MatarreseEntriamo nell’ultima settimana ufficiale di mercato. Lunedi 1 settembre si chiuderà di fatto la compravendita dei giocatore tesserati, poi ci saranno ancora alcuni giorni utili per acquistare giocatori senza squadra, dopodichè ne riparliamo a gennaio.

Cerchiamo di fare un po il punto su come le nostre avversarie in questo campionato di B che va per iniziare si sono mosse in questa estate.

C’è da dire che la “crisi” che imperversa nel mondo pallone si è fatta sentire anche in cadetteria , dove i movimenti non sono stati molti e sopratutto non sono stati roboanti, si aspetta forse che qualche grande colpo arrivi propio in questa ultima settima.

La palma d’oro per questo mercato ci sentiamo comunque i darla in exequo a Parma e Bari. I ducali che partono con tutti i favori del pronostico oltre all’arrivo di mister Cagni hanno visto l’arrivo sempre da Empoli del buon cetrocampista Budel, giocatore che avanzava molte richieste anche dalla massima serie. Si sono poi segnalati i ritorni di gente come Matteini e Kutuzov affiancati da altri due acquisti da massima serie come Leon e Lucarelli, fratello del piu famoso Cristiano che a Parma c’era gia e li resta. In uscita hanno visto andar via gli intrattenibili Cigarini e Dossena con Gasbarroni, ma senza dubbio, se dovesse poi restare anche Reginaldo dobbiamo dire che la squadra crociata non avrebbe assolutamente fatto grandi svendite.

 

Come detto, al Parma affianchiamo il Bari. I biancorossi vengono da 7 anni consecutivi di serie B e sembra che quest’anno sia quello della riscossa, il presidente Mattarese ha piu volte dichiarato di volere i play off come risultato minimo e sul mercato è andato pesantemente annoverando tra le file dei galletti gente come Masiello, Barreto, Ranocchia e Parisi. Da annotare che arriva nel capoluogo pugliese anche l’ex Empoli Volpato, “cessione” certamente non rimpianta dal popolo azzurro.

 

Altre squadre che non si sono mosse male e che cercheranno di insediarsi nelle prime posizioni del campionato sono cetamente Livorno e Mantova. I labronici hanno venduto veramente poco e hanno trattenuto gente di valore come Tavano e Diamanti, poi hanno visto tornare Danelivicius e hanno acquistato bene con gente come Bonetto e Candreva. I virgiliani hanno sicuramente fatto un grosso colpo assicurandosi Locatelli, ma un acquisto che sicuramente alla lunga si farà sentire è anche quello di Marchesetti. In uscita da segnalare solo l’addio di Fiore.

 

Le altre due Toscane hanno storie un po diverse tra loro. Il Pisa dopo il bel campionato passato ha avuto diverse vicessitudini societarie, e la cessione piu grande che ha subito è di certo quella del presidente. Con l’avvento della nuova società, che ha confermato il tecnico Ventura, si è messa lentamente sul mercato, ha visto andare via Cerci, Kutuzov e anche Castillo, gente che ha fatto davvero grande il Pisa 07/08, e in arrivo, apparte Birindelli (piu nome che gambe ormai) non ha di certo messo a segno colpi degni di nota.

Il Grosseto invece, che parte certamente con pretese inferiori ha pero’ piano piano fatto diversi colpi interessanti, da Sansovini (l’alterego di Coralli nell’altro girone di C) a Porchia , senza però dimenticare Lazzari e Acerbis. Ha Perso Danelivicius e nelle ultime ore Mattia Graffiedi, ma crediamo di non sbagliare nel dire che faranno un campionato tranquillo senza grosse sofferenze.

Una squadra dei quartieri nobili che si è mossa poco fino ad adesso è il Brescia. Le rondinelle, primi avversari dell’Empoli, hanno sconvolto davvero poco la rosa rispetto a quella dello scorso campionato. Grande colpo sicuramente quello di Morfeo, che per la categoria è davvero un lusso, ma questo è anche l’unico degno di segnalazione.

 

Bene si è mosso il neo promosso Sassuolo, che ha prelevato un certo Zampagna, pedina che tornerà di certo utile alla causa salvezza, ma anche Salvetti e Bressan non sono da meno. Certo è, che la regina tra le neo promosse è senza ombra di dubbio la Salernitana, che oltre a confermare la rosa che ben ha fatto nello scorso campionato di C , è andata a prendere un certo Fava e il difensore Peccarisi. Ancona e Cittadella non hanno fatto grosse cose, ma se i marchigiani restano piu o meno quelli dello scorso campionato, i veneti hanno perso un pezzo da novanta come Coralli.

 

Un’altra squadra che si è sicuramente rafforzata rispetto all’anno passato è la nobile decaduta Vicenza. La squadra di Gatton Gattoni, si pregia di avere in rosa Zanchi, Bjelanovic, Calori e Di Cesare.

 

Per adesso rimangano abbastanza statiche squadre come Rimini, Triestina (che perde peroò il bomber Granoche), Modena e Albinoleffe, ma i bergamaschi potrebbero perdere da un momento all’altro i pezzi piu pregiati come Cellini e Ruopolo.

 

A nostro avviso due squadre che si sono indebolite rispetto allo scorso anno sono Ascoli e Frosinone.

 

Vedremo cosa ci riserveranno le ultime giornate di questo mercato. Come detto potrebbero arrivare propio in questi giorni i colpi migliori, un uomo di mercato sembra essere Rigano’, conteso da Bari ed Avellino. Baronio potrebbe accasarsi a Brescia e il promettente Paloschi avrà sicuramente una corte spietata.

Poi ci siamo noi che potremmo ancora piazzare un grande colpo….

 

A.C.  /  G.G.

 

nella foto la coppa che va alla vincitrice della serie B

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here