Vivarini, esce Donnarumma al suo posto Piu.

    27′- Mammarella la scodella con il sinistro in mezzo all’area deviazione aerea di Morra con palla a lato. Sull’altro fronte Piu sovrastato da Legati che fa ripartire l’azione dei padroni di casa.

    29′- Pasqual a cercare Piu, il quale non addomestica il pallone favorendo la ripartenza della Pro Vercelli.

    30′- Cross da sinistra di Pasqual a trovare la deviazione aerea di Piu con palla alta.

    31′- La Pro Vercelli ribalta la situazione: lancio di Vives a cercare Raicevic in beata solitudine, passaggio indietro per Castiglia, il suo sinistro sporco beffa Provedel sul suo palo

    33′ – Primo cambio nella Pro Vercelli, è uscito proprio Raicevic al suo posto Pulidori. Per gli azzurri, Pasqual costretto ad alzare bandiera bianca al suo posto Seck.

    36′- Nei piemontesi esce anche Firenze al suo posto Giglione.

    38′- Prova il coast to coast Krunic in area, libera il neo entrato Ghiglione.

    39′- Cross da sinistra di Altobelli per Morra, il quale entra in contatto con Seck, l’arbitro lascia proseguire. Sull’altra sponda ci prova Krunic, nessun problema per Marcone che la blocca a terra.

    40′- Ultimi disperati assalti degli uomini di Vivarini, negli ultimi minuti è calata la nebbia e la visibilità si è notevolmente ridotta.

    41′- Legati commette fallo di mano su iniziativa di Zajc. Cartellino giallo anche per il difensore centrale piemontese.

    42′- Palla messa nei pressi dell’area, prova a controllare la sfera Piu, anticipato però da un difensore avversario.

    43′- Ultima i cambi anche Grassadonia, esce Morra al suo posto Pugliese.

    44′- Krunic per Caputo in area, libera la propria area Bergamelli in anticipo su Romagnoli.

    45′- Assegnati 4′ di recupero dal direttore di gara. Fallo ingenuo intanto di Di Lorenzo su Altobelli. Punizione che permetterà di guadagnare qualche secondo ai padroni di casa.

    47′- Doppia occasione azzurra, cross di Seck sul secondo palo dove colpisce Ninkovic colpisce con il destro e  grande intervento di Marcone, che si ripete sul tiro da fuori di Zajc da fuori messo in corner.

    48′- Dal terzo corner batte Seck libera la retroguardia di casa, con Seck costretto al retropassaggio a Provedel per evitare il contropiede avversaria.

    49′- Finisce al “Piola” con una brutta sconfitta (la terza consecutiva in trasferta) che conferma i gravi problemi in fase difensiva e la difficoltà emerse in avanti, certo erano molte le assenze (lo stesso valeva per gli avversari) e forse il pareggio era il risultato più giusto ma la squadra anche oggi non ha convinto.

    86 Commenti

    1. NEL BENE E NEL MALE QUESTA SQUADRA È COSÌ
      A CENTROCAMPO CI SONO I MEDIANI O TREQUARTISTI O ESTERNI
      PER CIÒ NON MI SENTO DI CRITICARE LE SCELTE TECNICHE DEL MISTER SUL MODULO
      MA DI SICURO TE LA DEVI GIOCARE IN VERTICALE
      È NON SUL PALLEGGIO

        • Guardati le immagini…dilorenzo chiude in diagonale su 2 liberi e Romagnoli è 2metri avanti ……è lì il problema non Luperto dopo….ma avete mai giocato a calcio .? Conoscete cosa deve fare il centrale della difesa a 3.? Smettete di commentare…

    2. Basta pensare sia solo un problema di tattica e di grinta !
      Ci sono dei giocatori la dietro che non sono in grado di stare in categoria escluso pasqual e Simic
      Vivarini L è un brodo ma si sapeva

    3. Esonero, esonero, esonero a casa lui e questo modulo di merda.. non abbiamo giocatori per farlo.. deve essere esonerato stasera presidente.. si prende goal anche dalla ginestra a questo non sa registrare niente quindi il tempo per lui è scaduto…

    4. SIAMO UNA SQUADRA DA RECORD.
      Siamo la squadra dove 90% (anche di più) delle azioni gol avversarie finiscano in gol. Intanto noi facciamo mille azioni, 10% sono pericolose e 5% è gol.

