Empoli – Modena

Empoli – Modena

L’Empoli di Silvio Baldini, che attende ancora rinforzi importanti soprattutto in attacco (Pozzi, Flachi, Saudati, ndr), ingrana la marcia giusta e passa sul non facile campo del Rimini, centrando così la prima vittoria in campionato e dando quella “scossa” alla classifica che già diec

L’Empoli di Silvio Baldini, che attende ancora rinforzi importanti soprattutto in attacco (Pozzi, Flachi, Saudati, ndr), ingrana la marcia giusta e passa sul non facile campo del Rimini, centrando così la prima vittoria in campionato e dando quella “scossa” alla classifica che già dieci giorni fa nel match casalingo con l’Albinoleffe ci attendevamo. E a proposito di Albinoleffe: guardate a volte il calcio come è strano. Il pareggio ad occhiali ottenuto tra le mura amiche con i bergamaschi aveva rattristito un po’ tutti. A distanza di una settimana scopriamo che abbiamo pareggiato, dimostrando di essere comunque superiori agli avversari, contro l’attuale capolista del campionato, capace di battere tre giorni dopo addirittura il tanto osannato Parma di Gigi Cagni.

 

In realtà gli azzurri nel giro di una settimana hanno ottenuto due grandissimi risultati. Infatti oltre al successo maturato tre giorni fa al Romeo Neri di Rimini va registrata, d’obbligo, anche la grande vittoria ottenuta sul campo per noi quasi sempre ostico (mancava un successo dal 1981, ndr) di Siena: 2-0, doppietta di Lodi, e qualificazione agli Ottavi di Finale. Troveremo la Sampdoria, ritroveremo il Marassi, Flachi ritroverà la “sua Samp” e “il suo Marassi” (e chissà che…quella squalifica non possa essere davvero ridotta…), noi torneremo così a respirare ancora aria di serie A. Quella categoria, la serie A, che rappresenta l’obiettivo, il traguardo, di questa lunga estenuante difficile stagione. Nel frattempo abbiamo scoperto molte altre qualità positive di questa squadra. Intanto sta nascendo un vero e proprio gruppo: osservare la gioia dopo il gol del 2-0 di Lodi a Siena.

 Cristian Pasquato in azione

E poi abbiamo scoperto che Silvio Baldini ha davvero tante frecce al proprio arco. Tanto per fare un esempio tiriamo in ballo un calciatore che è arrivato ad Empoli proprio nelle ultime battute del calciomercato estivo. Ci riferiamo a Cristian Pasquato. Il giovanissimo, scuola Juve, si conquista una punizione dal limite che con estrema freddezza, e le movenze da campione, la calcia verso la porta difesa da Agliardi (portiere dal passato importante in quel di Palermo, ndr), spedendo la palla in fondo al sacco nell’angolino basso. Anche Pasquato dunque, come un anno fa Giovinco proprio contro il Palermo di Agliardi, era il 30 settembre che curiosa coincidenza; anche in questo caso, proprio come un anno fa, è arrivata la prima vittoria in campionato. Insomma la strada percorsa da Giovinco e quella appena intrapresa da Pasquato sembrano davvero molto simili tra loro. Ci sono piaciute poi le affermazioni dello stesso calciatore azzurro, che confermano quanto questo ragazzo si sia già calato nella mentalità di calciatore professionista: sa quello che fa, sa ciò che dice. Di questo passo farà molti passi avanti, statene certi.

 

Il successo di Rimini, il bel gol di Pasquato, è storia recentissima, di ieri potremmo affermare; eppure deve già andare in archivio, perché la concentrazione deve essere massima: oggi al Castellani arriva il Modena, una formazione da prendere con le molle, come ha più volte ripetuto anche mister Baldini. I gialloblù, che non sono ultimi grazie soltanto alla storia dei punti di penalizzazione inflitti all’Avellino, nelle prime quattro uscite stagionali hanno rimediato altrettante sconfitte, e sono pertanto sempre fermi a quota zero punti. Proprio in queste ore a Modena si stanno prendendo delle importanti decisioni a livello di vertice societario, il rischio che potremmo correre è quello di prendere troppo alla leggera gli avversari con questi che potrebbero giungere ad Empoli con una voglia smisurata di portare a casa il primo risultato positivo.

 Davide Moro

Proprio per questo mister Baldini fin dal dopo gara con il Rimini ha subito rivolto le proprie attenzioni al match di stasera; dai suoi ha chiesto, come sempre del resto, massima attenzione e massimo impegno negli allenamenti. Intanto, dopo appena quattro partite, suona una piccola campanella d’allarme a centrocampo: Moro e Marianini, con i gialli rimediati in “riviera romagnola” sono andati in diffida, mentre Musacci è out per una distorsione al ginocchio sinistro rimediata nel derby di coppa con il Siena. Valdifiori, ma anche Angella bravo in quel ruolo, sono pronti ad una eventuale chiamata. Possiamo ormai considerare come recuperati anche Coralli e Marzoratti, che sabato scorso a Rimini erano seduti in panchina, mentre si attendono notizie dalla UEFA per il tanto atteso transfert di Kokozska che permetterebbe a Baldini di mandarlo in campo. C’è curiosità intorno alla formazione di stasera, e non dimentichiamoci che alle porte c’è anche la trasferta con il Cittadella. Sabato gli azzurri saranno di nuovo in campo, sul neutro di Treviso, una sorta di “remake” della sfida del terzo turno di Coppa Italia, quando un gol di Lodi nel finale piegò le resistenze di un buon Cittadella. Va beh, un passo alla volta: stasera, speriamo con  una buona cornice di pubblico, pensiamo al Modena.

 

(Da EmpoliInforma – Official Match Program Empoli FC) 

 

 

G. G.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy