empoli-carpi (20)È capitato spesso in stagione di fare paragoni tra l’andamento della gestione Giampaolo e l’annata passata in serie A con Sarri alla conduzione. Un paragone che, indipendentemente dal fatto che appassioni o meno, era atto unicamente a voler sottolineare il grande lavoro stagionale e quanto meglio stia facendo la squadra al suo secondo anno di A consecutivo, quello storicamente più difficile.

Non vogliamo ritornare sugli scetticismi (generali) di inizio stagione anche perché non è certo questa una gara a chi aveva ragione o chi torto, siamo tutti sulla stessa barca per navigare nella stessa direzione, siamo dunque strafelici di come stia andando, chi lo aveva pronosticato e chi no.

 

Il paragone va fatto nuovamente ma adesso non c’è nemmeno da prendere a corrispondenza l’annata 2015-16, sulla quale si viaggia addirittura con 7 punti di vantaggio e nella quale all’andata si finì a 19 punti (già ampiamente superati). Il discorso è molto più a largo raggio, prendendo tutte le stagioni di serie A dell’Empoli, andando a parlare di storico.

L’Empoli 2015-16, l’Empoli di Marco Giampaolo, dopo sedici giornate di campionato è il migliore di sempre in serie A. La stagione con la quale alla fine il confronto era più serrato in questa parte di stagione non era quella passata ma bensì la 2002-03, con Silvio Baldini in panchina. Fino alla passata giornata c’era una parità tra le due annate, con 21 punti dopo quindici giornate. Alla sedicesima però, nel 2002-03 arrivò il pareggio con il Torino, facendo andare cosi i punti a 22. Ieri è invece arrivata una bella e rotonda vittoria contro il Carpi che porta l’Empoli del presente a 24 punti in classifica, facendo meglio di tutte le annate.

Pensate, giusto per fare un ulteriore raffronto, che nella stagione 2006-07, quella del massimo risultato sportivo di sempre, dopo sedici gare gli azzurri di Cagni avevano all’attivo 19 punti, portati poi a 25 alla fine del girone di andata. Nella stagione 2002-03 invece il girone di andata terminò a 22 ma il campionato era a 18 squadre e quindi il paragone non ha più un valore sincero.

 

Numeri, si, e per lo più parziali. Adesso dando sfogo alla fiera dell’ovvio si puo’ davvero dire quello che si vuole, “le pecore si contano a maggio”, “con 24 punti si retrocede”, “di strada davanti ce n’è tantissima” e cosi via… tutto vero, ci mancherebbe, e qui nessuno sta dando sentenze definitive. Un piccolo paragone, statistico, ma i numeri tornano spesso ed i numeri quasi sempre raccontano la verità. La verità è che questa squadra gioca bene, ha una sua precisa identità ed ha cuore, fattori non cosi scontati e sicuramente fondamentali per poter far bene e raccogliere i frutti del duro lavoro quotidiano, senza dimenticare poi i margini di miglioramento che ancora possono esserci con la condizione di alcuni elementi preziosi che al momento non stanno esprimendo il loro meglio. Non solo i giocatori, ma una società sana che ha saputo programmare, nel momento più difficile si è rimboccata le maniche ed è ripartita da alcuni punti fermi, e poi una città ed una tifoseria che aiutano – e non poco – a lavorare al meglio.

È un Empoli da record, un continuo crescendo da quel giugno 2012, da quel rigore parato da Dossena che ci ha fermato il cuore per alcuni secondi, è un Empoli tutto da godere, comunque sia il futuro prossimo consci che il presente è il migliore di sempre.

 

Alessio Cocchi

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteSaponara premiato a Montecatini Terme
Articolo successivoIn "vendita" il cd dell'inno azzurro
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

47 Commenti

  1. Già…Dossena….ma indò gioca ora? Un si potrebbe riinvità a i’Castellani? Da quella monumentale parata tutto è cominciato.

  2. Quel Giugno 2012 mi sembra già un secolo fa … Sono io che invecchio troppo veloce?
    Questo, oltre a giocare alla grande (e avere nelle ultime, a parte ieri, anche un briciolo di buona sorte), è un grande gruppo: basti vedere il monte che hanno fatto ieri al gol di Saponara, oppure le esultanze (isolate) di Skorupsky a ogni gol.

  3. la società per l’ ennesima volta ha smentito tutti , il primo io ( faccio mea culpa ) che ero scettico sulla scelta di Giampaolo , addirrittura alcuni utenti preferivano belingheri e galloppa a Paredes e Buchel o criticato di aver preso costa e non spolli per non parlare del portiere assurdo , facciamo fare a Carli e Corsi che di calcio e di giovani ne capiscono parecchio , aver preso a costo 0 i vari skorusky , Costa ,paredes , maiello e buchel ( spero che a giugno possa essere riscattato ) sono colpi da maestro oltre alle conferme tonelli , Rui , pucciarelli e su tutti Saponara , chapeau

  4. Pensare a dove eravamo 3 anni e mezzo fa ti fa capire il magistrale lavoro di Carli, Sarri e ora di Giampaolo che ha dato una risposta importante a tutto il mondo calcistico. L’ambiente Empoli valorizza dirigenti, allenatori e giocatori e ora vediamo un gruppo, una squadra come ha detto il mister ieri con valori importanti e che sa quello che vuole. Benedico la disfatta di Frosinone perché secondo me è stato l’inizio di questo percorso che ora ci vede a -16 dal nostro (primo) traguardo.

  5. …la maratona vuole Maccarone “il gradiatore” come prossimo allenatore…poi sindaco!
    Rendiamoci conto di quello che vuol dire averlo in campo e nello spogliatoio…

    • Si, ma scusa, perché no Presidente della Repubblica????
      Calma ragazzi, il modo è fatto da periodi di vacche magre e vacche grasse. Ci sono periodi in cui tutto gira per il verso giusto e altri no.
      Quindi non esaltiamoci troppo ora, ne deprimiamoci troppo poi, perché state sicuri che le vacche magre arriveranno è statistico.
      Godiamoci perciò questo momento come ha fatto io ieri senza esaltarci troppo.
      Provate a seguirmi: La mia vita di tifoso è piuttosto semplice, perché gioisco in due casi: quando vince l’Empoli e quando perde la Fiorentina.
      Ieri è stato il massimo della goduria. stentavo anche a prendere sonno.
      E non è ancora finita……………………….
      Buon Natale a tutti.
      Gianca

  6. Ma perchè non spendete due parole sul cambio in corsa del preparatore atletico e del nuovo staff medico che mi sembra stiano facendo bene!

    • Benone davvero: Croce un mese e mezzo fuori e Levan KO che va a curarsi in Georgia. Senza parlare del fatto che i nostri arrivano decentemente in fondo alle gare sì e no da un paio di partite.

      • Caro Milagros, ma lei non ha mai dato un’occhiata agli infortunati e agli indisponibili delle altre squadre?. Che cosa vorrebbe, la botte sempre piena? Quanto alla tenuta atletica, forse lei non si è accorto che il gioco di Giampaolo pretende il dispendio di molte energie. Esordio a parte, io ho visto una squadra che ha dato sempre il massimo, certamente molto di piu’ delle presunte squadre destinate alla B. Molti tifosi dell’Empoli davano la squadra condannata in partenza, rimproverando al presidente e al direttore sportivo di aver curato solo il portafoglio.

  7. …SINCERAMENTE NELLA GRAN FESTA DI IERI
    SPERAVO CHE FOSSE CHIAMATO UN CORO PER MISTER GIAMPAOLO…

    E’ AMPIAMENTE MERITATO…SPERO CHE IL MITICO BACCHETTA CE LO FACCIA FARE LA PROSSIMA GARA…

      • Eh no sul finale dovevano dare di bastardi al lato destro della maratona inferiore che un si rizzava durante un coro…ultras che ci vogliamo fare..

      • il mister l’abbiamo sostenuto da quando è arrivato:alla prima amichevole,alla presentazione in piazza e anche agli allenamenti prima del derby.TANTA GENTE CI RIDEVA DIETRO.ora aspettavamo il suo rinnovo per un coro nuovo,ma vista la grande richiesta lo faremo il prima possibile

      • il mister l’abbiamo sostenuto da quando è arrivato:alla prima amichevole,alla presentazione in piazza e anche agli allenamenti prima del derby.TANTA GENTE CI RIDEVA DIETRO.ora aspettavamo il suo rinnovo per un coro nuovo,ma vista la grande richiesta lo faremo il prima possibile

  8. …ma vorrei sapere Paredes centrale e’ farina del sacco del Mr …secondo me no !?
    Maiello a cosa ci serve adesso….? abbiamo Diousse e Ronaldo nostri in panca.
    la Ns forza e’ nel centrocampo molto tecnico , li siamo veramente piu’ forti di tutte ( tranne le prime 6 ) …e con queste alternative si segna continuamente….( li il Ms ha del suo sicuramente , meno pressing ed aggressivita’ , difesa meno alta e meno dispendio di energie , terzini che spingono meno ( zero goal da 3 partite….!!!) siamo piu’ equilibrati e piu’ squadra solida. siamo da Serie A assolutamente , se avessimo anche un altra punta ( Di Natale a Gennaio ?? ) POTREMMO PENSARE A TRAGUARDI IMPENSABILI ! ma va’ bene cosi….ed e’ tanto

  9. …e poi non deve passare inosservata una cosa importantissima….da noi i portieri arrivano bravini ma diventano fortissimi in poco tempo , qui Marchisio e lo staff sono dei n1 skorupsky non era questo a settembre lo e’ diventato cosi grazie a loro ( anche a lui sicuramente ) , ha tutte le caratteristiche di diventare un portiere da top mondiale

  10. “spesso”? diciamo che è da luglio che hai fatto del paragone nostalgico una rubrica settimanale…

    poi.. e s’è capito che hai fatto mea culpa per aver criticato e denigrato fin da subito le scelte della società in merito all’allenatore… ma è la settantesima volta che lo dici, s’è capito che di calcio non ne capisci una cippa, ma stai sereno sei in una foltissima compagnia. Il 95% di chi scrive qui lo avrebbe mandato via dopo la prima amichevole, e lo pigliava sistematicamente per il culo anche per le interviste…perché si sa, volevate lo splendido, il ganzino, le frasi ad effetto.

    comunque sempre meglio te che continui a spammare il tuo mea culpa, che gli altri 94 commissari tennici che gli hanno sputato in faccia prima ancora di iniziare e ora fanno finta di nulla.

    sabato a bologna minimo in 500 sennò siamo ridicoli

    • scusami non ho capito se ti riferisci a me perchè stai sbagliando persona , ho sempre difeso la società contro tutto e tutti e sempre anche x gli acquisti di questa estate o quando in passato si perdeva 3 gare di fila , l’ unica cosa ( senza criticare ma facendo una considerazione ) che avrei preferito corini o donadoni ( fai una ricerca e vedi che è così ) …guai chi mi tocca l’ Empoli fc

  11. L empoli e il chievo hanno una marcia in piu nel calcio di medio livello facendo sembrare fenomeni buoni allenatori…loro si salvano con Maran e corini noi con sarri e giampaolo..comunque piu malleabile tatticamente il secondo del primo un po troppo maniacale e prevedibile..vi ricordate quando sacchi andò via dal Milan e entrò capello..uno scudetto contro quattro..questo mister gioca anchr in funzione dell avversario..

  12. Visti i commenti del precampionato su Carli e Giampaolo la redazione dovrebbe creare una discussione apposita per far fare il mea culpa a tutti i lungimiranti sapientoni che sparavano sentenze fuori luogo.
    Fiducia ad oltranza al fuoriclasse Carli.