    5. Non so boniiii , si può giocare a 5 a 4 o anche a 3 ……
      Luperto e Romagnoli Di Lorenzo Huntersee ma che giocatori sono .. chiaro se hai difesa inguardabile ti fanno un gol ogni 2/3 occasioni perdi 30/40 punti in questa maniera

    6. Mi ripeto a distanza di una giornata , involuzione di gioco pautosa e crdo irreversibile , serve uno che conosca la categoria e sistemi la difesa , non c avremo fenomeni ma qualsiasi squadra di B difende meglio di noi e nessuno mi pare abnia nesta-cannavaro come centrali, vivarini e’ il gustinetti 2.0 e giustamente deve seguire le stesse orme del predecessore per il bene della squadra o si rischia di brutto

    7. Credo che prima di tutto sia un problema di mister, anche se abbiamo dei difensori ridicoli e senza palle, salvo Simic.ricordiamoci della Salernitana, hanno perso per infortunio due difensori centrali, ma portato in fondo il risultato, forse l’ allenatore conta qualcosa. A questo punto dopo 5 sconfitte la Società deve intervenire se ha intenzioni ambiziose, se poi basta la salvezza va bene anche così, però visto l’acquisto di Caputo ……

      • I risultati positivi portano fiducia. Le partite dove non prendi gol portano fiducia. Quando vincevamo ( quasi ) sempre, si prendeva comunque qualche gol a bischero tutte le volte. Se c’è un allenatore che infonde grinta e consapevolezza si può anche superare i limiti individuali ( i terzini dell’Inter quest’anno fanno le fiamme l’anno scorso erano brocchi) ..

        MA SE HAI giocatori che non sanno nemmeno calciare un pallone come Luperto , raccomandato da non so chi , o Untersee , il problema da risolvere è li. Per me i nostri difensori escluso Pasqual e Simic sono i PEGGIORI della categoria

    8. Ciao pecorine….. Di Fedi al vostro amico corsi che pensi alla squadra invece che a fa i soldi con il centro commerciale travestito da stadio… Smettete di leccargli il culo a questa società che non se lo merita… capito??? Beeeeeeeeee…. beeeeeeeeee….beeeeeeeeee… Beeeeeeeeee….. beeeeeeeee

    9. DUE settimane fa a chi chiedeva come si potesse esonerare un allenatore primo in classifica dissi che bastava perdere 2 partite. Detto e quasi…. fatto! Gli stessi che l’anno scorso ci hanno battuto la testa e poi siamo retrocesso ci stanno cascano anche quest”anno. La società ha reMato contro l’allenatore fin da subito. Società alo sbando e alcuni acquisti sbagliati dal solito Accardi

    10. Abbiamo intrapreso la strada di martusciello.. presidente attendo in serata l esonero di questo incapace. e ci fa fare la fine del latina.. dobbiamo prendere SUBITO PROVVEDIMENTI PORCA ZOZZA.. NON LO VEDI PRESIDENTE E UN C È NE CAPO NE CODA PRESIDENTE CI VUOLE UNO CHE INFONDA LA GRINTA CHE QUESTO NON SÀ NEMMENO COSA SIA… occorre uno come iachini… come cosmi.. vivarini mettitelo nel c.. o il trequatrista.. esonero in serata caro presidente e basta con questo perdente…

    11. ORA BASTA!!! Son 2 anni che ingoiamo fango💩💩💩 e tutti zitti come agnellini!
      ORA BASTA AVETE ROTTO I C……I!!! Rispetto x chi ama veramente sta maglia o fuori dai maroni please!!!

