La volata finale

La volata finale

Di certo questo passerà alla storia come il campionato di B piu’ imprevedibile e strano da quando le squadre sono 22. Un campionato che solo adesso comincia ad avere un padrone, il Lecce, ma che ha ancora dentro tanta confusione sia per quella che sarà la seconda ad andare in A d

Di certo questo passerà alla storia come il campionato di B piu’ imprevedibile e strano da quando le squadre sono 22. Un campionato che solo adesso comincia ad avere un padrone, il Lecce, ma che ha ancora dentro tanta confusione sia per quella che sarà la seconda ad andare in A diretta, sia per i playoff ed anche per le posizioni di salvezza, dove ad oggi solo la Salernitana, anche in virtù dei 6 punti di penalizzazione, è già matematicamente retrocessa.

In tutto questo caos l’Empoli si gioca le ultime possibilità di strappare una delle quattro posizioni per la disputa del torneo che assegna il terzo posto per il paradiso, non crediamo, anche se la matematica non esclude niente, che si riesca a fare di piu’, visto che al massimo la nostra squadra, vincendole tutte, può arrivare a quota 70, una quota che statisticamente non è mai bastata per salire in A diretti.

Questo pazzo campionato è arrivato ad uno snodo cruciale, mancano infatti le ultime cinque giornate, cinque giornate che emetteranno tutti i verdetti.

Escludendo la corsa salvezza, che per fortuna non ci riguarda, andiamo a vedere, squadra per squadra, quello che è il cammino finale di questo campionato per renderci conto di come potrà evolversi la classifica. Le squadre che prenderemo sotto esame sono nove, difatti riteniamo che il Crotone, che in questo momento occupa la nona posizione con 53 punti sia totalmente in lotta per il sesto posto, attualmente detenuto dal Grosseto con 57 punti.

Daremo un coefficiente alla difficoltà del calendario da un minimo di 1 ad un massimo di 5.

LECCE 2I salentini non dovrebbero aver problemi ad arrivare entro breve all’aritmetica promozione, che potrebbe arrivare alla terz’ultima giornata davanti al pubblico amico contro il Cesena, superando l’ultimo reale scoglio. Il Lecce avrebbe anche da giocare contro il Sassuolo, all’ultima giornata, ma quella potrebbe essere una giornata a favore dei neroverdi con un Lecce già in A. Prima di arrivare allo scontro con il Cesena, per la squadra di De Canio ci sarà da superare l’Albinoleffe in casa e l’Ascoli fuori, due gare assolutamente alla portata.

SASSUOLO 3La squadra emiliana potrebbe essere matura per il salto di categoria, per farlo dovrà essere brava soprattutto in casa, dove avrà due scontri diretti assolutamente non scontati, prima con il Torino e quindici giorni dopo con l’Empoli, poi all’ultima potrebbe godere di un grosso regalo a Lecce. In mezzo anche due trasferte, di cui la prima a Padova dove i valori tecnici direbbero nettamente Sassuolo ma la disperazione dei biancoscudati potrebbe avere la meglio. A Salerno non ci saranno problemi.

CITTADELLA 2A nostro avviso la squadra di Foscarini, che non ne vincesse piu’ nemmeno una, a quota 60 avrebbe di per se fatto un magistrale campionato, è l’indiziata numero uno per il secondo posto. Si avete sentito bene, i piccoli veneti hanno un calendario decisamente favorevole e forse la difficoltà maggiore potrebbe essere solo di natura psicologica nel non sapere gestire la situazione. La trasferta di Modena e la gara in casa con il Frosinone saranno indicative, due gare alla portare per una squadra che ha dimostrato di avere grandi qualità. Dopodiché il cammino dei granata vedrà Ancona, Crotone e Torino, tre gare sulla carta non semplici ma la classifica delle avversarie potrebbe giocare a favore del Cittadella.

