La fine del girone di andata, inevitabilmente, porta con se i primi bilanci di stagione, non fosse altro perché tutti, almeno una volta, hanno giocato con tutti.

E l’Empoli ha chiuso il suo girone, girando la boa a 30 punti in classifica, 31 sul campo.

 

Un bottino decisamente importante, lo si capisce facendo la comparazione con le ultime stagioni, in particolare con quella del 2008-09, dove la squadra guidata da Silvio Baldini, una squadra che avrebbe fatto bene anche in serie A, aveva girato a 33 (non 32 come erroneamente scritto ieri), due punti solamente in più del presente.

Se poi si pensa che l’obbiettivo degli azzurri è quello della salvezza, e statisticamente questa la si trova con certezza ai 51 punti, va da se che il grosso del lavoro è fatto.

Ma al di la di numeri e punteggi, quello che davvero rende più che positivo questo primo spezzone di campionato è il gioco che questa squadra esprime, una squadra che fa divertire, una squadra matura e con dei calciatori di grande qualità.

 

Forse a questa squadra manca un po’ di cinismo, potrebbe essere li, semmai, l’aspetto meno positivo, e per questo dato basta tornare indietro di poche ore, alla gara con il Verona di ieri, una partita stradominata dai nostri che però sono stati incapaci (e sfortunati) di arrotondare il punteggio, concedendo una sola occasione agli avversari che meglio non poteva essere capitalizzata.

C’è da dire, soffermandosi un attimo ancora sulla gara di ieri, che però quel gol non ha assolutamente ammazzato l’entusiasmo, ne del pubblico ne della squadra: prendere gol cosi, in qualsiasi altra situazione avrebbe fatto girare le scatole all’infinito (non che non ci girino) ma ieri, il gioco, quel gioco, non poteva essere scalfito da niente.

Quello che magari potremmo dire, in una sorta di gioco virtuale, è che il gol preso (in questo gioco quelli alla fine contano) potrebbe essere pesante se pensiamo che questo, finisse ora il campionato, ci avrebbe fatto perdere i playoff per un soffio. Cosi ovviamente non è e ci sarà tutto il tempo quindi per rincorrere il nostro primo obiettivo e poi magari correre verso un altro, cosa che squadra puo’ fare.

 

Nel bilancio, questo primo, al 50% del campionato, non possiamo non dare dei meriti alla società, meriti già palesati nelle scorse settimane. Il merito più grande è sicuramente quello di avere avuto la lucidità di non esonerare mister Sarri, capendo per prima cosa che la squadra era dalla A alla Z con lui e che il lavoro, che fino ad un certo punto non portava fieno in cascina, era comunque ben strutturato e mirato.

Ma un altro grande merito è quello di aver assemblato un gruppo, cosa assolutamente non scontata. Un gruppo, prima ancora che una squadra, un insieme di persone che oltre che giocare insieme per gli stessi colori sono amici, che si stimano, si rispettano e si aiutano.

Poi certo, le scelte, quelle del campo che hanno unito, in una sorta di mix, esperienza e gioventù, unità poi alla crescita esponenziale di alcuni ragazzi che sono pronti per essere il futuro del calcio italiano, continuando a fare della società azzurra una vera e propria fucina.

 

Noi, tra le tante cose, diamo i numeri settimanalmente con le pagelle, giusto quindi dare il voto a questa squadra, nel suo insieme per questa prima metà di campionato, ed il voto non puo’ che essere un bel 7.

Una squadra che ha la forza di rialzarsi nella maniera prepotente e forte come ha fatto la nostra, dopo essere stata sul baratro, toccando anche l’ultimo posto in classifica, è sinonimo di grandezza. Un 7 che non deve ovviamente essere visto come un punto di arrivo, ma anzi che deve essere da sprono per fare sempre meglio, con l’umiltà che ci contraddistingue, lasciando ad altri il ruolo di comprimario gradasso, ma cercando di perseverare con il lavoro continuando, intanto a far divertire la gente e poi, silenziosamente a mettere tanti sassolini, uno sull’altro, per poi andare a toglierceli tutti insieme alla fine, quando saremo a raccontare della conclusione di questo campionato.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteTV | Sintesi Empoli-Hellas Verona 1-1
Articolo successivoI numeri del match (Empoli-Verona)
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

13 Commenti

  1. Chi se ne frega dei play off…
    Chi se ne frega della A…
    Questa squadra è “gioco” e “bellezza” allo stato puro, godiamocela!
    Mai avrei pensato di scrivere un messaggio come questo qualche mese fa quando, anzi, ho commentando spesso chiedendo il licenziamento di Sarri e l’allontanamento di Carli.
    La partita col Verona è stata giocata così bene che non mi pare vero che la protagonista assoluta sia stata la nostra squadra…
    FORZA EMPOLI, ora e sempre!

