pucciaL’attaccante azzurro Manuel Pucciarelli ha rilasciato un’intervista alla Radio ufficiale dell’Hellas Verona, Bella & Monella. Ecco le sue parole:

 

*Manuel, svelaci subito la formazione dell’Empoli di domenica…*

La formazione ancora non la sappiamo nemmeno noi, il mister decide
sempre all’ultimo minuto, c’è sempre qualche dubbio…

*Stagione 2012/2013, Verona promosso, Empoli perde i play-off. Non vendicarti.*

No dai, con il Verona ci ho già giocato all’andata, è una grande squadra
e siamo tutti orgogliosi di andare in un grande campo come il Bentegodi.
Siamo contenti di essere a pari punti a questo punto del campionato. Un
paio di stagioni fa ero in C, ora sono a giocare con il Verona in serie
A, è il massimo.

*Ci fai un bilancio della stagione dell’Empoli e della tua personale?*

Abbiamo fatto un’ottima stagione, ci siamo salvati con quattro giornate
di anticipo matematicamente, e forse all’inizio non ce l’aspettavamo
nemmeno noi. Abbiamo fatto bene, e adesso vogliamo concludere nel
migliore dei modi. Credo sia un giusto premio per noi, per quello che
abbiamo fatto. Personalmente credo che avrei potuto fare qualche gol in
più, però sono abbastanza soddisfatto delle mie prestazioni, va bene così.

 

Domenica al Bentegodi contro l’Hellas che partita sarà? Come la state
preparando e cosa temi di più del Verona?

Stiamo appunto preparando la partita in questi giorni, e sappiamo che
sicuramente troveremo una squadra molto ordinata e preparata, con un
ottimo allenatore che metterà in campo una formazione abbastanza tosta.
Davanti ha qualità, all’andata abbiamo fatto fatica perché il Verona è
molto compatto, tutti danno il 100%, non sarà facile, ma proveremo a
venire lì a fare il colpaccio, perché puntiamo a vincere tutte le partite.

*Ti troverai davanti Luca Toni, da attaccante come lo vedi? *

Toni è veramente uno degli attaccanti più forti tutt’ora, è devastante,
un giocatore fantastico. L’ho sempre ammirato fin da piccolo, e
nonostante l’età è da invidiare anche per noi giovani.

*Sei un po’ il Saviola di Empoli. Gli chiederai la maglia?*

Sicuramente, ero davvero piccolo quando lui giocava in Champions League,
ero innamorato di lui calcisticamente, l’ho seguito tanto. Poi non so se
me la darà, ma ci proverò perché ha fatto davvero la storia del calcio.

*Il tuo rapporto con mister Sarri? Sai che è un ex Gialloblù?*

Ormai è il mio allenatore da tre anni, c’è una bel rapporto, è stato da
subito un ottimo allenatore per me. Ci ha raccontato anche degli episodi
di Verona, in cui è capitato in un momento sfortunato, ma è un grande
allenatore. Per quello che ha fatto vedere in questi tre anni con noi,
si merita una grande squadra, è giusto che faccia il suo percorso se
altri club lo vogliono, perché allenatori come lui ne ho visti pochi, è
veramente bravo, preparatissimo.

Simone Galli

 


        

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here