Se metti insieme la sfortuna ad alcuni limiti qualitativi il mix diventa davvero letale.

 

E purtroppo questo è quanto sta accandendo all’Empoli in questa prima parte di campionato. Prima parte che da adesso non possiamo più chiamare tale visto che sabato si giocherà il decimo turno e siamo quindi ad un/quarto di campionato, non più chiacchiere.

Parlare di sfortuna, e non da oggi, puo’ iniziare a diventare un alibi noioso, ma però bisogna dire le come stanno, provando a fare un’analisi più lucida e fredda rispetto a ieri (rivendendo anche con mggiore serenità le immagini della partita). L’Empoli ha sfortuna, questo è un dato di fatto. Quando prendi due legni, e non ti danno un rigore ineccepibile, in un momento in cui potevi riaprire comodamente la partita, e magari anche avere la superiorità numerica perchè poteva starci anche il rosso. come la vogliamo chiamare?

Questi sono fatti, tangibili, inattaccabili, che ci portiamo addosso, non dalla gara con l’Ascoli.

Fatti tangibili come quello di avere una difesa di burro, dove al primo affondo prendi gol, al secondo pure, magari scansi il terzo, ma al quarto ci risiamo. Ed il fatto di leggere, quasi costantemente, che l’Empoli subisce meno della metà dei tiri in porta fatti, fa davvero amaramente sorridere.

 

E’ chiaro, ci sono dei problemi, che poi non sono soltanto quelli della difesa sia chiaro, che a tre, almeno ieri, ha fatto vedere diverse lacune riproporzionate poi anche a centrocampo, dove soprattutto i centrali fanno fatica nonostante l’impegno e la duttilità messa (vedi anche la sufficenza poi presa nelle pagelle di tutti).

Poi magari, qualche colpa ce l’ha anche mister Sarri, che come logico, oggi è più di tutti sul banco degli imputati.

 

Già mister Sarri. Il tecnico che avrebbe dovuto ridare quell’animo provinciale ed affamato, quel mister che si è fatto da solo e che con Empoli avrebbe dovuto riaggiustare una decorosissima carriera che però nelle ultime stagioni aveva visto qualche esonero di troppo.

Purtroppo non sta andando come sperato, da noi e da lui.

Ma, possiamo davvero incolpare lui? O meglio solo lui?

Ognuno avrà la sua risposta, e quella della dirigenza, almeno per il momento è no, vista la conferma arrivata ieri sera, e prima nella conferenza stampa e poi direttamente nel breve colloquio avuto proprio con l’allenatore valdarnese.

Noi, dovendo esprireme un soggettivo pensiero, condivisibile o meno, crediamo che se da una parte, anche tatticamente, si sarebbe potrebbe e dovrebbe fare un qualcosa in più, non riteniamo che abbiamo particolari colpe, almeno adesso. Sbaglia magari nel cercare troppo pesantemente degli alibi (vedi la dura contestazione per le nazionali che non stoppano la B), puo’ aver sbagliato ad inisistere troppo sul primo modulo in maniera troppo integralista, ma di fatto si è trovato fin dal primo giorni di ritiro a combattere con infortuni ed assenze che spesso non gli hanno pemersso di prepara la gara come avrebbe voluto. E poi i numeri, quelli si, che contano di meno, ma quelli che ti fanno capire come è stato l’andamento della partita, che non gli dicono certamente contro.

Sarri, sa di essere sulla graticola, è nel calcio da troppo per non capire come vanno certe cose, ma ieri più che mai (questa forse una colpa da fargli adesso) lo abbiamo visto quasi arreso, arreso ad un destino, ad una situazione che sembra anche più grande di lui.

Il discorso allenatore comunque per adesso non è da riprendere in considerazione: sarà lui a guidare la squadra verso Lanciano, e sarà soltanto dopo quella gara che, semmai, si potrà riaprire un processo.