  2. nella vita nulla e’ semplice…e la via per arrivare alle cose belle e quella piu’ brutta e tortuosa…se non ti fai i calli alle dita non la suoni la chitarra,se non studi e ti fai un mazzo non ti laurei…se non cerchi con forza il tuo traguardo ne hai esattamente per quanto hai seminato..inde per cui dico che questa squadra se non fosse stata in grossi guai l’anno scorso e quest’anno non sarebbe mai riuscita e compattarsi in questo modo..non si hanno doti particolarmente esplosive rispetto alle altre squadre ma,com diceva baldini nel dopo pisa,e’ il gruppo che traina e se il gruppo soffre insieme,ne esce fuori insieme…per questo dico il gol preso ieri al 95 magari,nonostante brucia,puo’ essere la molla per asfaltare la reggina..
    se non riusciamo a prendere neanche un punto a reggio significa che questa squadra non e’ pronta per puntare ad un altro obiettivo..

  3. Chi lo avrebbe detto ad Ottobre che questa squadra avrebbe girato a 31 punti ed in piena zona play off, complimenti a tutto l’Empoli f.c , a partire dal Corsi, che nonostante i risultati negativi che faceva la squadra a inizio stagione a dato fiducia a Sarri, bravo anche Carli a metterci la faccia nei momenti difficili, adesso questa squadra gioca al calcio, diverte e fa’ avvicinare sempre di più le persone allo stadio!!!
    Dobbiamo pensare prima di tutto alla salvezza, a quei 50 punti che non sono lontanissimi, poi da quel momento potremo sognare!!
    Ma non so’, all’interno dello stadio si respira un’aria diversa, abbiamo la consapevolezza che l’Empoli in questo momento può battere chiunque, può puntare in alto, e che sia questo l’anno giusto?
    Dobbiamo giocarci a viso aperto tutto il girone di ritorno, ma sapendo che abbiamo della armi in più a nostro favore, con il recupero di giocatori come Croce,Levan,Accardi,Mori,Coralli, che possono rivelarsi molto importanti!!!
    Adesso sotto con la Reggina, perché giocheremo in un campo molto difficile, contro una squadra forte dalla classifica bugiarda!!
    FORZA RAGAZZI!!FORZA EMPOLI!!!!!!!

  4. Per tantissimi anni sono stato un’abbonato della maratona inferiore!Ma dopo l’amarezza dell’ultimo campionato,ho deciso di non rinnovarlo.
    Vi lascio immaginare,con che animo aspetto la fine delle partite per conoscerne l’esito!
    Si,perchè non riesco a seguire la partita alla radio,poichè sono parecchio emotivo.
    E menomale che esiste (P.E) che non finirò mai di ringraziare per tutto quello che trasmette a chi come me,non è più presente allo stadio.
    SEMPRE FORZA EMPOLI!!!

    • Puoi anche ritornarci allo stadio… Credo che sia un giusto premio per la squadra che sta facendo di tutto per riscattare le ultime annate e un giusto premio per te tifoso dell’Empoli che meriti di tornare allo stadio e non soffrire alla radio.

  5. per ora ottimo campionato ma non dobbiamo assolutamente sentirci sazi solo perchè manca poco alla salvezza,ma continuare su questa strada continuando a giocare con tanta umiltà.sono convinto che ci toglieremo grandissime soddisfazioni quest’anno,me lo sento!!!!