  13. Siamo tifosi e in quanto tali amiamo spendere pareri e parole.Sfido chiunque a non essere stato scettico quando prendermi Giampaolo.Per dire io lo ero anche quando si assunse Sarri.In generale,gli addetti ai lavori oltre a capirne più di noi sanno anche molte cose che noi non sappiamo,ovviamente.Poi fu lo stesso Carli onestamente a riconoscere che aveva sbagliato nel tardare a completare la rosa a disposizione del mister vedi Paredes e Buchel arrivati all’ultimissimo tuffo.

  14. Hai ragione Alessio, siamo tutti figli (società, calciatori e tifosi) di quel rigore parato da Dossena, quando abbiamo capito che da un momento all’altro il gioco sarebbe potuto finire. Se abbiamo bene in mente dove eravamo, apprezziamo ancora di più dove siamo e non è difficile intuire che continuando così potremmo immaginare un futuro ancora più azzurro. I “vecchi 1500” come me, sanno che bisogna stare con i piedi ben piantati in terra, i conti si fanno a maggio, ma lasciatemelo dire “CHE CAPOLAVORO!!!”

  15. Caro Gregorio, invece di guardare le altre squadre si riguardi la storia recente e l’eccellente lavoro svolto fino alla scorsa stagione. Mchedlidze gestito in maniera perfetta fino a portarlo all’exploit di San Siro. Il gioco di Sarri era meno dispendioso di quello di Giampaolo?! Via, non raccontiamoci favole…e cosa c’entrano con la tenuta fisica le critiche a C&C?? Rimanga sul pezzo, non esca fuori tema.

    • Rimango sul pezzo: l’Empoli ha una grande tenuta atletica. Ma sul pezzo ci rimanga anche lei: due infortuni non sono niente, se confrontati con le altre squadre, quindi non capisco le accuse allo staff medico e atletico. Quanto a Sarri, vedrà che l’Empoli di Giampaolo non tirerà mai il fiato fino alla fine. E’ una squadra vera…

      • Accuse? Non accuso nessuno, le mie sono constatazioni. Via, non faccia finta di non capire: guardiamo agli infortuni muscolari e alla loro entità, non ai danni da trauma che possono derivare da scontri di gioco e che fanno “volume” nel confronto con altre squadre. Non confonda le carte.

        Laurini lesione muscolare (fuori un mese), Croce lesione di terzo grado al polpaccio (fuori un mese e mezzo), Levan di tutto di più (un infortunio muscolare al mese a partire da settembre), squadra in palese affanno per 2/3 del girone di andata…le cose ora vanno meglio? Bene, sono contento, anche perchè se peggioravano sarebbe stato preoccupante.

        Che c’entra il tirare il fiato con l’essere squadra vera? L’Empoli delle ultime due/tre stagioni non lo era?! Le pareva una squadra che tirasse il fiato?! Via, la saluto che mi pare ormai stia divagando…ad maiora.

        • E’ bene lasciar perder. Comunque Inter, Juventus, Roma, Lazio e Milan hanno lamentato infortuni molto piu’ seri, visto che lei parla di costatazioni e non di accuse. E quando parla di squadra in palese affanno per due terzi dell’andata proprio non la seguo. Lei “vede” un altro calcio. Non si è accorto che questo Empoli corre molto ed ha già fato le stesse vittorie (solo una in meno) di tutto il campionato scorso? Comunque, ha ragione: meglio lasciar perdere…

  16. Metti Paredes nel mezzo.Lo scrissi dopo la partita con l Atalanta, ora non è che Giampaolo ha dato retta a me pero’ era chiaro che era ed è l unico quasi pronto per quel ruolo così delicato e il mister sono sicuro che se ne era già accorto aspettava solo il momento adatto.

