Adesso lo possiamo dire, senza più quell’alone di virtuale che sempre c’era, per quanto i giochi a tutti sembravano già fatti da tempo. Adesso ci sono i numeri, adesso c’è addirittura l’aver superato quota 40, quella che ti mette al riparo sempre e comunque, con meriti propri e non potendo far attaccare qualcuno ai demeriti altrui.

Lo possiamo dire, lo vogliamo urlare: SIAMO SALVI !!!!!!

 

IMG_7922Una salvezza che è il coronamento di un percorso fantastico, iniziato tra mille difficoltà nel giugno del 2012. L’Empoli si era appena salvato, ma allora fu una cosa ben diversa, per paure e per emozioni, e la ripartenza, la ricostruzione, non era assolutamente facile. Un’estate convulsa che ci portò a battere la notizia dell’arrivo come allenatore un certo Maurizio Sarri. E sarebbe da andare a riprendere i tanti commenti che arrivarono, proprio sulle pagine di pianetaempoli.it, di scetticismo verso questa scelta. Le prime nove giornate che davano ragione a chi non avevano creduto e poi, poi Lanciano. Da li una cavalcata infinita di emozioni: playoff, promozione ed ora, la salvezza.

Una salvezza meritata, quasi mai messa in discussione. Una squadra che già dalla prima gara di Udine, persa, aveva fatto capire a tutti che non sarebbe stata quella cenerentola che i grandi guru del calcio italiano avevano già indicato con le famose griglie di partenza che si fanno ad inizio stagione.

Un gruppo fantastico che, potendolo vivere da vicino da veramente la sensazione di una famiglia, ha sempre fatto quadrato ed è cresciuto anche in quei punti, più mentali che tecnici, che potevano rappresentare un gap con il salto di categoria. Ed un allenatore, quello in cui nessuno credeva nel giugno 2012, che ha fatto letteralmente innamorare tutta Empoli, sorpassando di gran lunga tutti i suoi predecessori nei cuori della tifoseria.

 

La salvezza, la matematica, è arrivata ieri a Torino, vincendo 1-0. Poco da dire sulla partita, decisa da un clamoroso regalo del portiere avversario ma con un Empoli nettamente superiore agli avversari. E’ dal minuto 94 che inizia il bello. Gli abbracci in campo, la corsa sotto il settore ospite ad omaggiare quei 50 valorosi che anche in un giorno ed in un orario cosi improbabile era li. Il dopo gara, commosso ed emozionato come non mai, le dediche, che in questi casi sono un proforma ma non certo per il sentito pensiero che va ai compianti Giacomo Corsi e Silvio Nacci. E poi…..

empoli27Poi il ritorno a casa, si perché c’era una festa da mandare in scena. Una festa improvvisata ed assolutamente non programmata. C’era però voglia di tornare ad Empoli e correre sotto quello che è il cuore pulsante del tifo azzurro.

Una serata ovviamente diversa da quella del 30 maggio, ma ugualmente emozionante, anche per il sottoscritto che, nelle vesti di conduttore (grazie immenso a chi ha sempre creduto e tutt’ora crede nel mio e nel nostro lavoro) ha chiamato uno ad uno i ragazzi davanti a mille cuore festanti.

Siamo sAlvi…ma la festa non è finita.

 

Cosa potremmo chiedere di più a questa squadra, a questi ragazzi? Niente, saremmo davvero egoisti ed ingordi, ma, una cosa da chiedere c’è e loro lo sanno bene visto che proprio due senatori come Maccarone e Valdifiori mi hanno sradicato il microfono di mano per intonare un “chi non salta è fiorentino”.

Il derby.

Si gioca domenica, è la madre di ogni partita, arriva con (forse per la prima volta) una distanza di valori tecnici non cosi distanti e c’è voglia di provare a fare quello che non siamo nella storia mai riusciti a fare.

Ed allora che la festa continui fino a dopo le 19:45 di domenica prossima

 

ORA E SEMPRE….FORZA EMPOLI !!!!

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteXXIII° Premio Leone d'Argento – 19 maggio!
Articolo successivoDue "Primavera" in NAZIONALE UNDER 18
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

  1. Alessio, fatevi portavoce e promotori di queste cose:
    1) biglietti a 1 €, così riempiamo il Castellani come contro il Pescara: non voglio essere circondato dalle nane;
    2) riempire la città (terrazzi, balconi, finestre, rotatorie, soprattutto quelle ad uscita della superstrada) di azzurro;
    3) appello agli ultras: vogliamo almeno per una volta gridare a squarciagola i cognomi dei calciatori alle formazioni facendo sentire il boato del Castellani? In Maratona tutti li urlano, fuorché gli ultras. Per il futuro, sarebbe da pensare anche di cantare l’inno accompagnandolo con una sciarpata, o magari soltanto interrompere l’audio sul ritornello e farlo cantare ai tifosi. Siamo in tanti a sostenerlo, gli ultras proprio non lo capiscono, quest’anno il livello dei cori è stato bassino… rimpiango i bei tempi andati di Ottavio e dei “vecchi” quando un “forza azzurro” era un “forza azzurro”…

    • Io sono dell’opinione che dovremo smetterla di rendersi ridicoli con nomignoli ai giocatori e la farsa del nome all’ingresso delle squadre. Siamo l’empoli e giochiamo al Carlo Castellani, non proprio uno stadio bolgia, vuoi per struttura che per numeri ecc ecc
      Semmai mi sembra irrispettoso dire sottovoce e velocemente la formazione avversaria e urlare come un forsennato la nostra.
      Non eccediamo con il voler fare i “grandi” a tutti i costi…
      Sull’inno ci saranno sorprese ma non quelle che aspetti tu…
      Per quanto riguarda i cori invece ascolta meglio perchè da un paio d’anni ci sono dei bei cori tipo “tutta la settimana”, “te lo dico con la voce” ecc ecc
      Inoltre è stato rispolverato il “sosteniamo la squdra più forte” che ha spesso coinvolto tutta la maratona, così come il “Forza azzurro” che viene fatto quasi sempre.
      Quindi rispetto e vediamo di cantare, tutti!!!

      • ognuno è libero di pensarla come vuole, a me piace tantissimo dire i cognomi dei giocatori nella formazione non è questione di numeri o di stadio come dici te quindi a chi piace è giusto che gridi ciò che vuole, per quanto riguarda il Cocchi penso che sia bravissimo come pochi e con una passione pura, encomiabile. Ben vengano i cori datati come sosteniamo la squadra + forte… e tutti gli altri indubbiamente.
        Per esempio i mitici striscioni che coprivano la maratona anni fà? dove sono finiti? a me picerebbe tirarli fuori + spesso… come vedi ognuno ha le sue idee ma tutti la stessa passione, quella AZZURRA.
        Ieri ho rivisto OTTAVIO allo stadio per me l’unico grande capo ultras empolese.

      • La “farsa” come la chiami tu va in scena praticamente in tutti i campi d’Italia, perchè proprio a Empoli dovremmo sentirci ridicoli mi sfugge. Se ti sei fatto qualche trasferta dovresti aver visto impianti di gran lunga peggiori del Castellani (Carpi? Varese? Lanciano? Frosinone?), quindi questa ragione lascia il tempo che trova. Se parliamo della pronuncia dei nomi della squadra avversaria, il Cocchi mi pare ampiamente nella media di quel che abbiamo sentito come ospiti…diciamo piuttosto che in maratona si continua a non sentire niente da inizio stagione. Poi ognuno è libero di avere le proprie opinioni…

        • Sei un conformista. Per il resto se gli ULTRAS non li vogliono gridare i cognomi sulla lettura delle formazioni non vedo perchè non ne hanno diritto. Sul criticare il tifo e dire bassino il livello degli ultras io direi bassino il livello di tutto lo stadio fuori che gli ultras visto che levato che qualche cognome gridato e un paio di “Empoli Empoli” non fanno. Onore agli ultras!

          • Ho scritto che ognuno è libero di avere le proprie opinioni, quindi non pretendo che gli “ultras” gridino un bel nulla. Più che io conformista, mi sembri te bastian contrario per partito preso…fra l’altro appiciccando etichette non si sa da quale pulpito.

            Non vedo dove abbia definito “bassino” il llivello degli ultras, il “non si sente nulla” era riferito chiaramente all’impianto audio dello stadio. Sei te che lo associ agli “ultras”, quindi…

  2. Ragazzi una domanda …. ” Non credete che la vittoria, impronosticabile del Cagliari a Firenze ci ponga, per effetto di un calendario durissimo, come la più seria candidata al terz’ ultimo posto?

    Io posiziono Atalanta e Cagliari a 40 pt a fine campionato…a noi non basterebbero…ne servirebbero 41… è possibile pescare 2 vittorie prima della trasferta al Meazza considerato che questa squadra ha vinto appena 6 volte in 32 partite?

    Possibile che ne la società…ne la squadra…ne l’ ambiente si rendano conto di essere con un piede e mezzo in B?”
    Ho le lacrime agli occhi e più lo rileggo più rido !!!!!
    FORZA EMPOLI !!!

    • grande S’ostinaaaaaaaaaaa! PUPPACELO.
      p.s. Cocchi&Co. i primi a essere scettici all’arrivo di Sarri eravate Vosotros, ma ovviamente non lo potevate scrivere. Almeno essere onesti con se stessi please

    • Uh Lorenzo anche te hai conservato le perle di nostrodementus!? Io ho 4/5 pag. d copia incolla che poi gli ripropino botta botta x fargli vedere come da anni non ne azzecchi una nemmeno per sbaglio!! Visto!? È quattro/cinque giorni che non si fa sentire… ma vedrai gli sciacalli torneranno a farci visita presto

    • Lorenzo, effettivamente riletta ora quella profezia risulta agghiacciante. Però non prendiamocela con chi sbaglia in modo così clamoroso…facciamo i superiori: maratona superiore.

  3. Io a questo punto avrei soltanto un desiderio. Sarò nostalgico, sarò un sognatore, ma per questo finale di campionato vorrei vedere Ciccio in campo. O la va o la spacca, ma chissenefrega, glie lo dobbiamo e chissà che non potrebbe ricompensarci…

  4. io x vedere una squadra cosi che gioca meglio del barcellona pagherei 50 euro … con 1 euro mi prendo il caffè , ma dove troviamo una società che mette 100 euro in SERIE A la maratona…siamo troppo fortunati…ORGOGLIOSI DI ESSERE EMPOLESI

  5. La targa FI *** non esiste più da diversi anni…adesso hanno introdotto le nuove targhe EZ ***…e FI non compare più… quindi l osservazione della targa poteva andare bene 15 anni fa…cambiate battuta…;)
    FORZA EMPOLI ORA E SEMPRE !!!

  6. Mai ripeto MAI contro Mr. Sarri ci ho sempre creduto, anche nei momenti terribili di un inizio d campionato d B da brividi!!! Giocavamo bene e non avevamo risultati, un po’ come all’inizio di quest’anno, ma prima o poi i risultati sarebbero arrivati… non credevo d arrivare così in alto ma la ciminiera mi ha sempre ispirato fiducia!!!

    • quoto in pieno…rivedere pali e traverse e occasioni sfortunate in
      partite tipo empoli.ternana e empoli.ascoli (rigore nettissimo su croce )

  7. State calmi i carciofesi ma che pensate di fare una scampagnata domenica? Di vincere a mani basse? Occhio a essere troppo sicuri di vincere perché rischiate di battere una bella usata nei viso

    • Semmai i contrario cara nana. Noi siamo alvi, tranquilli e rilassati. Ci piacerebbe vincere per suggellare uno strepitoso campionato ma se non dovesse succedere, pace.
      L’empoli che perde con la “blasonata” fiorentina ci può stare la viola che eprde con il “piccolo” Empoli un pò meno
      Inoltre siete voi che in sette giorni a partire da stasera vi giocate stagione e faccia.
      Noi la nostra stagione l’abbiamo già vinta.

    • Vedi caro Firenze, quello che voi non capirete mai (perché non siete in grado di capirlo) è che 11 anni di serie A per una città come Empoli equivalgono a 11 scudetti per una città come Firenze. Il problema è che di scudetti ne avete vinti due!
      Delle due l’una: o molto furbi noi, o molti bischeri voi (del resto, sennò non sareste nane). Tertium non datur, dicevano i latini, o forse si, sono vere contemporaneamente entrambe

  8. Propongo il seguente coro che si addice perfettamente al carattere, alla natura, alla storia all’essenza stessa delle nane (sul ritornello di “sono sempre al tuo fianco io di te non mi stanco sei la cosa più bella che c’è”)
    “FIORENTINO PERDENTE
    TU NON VINCIA MAI NIENYE
    SEI IL PIU’ GRANDE PERDENTE CHE C’E'”

  9. Cocchi che vuoi dire con ” c’è voglia di provare a fare quello che non siamo nella storia mai riusciti a fare.”?
    Perché per la cronaca ci abbiamo già vinto con le nane anche in casa, 1-0 con gol del nostro Jhonny!

  10. Di ridicolo ci sei solo tu caro Fiorentino e tutta la tua gente, che vi ripetutate una grande squadra quando invece siete solo dei Provincialotti e si vede anche dal fatto che fate gli striscioni vantandovi di una “Non considerazione” quando siete sempre qui a commentare e a far polemica.
    Statevene nel vostro.

    • Aggiungo: loro non considerano Empoli, Livorno, Siena, ma Juve, Inter, Milan, Roma ecc. non considerano loro, per cui qual è il loro livello? La terra di mezzo! Che cojoni!

  11. “c’è voglia di provare a fare quello che non siamo nella storia mai riusciti a fare”

    cocco, al di la dell’italiano, che non è il tuo forte, dopo una cazzata come questa dovresti chiedere scusa e dimetterti da tutto.

    fai veramente cacare, te e la tua smodata mania di protagonismo.

    vola basso, cocchino, vola basso

  12. Siviglia-Fiorentina 3-0. All’ingresso in campo ho detto a mia moglie: “guarda le facce dei giocatori delle due squadre e capirai coma va a finire”. Hanno la sconfitta nel DNA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here