  6. Quando tu giochi come sta giocando l’Empoli attuale,nessun traguardo puo’ essere irrealizzabile….partendo da una quasi ormai salvezza tranquilla,ad una probabile lotta per arrivare ai play off…..Sicuramente non sara’ possibile mantenere la media punti attuale,i due pareggi seppur sfortunati delle ultime 2 partite lo confermano….pero’ come insegna il campionato di B,bisogna sempre dare continuita’ ai risultati e noi possiamo farlo!Non bisogna mai scordare la partenza ad handicap che abbiamo avuto e quei punti persi potrebbero mancare dopo.Certamente continuando a giocare così,sulla carta,abbiamo la possibilita’ di fare un girone di ritorno anche piu’ importante.L’unica cosa che mi fa pensare che forse possiamo mantenere il passo attuale è che la lunga sosta servira’ a ricaricare le pile ed a recuperare tutti gli infortunati.Se poi davvero la societa’ adesso credesse a qualcosa di piu’ di una salvezza tranquilla basterebbe andare a cercare qualche rinforzo a centrocampo,soprattuto nell’interdizione,dove Moro e Valdifiori avrebbero diritto di tirare ogni tanto il fiato….Nonostante i goals siano stati tantisimi,si puo’ notare che quando manca uno della triade d’attacco,non tutto viene risolto a suon di goal…percui,visto che Corallone,sembra accettare la panca senza problemi,credo che se si vuol andare lontani una sua conferma sia indispensabile!Una cosa è sicura….abbiamo in squadra un fuoriclasse,un 21enne dall’avvenire radioso,che sarebbe bene qualche tifoso osservasse da vicino piu’ che dalla tv.Lo chiamo Saponara-Kakà perchè il suo caracollare in campo e la facilita’ di saltare l’uomo in progressione,non ultimo la somiglianza fisica,lo avvicinano molto al brasiliano.Da considerare comunque che nonostante si parli di serie B,STIAMO PARLANDO DI UN GIOVANISSIMO,percui i suoi miglioramenti da qui a fine stagione saranno indubbi!Auguriamoci di non perderlo troppo spesso quando Mangia lo convochera’ per l’Under 21,dove per altro si continua a farlo giocare sulla fascia…dove lui rende la meta’ di quello che potrebbe!Adesso c’è bisogno dell’ultimo sforzo…una grande partita a Reggio,sara’ una partita importante,perchè dobbiamo riprenderci quei 3 punti persi con il Verona e poi perchè incominciare bene il girone di ritorno,ci dovra’ portare a recuperare quei punti persi nelle prime 9 giornate!

  7. la conformazione del calendario e’ fondamentale il che se ne dica che non e’ vero..che tutti dicono che devono affrontare tutte e cosi via…non e’ affatto cosi’ ..
    noi abbiamo avuto livorno e sassuolo subito in totale emergenza..reggina,novara,livorno,sassuolo,brescia,ternana,padova,varese…ditemi voi se questa non e’ una partenza ad handicap..

    sassuolo per esempio.. cesena,crotone,empoli,pro vercelli,spezia,vicenza,ascoli,grosseto..

    il sassuolo e’ forte ma guardate il loro calendario..

    cmq in ogni caso,rendiamo merito alla nostra squadra che si e’ ripresa da una situazione non facile..

    ah dimenticavo,domenica..ore 12:30 cannoli azzurri a reggio

  8. reggina,novara,livorno,brescia,ternana,varese,ascoli,anche in un momento di emergenza per gli infortuni,per gli arrivi in ritardo dei big,non c’hanno certo messo sotto,anzi le sconfitte sono dipese solo e sempre da nostri macroscopici errori individuali della difesa,se nza sfortuna ed errori grossolani queste 7 partite potevano anche portarci come minimo 11-12 punti,per come avevamo interpretato la partita e per le occasioni da goal avute!D’altra parte i numeri dicono che solo Livorno,Padova,Sassuolo,Brescia hanno fatto un campionato di alta classifica.Vorrei adesso rigiocare con Ascoli-Ternana-Sassuolo-Reggina in casa…comunque le ritroveremo fuori e quei punti persi IMMERITATAMENTE(solo il Sassuolo ci ha messo sotto) li recupereremo di sicuro…statene certi!

  9. concordo totalmente. anch’io non vedo l’ora di rigiocare con le squadre con cui abbiamo perso ad inizio stagione, soprattutto con sassuolo e livorno, per capire se sono tanto più forti di noi. oltre a queste due, secondo me non ci sono squadre che giocano come l’empoli in questo momento, e l’abbiamo dimostrato UMILIANDO dal punto di vista del gioco il verona, nonostante numerose ed importanti assenze. ora come ora per me l’empoli è come minimo la 3a forza del campionato! ma rimaniamo con i piedi per terra e pensiamo a salvarci, poi si vedrà…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here