  17. ….dopo Diousse e Maiello , Paredes era quasi scontato che fosse suo il ruolo Comunque bravo a mettercelo e continuare con lui e la differenza si è vista ….punti continui e goal continui

  18. Quando hanno preso Giampaolo ero scettico come quando presero sarri. Il primo pareva finito, sprofondato in c dopo anni di a. Il secondo era un signor nessuno, e non nego che dopo le famose prime 9 giornate lo avrei scaricato. Detto questo, io non mi occupo di calcio nella vita, e sono contento che chi lo fa di mestiere, come Carli, ci veda più lungo di me…e non ho problemi a dire che su Giampaolo oggi, e prima su sarri, avevo avuto un giudizio iniziale sbagliato. Mi girerebbero più i coglioni a vedere l’empoli in basso e ad avere avuto ragione! Ultima cosa: leggo spesso nei commenti che sarri sarebbe stato più coccolato di Giampaolo, dalla stampa e dai tifosi. Non credo sia vero, ma credo dipenda solo dal fatto che Giampaolo è qui da 6 mesi, sarri è stato a Empoli 3 anni e ogni anno ha fatto risultati eccelsi (playoff,promozione, salvezza. Partendo da una squadra salvatasi di nervi da un play out), quindi è ovvio che meriti a lungo riconoscenza. La stessa riconoscenza che credo avremo tutti col nuovo allenatore se continua così.
    Cmq arriviamo a quota 40, prima di rilassarsi.

  19. E’ ovvio che Al Salim si riferisse ad Alessio Cocchi, mentre per gli altri 94 o 95 non saprei proprio. 😉 Quanto a chi ha sbagliato su Gianpaolo, vorrei chiedere come si fa a dare un giudizio “a priori”? Credo che nessuno lo conoscesse l’anno scorso, se non per sentito dire e qual è il senso di dare giudizi su queste basi? Infine mi congratulo con quelli che hanno capito che Paredes è un piccolo fenomeno nel ruolo e insieme a Zielinsky e Buchel compone un centro campo di grandissima qualità. Mi dispiace per Croce che non vedo come possa ritornare quest’anno e sono addolorato del fatto che probabilmente l’argentino e il polacco lasceranno la nostra squadra a giugno. Infine sul portiere, l’ò già scritto, ma “repetita iuvant” molto buono in porta, scarso nelle uscite.

  20. scusate seguendo penalty ghelfi ha detto che l’ Empoli non ha la licenza uefa quindi facendo altri 9-10 punti il campionato nostro è finito con 6 mesi di anticipo, non serve a niente raggiungere la coppa uefa ???pazzesco

  21. In teoria la potrebbe sempre chiedere, ma per che cosa farne poi? L’Empoli dovrebbe giocare con le riserve, perché non potrebbe permettersi di sprecare punti in campionato e non sarebbe neppure rispettoso per l’Europa Leugue. 🙁

    • si bravo, come quando si volle perdere a zurigo per poi prenderne 3 a siena tre giorni dopo…

      un vero stratega fabrizio…

      a volte mi domando se andate allo stadio solo per finanziare una ditta o perché siete sportivi……

  22. Condivido pienamente il pensiero di Karl ed è ridicolo constatare chi ha o aveva ragione e chi no sulle scelte societarie. Siamo tutti tifosi dell’Empoli e vogliamo che l’Empoli si salvi anche quest’anno, quindi chiunque fa parte dell’Empoli viene sostenuto da noi e dopo quando farà il grande salto il nostro augurio è che possa fare bene anche dove andrà, dopo ovviamente aver dato tutto alla causa azzurra. L’Empoli Calcio è un meraviglioso ciclo sportivo e di vita, c’è chi va e chi viene ma la cosa importante è il sostegno dell’ambiente perché è soprattutto grazie a questo che allenatori come Baldini, Cagni, Somma, Sarri e ora Giampaolo possono fare bene ed esprimere le loro conoscenze calcistiche. Lo stesso vale per giocatori e dirigenti.

  23. Non facciamo confusione però tra chiedere la licenza (che se non erro costa molto poco)e il puntare alla Uefa. Suvvia.Noi dobbiamo giocare partita per partita e raggiungere quanto prima i 40 punti.E’ ovvio che se a marzo li hai fatti devi puntare a farebbe il meglio possibile ma guai a considerarsi in corsa per l’Europa League. La salvezza è l’unico traguardo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here