Punti di Svista: ” Nessuna crisi…nessuna risposta”

Punti di Svista: ” Nessuna crisi…nessuna risposta”

Non eravamo in crisi e quindi la vittoria di domenica scorsa contro la Lazio non puo’ certo essere catalogata come “scaccia crisi” o come “una risposta”. Di certo però è stato un risultato molto importante, vuoi per il prestigio che rappresenta sempre battere un blasone del calcio italia

Commenta per primo!

empoli_lazio (19)Non eravamo in crisi e quindi la vittoria di domenica scorsa contro la Lazio non puo’ certo essere catalogata come “scaccia crisi” o come “una risposta”. Di certo però è stato un risultato molto importante, vuoi per il prestigio che rappresenta sempre battere un blasone del calcio italiano, vuoi per aver vinto contro una delle squadre più in forma del momento ma vuoi anche, andando leggermente in contraddittorio con quanto detto inizialmente, per sottolineare che la squadra era viva, lo era sempre stata. Una vittoria arrivata pochi giorni dopo il rinnovo contrattuale di mister Sarri, arrivato a sorpresa, ed arrivato (ma questo lo pensa chi scrive) per dare un segnale che non era assolutamente necessario dare. Però, la squadra, questo grande gruppo che ormai da tempo esaltiamo proprio come insieme di persone che hanno formato un qualcosa di davvero importante, con elementi che si completano gli uni con gli altri, ha suonato la carica ancora più forte perché se era il risultato che mancava, quello doveva arrivare, ed è arrivato.   Una prova convincente sotto i punti di vista, una prova diversa da tutte le altre, una prova in cui un messaggio lo si voleva lanciare, quello si: questa squadra, questo mister, sa cambiare. Alla viglia mister Sarri aveva detto: “Vorrei vedere un Empoli brutto ma vincente, tutto il resto non conta”. Accontentato! Sia chiara la squadra non ha giocato male, ha giocato in maniera diversa, ha saputo sporcare qualche situazione, ha saputo tenere la linea più bassa, ha saputo giocare a cinque dietro. Qualche detrattore del nostro tecnico ha fatto notare di come, forse per la prima volta (si estremizza) Sarri non ha cambiato un ruolo X con un altro ruolo X, ma ha tolto una punta per una difensore visto che quello era il bisogno della squadra. Se una risposta, semmai, la si potesse cercare, forse era questa, ovvero la dimostrazione che questa squadra, seppur non sarà mai camaleontica, sa comunque gestire situazioni diverse e sa adattarsi a queste. Risultato finale premiante ma, non eravamo in crisi prima, non siamo salvi e/o fenomeni adesso.   Si perché adesso all’orizzonte c’è un match davvero importante. La scorsa settimana, nel “Punti di Svista”, abbiamo stuzzicato un po’ tutti voi con una domanda nel titolo, e noi fino alla fine sosterremo che questa serie A deve essere vissuta con un po’ di leggerezza, con rispetto si ma senza mai darsi obblighi che non ci devono appartenere. Volendo però fare la tara a questo pensiero, la partita che ci aspetta al varco è di quelle che possono iniziare ad essere considerate, nonostante sarà soltanto la dodicesima, fondamentali.   sarriParma non è mai stata una tappa banale, fosse solo per il grande gemellaggio che unisce da molti anni le due tifoserie, ma è un campo che nella storia non ci ha mai visto tornare a case particolarmente felici, anzi. E la squadra crociata, tra due settimane, si giocherà molto, il suo allenatore (si dovrebbe andare verso la conferma di Donadoni) tutto.  Sarà una gara che in palio metterà un mattone davvero importante, che potrebbe andare a ribadire ancor adi più con maggiore impeto, come quest’Empoli abbia le carte in regole per giocarsi questa salvezza. E stavolta, forse, la pausa arriva anche al momento giusto, per poter ricaricare le pile dopo un lungo tour de force, per recuperare quei due/tre ragazzi che servono e che adesso non sono al top e perché no per cullare un po’ più a lungo un successo che ci ha riempito il cuore, con quel Maurizio Sarri con le braccia al cielo, come un ciclista che vince una tappa di montagna, a fotografare al meglio il momento.   Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy