La promessa è stata mantenuta ed ieri, puntuali dopo il termine della seduta di allenamento, i calciatori azzurri si sono presentati al gran completo al “Veglioncino Mascherato” presso il Palazzo delle esposizioni per la gioia dei piccini e degli organizzatori.

 

La promessa era stata lanciata dal capitano azzurro, Lorenzo Stovini, proprio attraverso Pianeta Empoli.it, dopo che era stata fatta una figura non felice in occasione della collettiva assenza (fatta eccezione per Buscè) in occasione della Befana Azzurra.

Detto fatto, e dopo la bella iniziativa che ha portato la squadra qualche giorno fa al Meyer di Firenze, ieri la squadra si è riconciliata con i piccoli tifosi che hanno potuto passare qualche ora in compagnia dei propri beniamini.

I calciatori azzurri come detto sono arrivati intorno alle 17,30/18 ed sono stati da subito protagonisti firmando autografi e facendosi fotografare con fans piccini e grandi

 

La squadra ha assegnato nel corso della manifestazione un premio speciale che è andato ad un bimbo di nome Francesco Buzzanca di anni 8, vestitosi da sceriffo del west.

Il premio è stato un pallone ufficiale firmato da tutta la squadra.

 

Ovviamente grande soddisfazione sulla riuscita dell’evento e sulla massiccia partecipazione da parte della squadra, è stata espressa dal Centro di Coordinamento degli Empoli clubs: furono sostanzialmente loro ad essere stati “vittime” del quiproquo che portò al boicottaggio del 7 gennaio scorso.

 

Un bella serata che speriamo possa continuare ad essere bissata anche negli anni avvenire, in tutte le occasioni in cui si chiederà alla squadra della nostra città di poter essere un po’ più vicina alla gente che ha ed avrà sempre nel cuore il colore azzurro.

 

M. dL.

CONDIVIDI
Articolo precedenteWeek end azzurro giovani – I risultati delle altre squadre
Articolo successivoDal campo…tempi non brevi per Maccarone
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

15 Commenti

  1. LEGGENDO I COMMENTI ALCUNI NICK MI SONO MOLTO PIACIUTI PERCIO’ HO DECISO DI CREARE DEGLI SPAREGGI PER POI ESSERCI UN VINCITORE;

    DANIELE 57- CIP

    USUALEMI- ANGELO

    YORINGO-IGHLI VANNUCCHI

    RICCARDO- SAM

    MARTA-DASH

    THOR-STAFF PE

    GIGI 86-DUSSEDOLF

    QUESTI SONO GLI OTTAVI DI FINALE, DOMANI ALLA STESSA ORA CI SARANNO I VINCITORI DEI RISPETTIVI MATCH E L’ACCESSO AI QUARTI

    SECONDO VOI CHI VINCERÀ??

    COMUNQUE IN BOCCA A LUPO A TUTTI E FORZA EMPOLI!!!

  2. Ahahahahah…… Mimmo ma che ti e’ preso??
    Comunque un plauso ai nostri giocatori che piano piano si stanno facendo perdonare il caso sgradevole della befana azzurra ….

  3. Finalmente si chiude, per la pace di tutti, la brutta vicenda della Befana azzurra “mancata” con questo “veglioncino” mascherato.
    Bravi.
    Nella speranza che d’ora in poi i dirigenti possano essere SEMPRE attenti alle opportunità di riavvicinamento della squadra alla tifoseria.
    Grazie
    p.s. Mimmo, ma questi ottavi come Ti son venuti?? 😮
    Su che base fai gli spareggi?

  4. sig usualemi,sono l’insegnante che ha dialogato con lei,tempo fa.Ha visto che con l’occasione del veglione mascherato e l’ospedale mayer,i giocatori partecipano a queste bellissime iniziative e il caso spiacevole della befana,non era imputabile a loro??’comunque la seguo e i suoi interventi,tranne quello che ci ha fatto mettere di traverso,sono interessanti,la saluto

    • Mi dispiace, ma io non ho tutte le Sue sicurezze che il “fattaccio brutto” della Befana sia addebitabile “solo” alla società, perchè, comunque, la partecipazione “precettata” dei giocatori al veglioncino NON chiarisce quanto avvenuto per la Befana.
      Certo che, almeno, la presenza dei calciatori alla festa in maschera, ha avuto il merito di mettere una pietra sopra al passato, “risarcendo” i “bambini” dai precedenti torti subiti.
      Ciò detto, pur non condividendo la Sua opinione, la rispetto come sempre, contraccambiando il saluto.

  5. Più che i giocatori, spero che la lezione l’abbiano imparata coloro che in società devono tirare le fila della squadra in questi contesti…ma bando alle polemiche per una volta: bravi, bravi, bravi. Magari non se ne son resi conto ma hanno davvero fatto felici tanti bambini, al veglioncino come al mayer.
    .
    Se rinscesse il legame città-squadra di una volta dormiremmo tutti sonni (sportivamente) più tranquilli, scommettete?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here