    12. È inutile annullare il giorno di riposo.. e bisogna cambiare allenatore e questo modulo di merda.. poi a gennaio cambiare i giocatori difensivi.. veramente penosi.. e manca LA CAZZIMMA.. che questo signore non la infonde…

    13. Mi sembra che questa squadra sia peggio anche di quella di Martuscello!…………………
      Pensare che abbiamo venduto, per un morso di pane, gente come Cosic che l’altra sera si è preso quasi da solo tutto l’attacco del Milan. Poi Barba ed anche Pelagotti che è meglio di Provedel.
      Roba da chiodi!!!!!

    14. Io non ci capisco nulla di calcio…ma 4 cross = 1 pali scantucciato (1° tempo) – gol preso (1° tempo) – gol sbagliato a porta vuota (2° trmpo) – gol ( 2° tempo) …..continuiamo cosi………

    15. Unica cosa che mi rende contento: via Maccarone e Croce come traditori ma con loro promozioni e spettacolo in giro per l’Italia e ora non c’è coesione. Certa gente ha la memoria corta. Idolatriamo Pasqual per ora ha portato una retrocessione e un campionato di B in cui la squadra ha difesa colabrodo ed è evidentemente priva di leader

    16. Non vi riprovate a riproporre la difesa a tre.. abbiamo tre attaccapanni in difesa.. vivarini fai pena prova perlomeno a cambiare inutile continuare così e si prende goal anche da una squadra di terza categoria.. accardi butti dovete esonerare questo incapace.. allenatori in giro meglio di questo ci sono uno è iachini poi serse cosmi.. occorre una scossa tecnica non aspettiamo più la storia ci insegna a non ripetere più errori.. non possimo più prendere goal allo stesso modo ogni sabato… facciamo pena..

    17. È da agosto che dico 433…..primo nn prendere goal….che con gli ‘attaccanti che abbiamo lo.facciamo sempre. Messi con questo modulo ricordi sempre l avversario ed hai un possesso palla senza senso r giochi sempre laterale e mai in verticale …Non mi sembra tanto difficile. Vedi Pro Vercelli. Spezia. 433 con giocatori modesti e ti imbrigliano. Mi dispiace x vivarini ma ha dei grossi limiti e non puoi mettere 3 punte e 3 mezze punte se.ote gli ultimi 20 minuti x vincere…..Serve la spina dorsale della squadra e qui nn c’è.

    18. COMPLIMENTI PRESIDENTE PER AVER MANDATO VIA MARCELLO CARLI, MACCARONE, CROCE E TUTTO LO STAFF DEI PREPARATORI E AVER TENUTO IL VERO RESPONSABILE DELLA RETROCESSIONE…..ACCARDI…..COMPLIMENTI , BRAVO…SERIE C….. E QUELLO CHE MERITATE….

      • Gente irriconoscente che ha messo in discussione persone come Croce e Maccarone che hanno dato l’anima per questa maglia,ma come si fa ad arrivare a tanto?!per poi tenersi il damerino di casa,che ha orchestrato il tutto!

      • È brutto dirlo ma pure io ho preso questa decisione da fine Aprile della scorsa stagione nn seguo più la squadra perché c’è un limite a tutto.
        Soffro lo stesso ma mi incazzo di meno.
        Adesso mi immagino che qlcn mi offenda com’è già successo in passato

    19. ragazzi, io fin dall’inizio, non ho pensato ad un campionato di vertice, perchè cambiare tutto come si è fatto, è naturale, che dobbiamo trovare ancora un rodaggio da squadra per una continuità di gioco. In realtà siamo partiti forte e tutti hanno pensato di essere già pronti per salire in serie A, ma non credo sia così semplice, penso che puoi lottare per restare fra le prime, ma non oltre il quarto quinto posto, poi spero di sbagliarmi e comunque, quello che conta ora non è vincere per forza, ma lavorare nella mentalità dei giocatori, perchè in questo momento pare che stiano in campo impauriti di prendere goal, siamo deboli e senza personalità, che non credo la vendano al mercato o ce l’hanno, altrimenti, devono lavorare tanto prima di trovare un’amalgama da squadra quadrata in tutti i reparti.

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here