 

Ed allora qualcuno potrebbe dire, – di qualcuno le colpe sono? – Si, di qualcuno le colpe sono, certamente, ed ieri il Presidente non si è tirato indietro nel dire che determinate valutazioni estive, fatte dalla dirigenza, si sono rivelate non giuste. Non è sceso nei particolari, non ha giustamente fatto nomi e cognomi, ma si è soffermato spesso sulla difesa, e con un mero giochino del 2+2, ci si arriva tranquillamente da soli.

Come uscire?

Questa è sicuramente la risposta più difficile da dare, anche perchè chi scrive, oltre a non avere in mano la sfera magica, non ha nemmeno le competenze atte a questo tipo di situazione, dove ci sono invece persone che masticano calcio e vivono lo spogliatoio da una vita. A loro, cercare di capire, velocemente cosa non va, e tatticamente e caratterialmente.

A loro e magari, qualora ce ne fosse bisogno, umilmente, per il bene della nave che non deve affondare, aiutati anche da qualcun’altro,  perchè non è mai troppo tardi per ammetere gli errori ed è ancora più saggio aver gli attributi per correggerli.

 

Andare avanti, adesso non si puo’ fare altrimenti. Cancellare, resettare ed andare avanti. Arrabbiati, delusi e chi più ne ha più ne metta, ma non rassegnati, per favore no!

Il più grande errore che adesso, tutti, squadra in primis, ma anche tifosi, media e compagnia cantante, possiamo commetere è quello di aver giù segnato il destino dell’Empoli, di essersi già arresi quando ancora la guerra è lunga e tempo (si, sempre meno) ce n’è a disposizione per rimettere l’auto in strada e cominciare a marciare verso l’obbiettivo della salvezza.

 

Al. Coc.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteValdifiori rassicura i tifosi
Articolo successivoGIOVANISSIMI: QUINTA SINFONIA BATTUTO ANCHE IL PRATO
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

36 Commenti

  1. Non voglio certo accusare nessuno però mi sembra inverosimile parlare ancora di sfortuna, arbitri e di nazionali.
    -La ruota della fortuna gira. Anche l’anno scorso è girata dopo che per l’intero anno siete stati a dire che eravamo sfortunati. Ed è girata all’Ultima giornata, la più importante.
    -Le nazionali ci sono per tutti. Io sono d’accordo che andrebbe fermata anche la serie B, ma chi glie lo spiega a quel Bubbone di Abodi, che vuol dare visibilità alla serie B ma allo stesso tempo glie la dà proprio quando gli mancano gli elementi di spicco (perché tutti convocati in Under 21)?
    -La storia degli arbitri non sta in piedi. Capitano arbitraggi a favore e arbitraggi a sfavore. Sinceramente il rigore di Domenica ci poteva benissimo Non Stare e non vedo come mai si ponga l’attenzione su un episodio Dubbio invece che pensare alle cose importanti.

    Le cose importanti sono altre.
    Dobbiamo svegliarci da questo stato di insonnia.
    Smettere di dire che giochiamo bene, perché non è vero.
    Ho visto 3 o 4 lanci nel vuoto di Tonelli e così anche per Pratali e Romeo. Ho visto andare a cercare il gioco sulle fasce fregandosene del fatto che in area abbiamo due NON colpitori di testa come Tavano e Maccarone. Ho visto insistentemente cercare Regini che ha crossato 4 volte in tribuna laterale e 2 in curva ospiti. Ho visto cercare poco il vispo Pucciarelli. Ho visto troppo egoismo in fase di attacco. Ho visto Maccarone che per poter costruire qualcosa si veniva a prendere palla nella nostra Trequarti.!!!!!!
    Ma come si fa a dire che s’è giocato bene!?!!??? S’è fatto pietà!!! E infatti s’è perso 3-0.

    Certo Alcuni errori individuali (=Tonelli) ci hanno penalizzato ma ormai questo fa parte di noi (Partiamo sempre da -2 finchè gioca lui), ma il grosso problema apparte questo è un altro: Sarri non può fare il suo gioco con questa squadra in certe condizioni.
    Con due punte come Tavano e Maccarone messe in quel modo poi, non si può giocare sulle fasce, a maggior ragione se a crossare c’è un certo Regini (che mi sta facendo Rimpiangere Tosto, Gorzegno, Bonetto e ci voglio mettere anche Gallozzi..).

    Altro problema annoso è la mancanza di un Regista. Senza un regista non si può fare gioco centrale. Moro non è un regista, Valdifiori tantomeno, Signorelli pascola (cammina) per il campo e gli altri sono acerbi, discontinui e/o semisconosciuti. Camillucci è un regista ma non all’altezza dei ritmi della serie B. Se era a Sorrento e ci è rimasto fino a 31 anni ci sarà un motivo?…
    Allora senza un regista si cerca di giocare sulle fasce, ma non abbiamo nemmeno gli uomini per fare questo gioco.. perché 1) non ce ne uno che sappia crossare decentemente (alcuni non sanno nemmeno alzare il pallone) 2) Tavano e Maccarone non sono attaccanti adatti per questo tipo di gioco.

    Percui è un cane che si morde la coda.
    La Soluzione (dal momento che le qualità del nostro attacco NON SI DISCUTONO è:
    1-Comprare un Regista BONO. (Ma non lo “svincolato del Malmantile” della situazione)
    2- Mandare a Casa Sarri o fargli capire che si deve adattare ai giocatori forti che ha a disposizione, sennò fa la fine di Cagni che teneva in panca Marchisio e Giovinco.

    In più caro presidente, per favore risparmia su tutto ma non sul direttore sportivo.

    • Ma come fai ha palare di uno come Signorelli che non ha mai giocato:
      20 min con il Brescia
      5 minuti con il Varese
      20 minuti ieri in 10 sul 2-0
      Ma perché non ti lavi la bocca prima di parlare fai sempre il prof. Del caxxo
      Commina e pascola tu con il tuo cervello invece di criticare il ragazzo non ha palesemente la fiducia della società la quale sta bruciando i suoi giovani tutti incluso grazie a dio saponarie ha trovato spazio in under 21 altrimenti anche lui nella lista

    • dimenticavo… abbiamo perso contro una squadra PENOSA anche quando è al completo.
      e il bello è che non era neppure al completo perchè ha giocato senza tre pedine titolari e fondamentali quali:
      Soncin
      Scalise
      Di Donato (capitano)

        • Sasa è indubbio che signorelli per quello che ha fatto vedere in questi anni non ha la continuità per poter svolgere il ruolo di regista. Forse ha un minimo di tecnica in più di Moro e Valdifiori (secondo me nemmeno troppo di più), ma è molto più lento di loro e inoltre ancora troppo acerbo. Credo che la soluzione migliore sia quella di mandarlo in prestito in qualche squadretta.

          • Quello che dici e’ condivisibile di certo però non si può dare a lui le colpe del fallimenti Dell’ Empoli.
            Ricordati che spetta alla società far crescere i giovani se l’ Empoli non ci è riuscita con nessuno ci sarà pure un motivo.
            Riguardo alla lentezza non vedo fulmini in questa squadra ti ricordo che giocando appena 10 partite ha fatto 2 gol più di moro e valdifiori

    • Aspetta che riavvolgo il rotolo…
      😉
      Te l’ho scritto perché me lo hai rimproverato un sacco di volte, ora tocca a Te.
      Per quanto riguarda il contenuto… beh… hai proprio ragione!

  2. giuste osservazioni che condivido in pieno Ighli.
    ma voi giornali che potete avvicinare il Corsi, potreste per una volta fare il vostro mestiere senza compromessi e dire al Corsi le cose come stanno, facendogli notare che è opinione di molti che voglia ricavare tutto il ricavabile e retrocedere per vendere l’Empoli? (vedi post negli altri articoli).
    non capisco perchè non lo tempestiate di domande inerenti al suo progetto di fuga, avete paura che vi tagli fuori dal circuito dell’Empoli, come in altri post si suppone abbia fatto con Guastella? a proposito della veridicità di questa cosa molti ve lo hanno chiesto ma non ci avete mai risposto.
    Vi stimo tanto ragazzi, e con PE mi avete regalato il mio passatempo preferito (mi collego circa 20 volte al giorno), però ricordate che siete giornalisti, non scrittori dell’Empoli, quindi vi prego di contribuire a far saltare fuori qual’è il vero progetto di questa società e non accettare dal Corsi le solite frasi fatte.
    Per piacere smettiamo anche di parlare di sfortuna.
    Con affetto e Stima

    • Secondo me il Corsi se voleva retrocedere, lo poteva benissimo fare l’anno scorso. Comunque sarebbe interessante un’intervista di PE.

  3. CARO vannucchi hai perfettamente ragione…ma consentimi di correggere alcune inesattezze…camillucci non è un regista è un mediano lo ha fatto per due anni in b ad ancona e due anni in c1 con sarri, per capirsi alla moro…signorelli sarebbe dovuto partire assieme a guitto, ma l’operazione burgman/pescara/raiola ha fatto si che rimanesse in b…tonelli e romeo con accardi e ferreira presenti fanno panca tanta panca! che dire non è sfiga…ma un insieme di cose che non stanno girando…l’importante sarebbe arrivare a dicembre con 22 punti poi vediamo

  4. già dalle prime righe, io non ho tempo e voglia dileggere questo articolo
    a empoli siamo orfani di una radio azzurra, di una trasmissione televisiva.. se poi anche i giornali e siti ci prendano per il bocciolo allora è finita. si contesta o no?

  5. caro Sasa non so se ti riferisci al mio post o quello dopo, nell’eventualità chiedessi a me ti rispondo;
    No, non so nulla in assoluto, ho solo le mie idee.
    quello che però so è che vi sono tanti post negli articoli precedenti dove molti si dicono rassegnati, tanti parlano di un Corsi che vuole andare in Lega Pro per trovare gli acquirenti che al prezzo attuale non vogliono comprare e nel frattempo ha venduto e vuole continuare a vendere giocatori senza contropartita tecnica adeguata, al fine di intascare più utili possibili per se stesso.
    in altri post si parla di stipendi non retribuiti ad i calciatori.
    infine tempo fa qualcuno affermava che le critiche di Guastella alla squadra gli erano costato il posto di telecronista, e non ho visto nessuno di PE rispondere per negare oppure scendere in campo a difesa del collega se fosse stato vero…silenzio che mi fa dedurre che possa essere vero e questa cosa non l’accetto perchè va contro ogni diritto di stampa e informazione.
    Detto questo, ritengo che dovrebbe essere chiesto al Corsi di esprimersi proprio su questi argomenti, senza paura di minacce (sempre se è vera la storia del Guastella), perchè è bene che sappia che mentre continua a parlare di errori di mercato, molti pensano che sia stato fatto tutto a regola ed arte per incassare, retrocedere e vendere.
    Spero tanto che non ci sia niente di vero, certo è che da quando hanno incomonciato a scriverlo in diversi, non sono maim stato così male per la mia squadra

  6. Partiamo dall’alto..
    PRESIDENTE;Con il morale a pezzi già da Luglio,con pochissimo entusiasmo, e a vederlo a tanta voglia di mollare il calcio..
    CARLI E &; Non sono in grado di fare una squadra che deve salvarsi in un campionato difficile come la B, dovrebbero mollare e lasciare il posto a gente che ha voglia di fare bene!!!
    SARRI; Anche lui è’ un allenatore molto modesto per la B,abbiamo perso molti punti perché continuava ad insistere sul quel 4-4-1-1, poi il cambio( su richiesta della società) la cosa e’ migliorata,MA SI CONTINUA AD INSISTERE CON TONELLI!! Se’ preso 10 goal per colpa sua!!
    LA SQUADRA; Mancano giocatori che possono fare la serie B!! Manca un terzino sinistro, un centrale di esperienza, ed un regista,che detti i tempi, e faccia girare il pallone per trovare il varco giusto!! Un nome? SIMONE BARONE!!!

    • se l’Empoli avesse tenuto la Squadra del 91 che andò in Finale al Campionato Primavera e al Viareggio vale a dire – Addario , Tognarelli , Mazzanti , Alderotti , Pupeschi , Crafa , Signorelli ,Guitto, Lo Sicco , Pucciarelli , Saponara , non sarebbe certamente ultimo in Classifica !!!!!!!!!!!!!!

  7. sembrero’fuori luogo,ma se non si smobilizza gia da ora,e si riordinano le idee,acquistando in difesa gente esperta,non credo che provercelli,grosseto,lanciano,reggina e anche ternana nonostante le ultime vittorie,bari,siano superiori a noi

  8. Caro Alessio, dico la mia, senza la pretesa di raccontare il Vangelo. Si fa per chiacchierare con serenità sperando di uscire fuori da questa situazione. Il campionato di B è così lungo, tortuoso e subdolo che non ha senso darsi vinti ad Ottobre. La B, ha una “giurisprudenza” particolare. Abbiamo visto “capoliste” di Ottobre, retrocedere e al contrario, squadre ” gia retrocesse” (ad Ottobre), vincere i campionati. Il vero problema è che non ci siamo mai attrezzati per le emergenze , che in parte sapevamo dovessero arrivare. Ieri, a prescindere dalla disposizione della difesa (che per me rimane a tre con Ferreira (Pecorini)-Pratali-Accardi titolari tutta la vita…cioè la migliore per fisicità, tecnica, esperienza e cattiveria), non avevamo alternative al duo Tonelli-Romeo. NON ESISTE !!! Io credo che Silva negli spogliatoi, prima della gara, abbia fatto una riunione tecnica di 2 secondi ai suoi giocatori. Le avrà detto : ” …crossate…e vinciamo la partita…”. Comunque, spero di recuperare “quelli buoni”, prima possibile. Ci sono almeno 7/8 squadre peggio di noi. Non mi arrendo . Assolutamente !!! Non se ne parla proprio !!!

  9. onestamente, dopo la gara di ieri penso ci siano ottimi motivi per essere depressi e scoraggiati e, se possibile, questi editoriali li rinfocolano. Ma come si fa a parlare di oggettivita’ della sfortuna o di arbitraggi? Domenica scorsa abbiamo fatto 2-2 su corner al 96′, e la traversa l’avevano presa gli altri. Come si fa a dare giudizi sul conto dei corner o sulle statistiche dei tiri in porta, che oltre a non significare davvero nulla sono degli specchietti per le allodole? Ma soprattutto, come si fa a confermare un allenatore che ha fatto meno di 0,5 punti a giornata? Guardiamo in faccia la realta’…saremmo ultimi e neanche di poco. Nessuna vittoria, peggior difesa, 2 gol in media subiti, massima serie positiva formata due “x” consecutivi, umiliazioni subite da squadre assolutamente modeste.
    Che altro aggiungere?Dobbiamo aspettare i medesimi risultati quando la squadra e’ a ranghi completi? Oppure i 3-0 in casa valgono solo quando non si colpisce un palo?
    Speriamo le cose girino come dite voi, ma qui non si parla di 3 partite storte, si parla di 10 giornate a ritmi non da play out, ma da retrocessione matematica a meta’ campionato. Leggo dei 22 punti da raggiungere al giro di boa…mi vien da ridere, siamo a 3! RIpeto, speriamo le cose girino, che gli altri becchino 3 pali a partita e a noi diano 2 rigori…ma la veggo buia. Ahime.

  10. Grande Cocchi, solita analisi giusta, di cuore. Credo peró che se in questa societa non succede un ribaltone il destino sia segnato. Ieri ho visto strappare due abbonamenti in maratona sup.

    • Sai perchè li hanno strappati?Solo perchè sono tifosi del ca..o,che quando le cose vanno bene sono sempre con il sorriso sulle labbra…e quando vanno male prima di stare a soffrire(o a godere)per le sconfitte, preferiscono mollare tutto…..Poi quando le cose rivanno bene allora li rivedi allo stadio col sorriso sulle labbra…..Ecco io li prenderei e li butterei fuori a calci nel sedere(sedere si puo’ dire no?)

    • Vedi non è questione di arrendersi….e forse nemmeno il fatto di non aver ancora vinto,ma i tifosi vanno anche capiti…..se perdi 0-3 in casa con l’Ascoli,0-2 in casa con la Ternana,ti domandi:”Ma se non si vince in casa con queste squadre(anzi si perde e nettamente sotto il profilo realizzativo)con chi si vince?Il Sassuolo ha dimostrato di fare una passeggiata….immaginati cosa faranno altre squadre che si trovano nei primi posti di classifica…..Poi senti il presidente difendere a spada tratta un allenatore che sta mostrando tutti i suoi limiti(anche quelli di motivatore),senti il presidente che dice che il problema maggiore sono ridurre gli errori che vengono puntualmente commessi e allora vedendo schierati Romeo e Tonelli ti domandi”Ma come si possono ridurre gli errori se in campo vengono puntualmente ripresentati,anche se non mancano i nazionali?”.A questo punto bisogna essere obbiettivi….sull’attacco e il centrocampo non ci sono problemi(se non forse un playmaker,ma se Signorelli non si prova con costanza non sapremo mai se il playmaker l’abbiamo gia in casa o no)invece….LA DIFESA VA RIFATTA DI SANA PIANTA,Pratali ok,Accardi ok,gli altri via!Senno’ sperare su Pecorini e Ferreira…non ci sono alternative!Non so se ancora si puo’ pescare fra gli svincolati e se soprattutto ci sono svincolati che fanno al caso nostro….ma se ci sono bisogna muoverci e alla svelta.PAGHEREMO IL DAZIO MAGARI DI UNA CONDIZIONE CHE SICURAMENTE PER LORO NON SARA’ OTTIMALE,MA AUMENTERANNO LE POSSIBILITA’ DI SALVARCI!Inutile fare una rosa di 30 giocatori e poi ti accorgi che in difesa non c’è nessuno e magari diventa anche inutile rimpiangere Stovini,perchè anche se ci fosse stato lui ad Empoli,gli altri a sbagliare ci sarebbero stati lo stesso!

  11. Purtroppo la situazione non è buona, contrariamente all’anno scorso con il toto allenatori la squadra ha perso gioco ed entusiasmo, quest’anno il Presidente frena quando è il momento di prendere decisioni sull’allenatore. Purtroppo quest’anno la squadra non è mai decollata. Purtroppo il lavoro di Sarri non ha avuto l’effetto sperato, gioco del calcio gradevole e anche un po vincente.
    Purtroppo il progetto è fallito, anche le migliori delle intenzioni devono avere un risultato, se il risultato non c’è è meglio cambiare in fretta, inutile cercare colpe e colpevoli.
    Però è meglio guardare in faccia la realtà, questa squadra ha bisogno di un motivatore, un tattico e non un rigido sergente che non sa leggere l’andamento della partita (quando si è sotto 2 a 0 o 3 a 0 qualcosa andrebbe cambiato), che non sa usare il “contropiede” e arriva in ritardo, terribile ritardo, nelle sostituzioni. Se guardiamo la partita con l’Ascoli la difesa a tre con i giocatori messi in campo era impossibile non prendere gol, mancando “l’elastico” con i laterali di centrocampo che ripiegano a difesa è facile farci gol, difatti si verifica ogni partita. Il gioco è prevedibile, a tratti l’Ascoli gioca con tre a difesa e dopo gli improduttivi 20 minuti iniziali dell’Empoli, gli avversari colpiscono con due elementari contropiedi, e una squadra tutto sommato mediocre, fa un figurone. Il buon lavoro tattico ha prodotto il suo frutto per gli avversari che si è visto avevano un centrale a difesa che ha fatto il suo lavoro ben figurando contro la nostra squadra oramai sfiduciata oramai sotto di 3 a 0. Bisogna cambiare perchè la sfiducia è nei giocatori che non possono seguire con entusiasmo un allenatore dal gioco perdente, nessuno lo farebbe. E’ inutile fare polemiche sui giocatori, conosciamo pregi e difetti. Punto. Quasi tutte le squadre affrontate sino ad ora hanno trovato un’Empoli prevedibile e con modulo tattico prevedibile… Anche il Presidente Corsi nalla conferenza è apparso demotivato e poco entusiasta.

      • Scusa se sono andato a scuola!!! ma hai visto che mi dai ragione? a me non interessa avere ragione, da abbonato vorrei vedere del buon calcio in campo. Stop. Dopo un anno di acqua alla gola s’affoga. Difatti siamo ultimi in classifica, il Grosseto è risalito puù di noi.

  12. È’ vero Daniele..UNA ROSA DI 30 GIOCATORI!! Non capisco( dopo l’errore dell’anno scorso) di rifare una squadra così folta, che senso ha avuto prendere giocatori come Romeo,Camillucci,Cori..e confermare persone come Tonelli? Visto che mancano i soldi era meglio prendere solo un paio di giocatori ma BONI!!!!!!!!!!!

  13. UNA COSA DEL GENERE E’ VERAMENTE VERGOGNOSA. QUESTI STANNO DISONORANDO UNA CITTA INTERA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! ROBA DA MAIALI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  14. Questo articolo a firma di “Al. Coc.” è scritto male. Ma male male, eh?! La forma di scrittura risente forse delle prestazioni della squadra?
    Punto tecnico: quando si perde in casa 3 a zero non è mai sfortuna. Se te prendi 2 pali e c’hai un rigore che non ti danno, ma prendi 3 gol validi (i gol erano validi, no?! Mica sono colpa dell’arbitro?), non è sfortuna. E’ che quegli altri giocano meglio (o comunque meno male) di te.
    Sfortuna è se tieni palla tutto il tempo, giochi 80 minuti in area avversaria e becchi gol su contropiede al 90′. Quella è sfortuna. Ma se sei sotto 2 a zero alla fine del primo tempo e nel secondo non ne fai neanche uno e ne becchi un altro, non è sfortuna. E’ che non ci sai fare.
    Se su 9 partite ne vinci 0, 4 le pareggi e 5 le perdi non è sfortuna. Se in 9 partite prendi 20 gol non è sfortuna. E Tonelli non è sfortunato, è semplicemente uno che non sa giocare a calcio e si ritrova in una situazione più grande di lui.
    Comunque, questo articolo è scritto veramente male.

  15. Raga, mi spiegate perche’ è 3-4 anni che non se ne indovina una?. Il problema non è solo Sarri, che gia’ ci mette del suo, il problema è dentro la societa’ ad iniziare dal presidente,che prima di tutto non si può presentare i sala stampa con quella faccia che sembra che lo abbiano preso a schiaffi……un po’ di orgoglio, un po’ di balls prego… sei o non sei il numero 1 della societa’. Poi non vi siete accorti che non si corre un caxxo!!. 30′ del primo tempo Regini dopo una sgroppata inutile, e non è stata la sola, piegato sulle ginocchia senza fiato sotto la maratona…..l’ho visto solo io o ho sognato!!. Forse anche il Selmi ha fatto il suo tempo. Il calistri non ho ancora capito se lo paga x tirare su il cartellone, se vuoi te lo faccio io senza spendere nulla!!. Ed infine i’ carli che se deve fare il mercato su i consigli degli allenatori, o sugli svincolati gli posso consigliare che al Giglio rosso hanno bisogno di un dirett.. oh ho sbagliato…di un custode!!.
    Allora Corsi prima di mandare via Sarri,che si deve dare una mossa, ti ho gia’ dato 3 consigli…..su da bravo non ti peritare!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here