BRESCIA 2Le Rondinelle sono l’outsider diretta del sopraccitato Cittadella. Per la squadra di inchini dopo la difficilissima, e speriamo infruttuosa, trasferta di Empoli, si potrebbe aprire un’autostrada con Ancona in casa, Modena fuori e Salernitana di nuovo in casa. Potremmo azzardare 9 punti in queste tre partite. Poi all’ultima ci sarà la trasferta di Padova, dove li la faranno da padrona il maggior bisogno di punti.

CESENA 3,5Un punto sotto a Brescia e Cittadella, la squadra romagnola potrebbe aver perso il treno per la promozione diretta nella sconfitta maturata in casa contro gli azzurri. La squadra di Bisoli avrà tre partite non semplici, iniziando dalla trasferta di Frosinone dove la squadra di casa non potrà regalare niente, pena un finale di campionato al cardiopalma, passando per il ritorno in casa contro quel Padova, inferiore sulla carta ma che dovrà giocare alla morte per finire il trittico con la trasferta di Lecce, gara che noi abbiamo ipotizzato come festa promozione del Lecce. Le ultime due gare dovrebbero essere invece agevoli incontrando due squadre, Modena e Piacenze, che non dovrebbero aver piu’ niente da chiedere a questo campionato. Resta sempre una stagione magnifica che sicuramente coronerà con i playoff.

GROSSETO 2,5Ha speso molto la squadra maremmana che adesso, ancora per qualche settimana dovrà fare a meno del suo salvatore, Pinella. Di per se il calendario dei Grifoni non è impossibile, che hanno forse nella gara di Empoli all’ultima la partita più difficile. Prima di quella gara dovranno andare ad Ancona contro una squadra che difficilmente rientrerà in corsa ma che davanti al proprio pubblico non vorrà far male, poi avranno il Piacenza in casa, e poi trasferta a Frosinone dove invece la squadra ciociara vorrà l’intera posta per stare tranquilla. Alla penultima arriverà allo Zecchini una Reggina che non dovrebbe avere piu’ pensieri e che potrebbe “regalare” la partita.

TORINO 3Il Toro ha gli stessi 55 punti dell’Empoli, difficile quindi anche dovesse vincerle tutte che riesca ad inserirsi al secondo posto. Il calendario del Toro poi non è dei piu’ semplici, dopo aver giocato la prossima gare col Gallipoli in casa, non dovremmo sbagliare a dare i 3 punti ai granata, ci sarà un difficilissima trasferta col Sassuolo, gara verità per Colantuono ed i suoi. Dopodiché la squadra di Cairo si dovrà misurare con Vicenza e Mantova, due squadre non salve che renderanno difficilissima la vita al Torino che all’ultima avrà il Cittadella e li potrebbero anche mettersi d’accordo.

EMPOLI 4E’ difficile il cammino degli azzurri da qui alla fine, dove su 5 partite ben tre saranno scontri diretti. Si parte con il match in casa con il Brescia, una gara che potrebbe promuovere a pieni voti la squadra di Campilongo nel lotto delle pretendenti ai playoff. Dopo due partite di medie portata con Vicenza fuori ed Albinoleffe in casa, per arrivare al gran finale dove si andrà prima a Modena con il Sassuolo e poi in casa con il Grosseto. Per stare tranquilli dovremmo fare 12 punti, ma anche 10 potrebbero bastare, con meno si rischia grosso.

CROTONE 3,5Saranno soprattutto le squadre in lotta per la salvezza ad incrociarsi con il Crotone, difatti i calabresi dovranno vedersela con Triestina in casa, Gallipoli fuori e Mantova in casa. Tre gare alla portata, il Crotone specialmente in casa ha messo sotto squadre bene piu’ forti, ma che forse potrebbero rivelarsi difficili se i rossoblu’ non dovessero credere fino in fondo alla possibilità di un inisperato playoff. Nelle ultime due gare affronteranno il Cittadella e l’Ascoli. Sarà difficile anche perché sono tante le squadre sopra ma il Crotone potrebbe fare un bel bottino.

 

Alessio Cocchi

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy