Martedi 26 giugno 2012, al Centro Turistico ASSIA di Pinete (Fucecchio) si è tenuta la tradizionale serata conclusiva della redazione sportiva di RadioBruno Toscana. Presente tutta la squadra di RadioBruno che si occupa di sport (dalla Serie A fino alle categorie dilettantistiche), e numerosi ospiti tra cui Giorgio Micheletti di Platinum Calcio, e i comici Alessandro Paci e Kagliostro che hanno divertito i presenti con 35 minuti di spettacolo e risate continue.

.
Alla serata presente anche PianetaEmpoli che durante la stagione ha collaborato con RadioBruno realizzando anche un’apposita WebRadio sia per la prima squadra che per il settore giovanile curata dal nostro Fabrizio Fioravanti.
Vi proponiamo un’intervista realizzata al termine della serata con Maurizio Bolognesi, caporedattore della redazione sportiva di RadioBruno Toscana.
.
Intervista di Gabriele Guastella, con le riprese di Monica Benassai. Per PianetaEmpoli presenti anche Alessandro Marinai e Alessio Cocchi.
.

25 Commenti

  1. Radio Bruno 2012-13 ancora sponsor dell’Empoli?Speriamo vivamente che questa farsa finisca perchè quando questa radio trasmette non è la radio dell’Empoli,visto che mai abbiamo la radiocronaca per intero,ma sempre viviamo l’emozione della partita che definire a singhiozzo è gia una cosa positiva!Mi auguro che Corsi ne prenda atto,soprattutto per i tifosi che in trasferta non possono andare….sarebbe gia un buon inizio di cambiamento……

  2. Tutti criticate Radiobruno…e purtroppo il pingpong con il Livorno è noioso… ma ancora non avete capito che siamo in RECESSIONE… crisi ECONOMICA…. e se non l’avete capito se non ci fosse RadioBruno saremmo una di quelle squadre senza radiocronaca… come il Cittadella per esempio… che i suoi tifosi possono ascoltarla solo su tutto il calcio minuto per minuto…

    semmai l’unico problema è la frequenza che ad empoli si sente malissimo, ma dalle parole di Maurizio Bolognesi mi pare che l’emittente stia facendo gli sforzi per risolvere il problema…

    eppoi il problema dell’empoli oggi non è la radio, non è la tv… i problemi sono altri… pensiamo alla squadra, e a difendere il patrimonio del settore giovanile salvandolo dagli sciacalli… piuttosto pensiamo a questo…

    oh, mio umile parere eh…

  3. spero che radiobruno riesca a fare il meglio possibile, peerò una riflessione.. il corsi ha fatto un appello affinche qualche empolese potesse dare una mano: risposta… silenzio assoluto… l’impressione è che ad empoli si sia tutti buoni solo a bubbolare, a criticare e basta …a pisa per vivere la nostra attuale situazione farebbero carte false… ve lo dice uno che a pisa ci lavora da anni e anni…

    lo volete sapere perchè penso questo? cito solo due cose… i club azzurri sono morti perchè gli empolesi quando trovano il piatto servito si siedono e mangiano, quando invece se lo devono apparecchiare il tavolo preferiscono andare a mangiare da altra parti.. insomma gente diventata troppo snob… (in una parola scanzafatiche)

    seconda cosa… a pisa quest’anno radiobruno non era la radioufficiale ma era un’altra radio di cascina, eppure radiobruno ha fatto di tutto per trasmettere qualcosa sul pisa, inventandosi una trasmissione durante le partite… riferimento a casa nostra… ad Empoli invece cosa è stato fatto, dopo che i diritti erano passati a radiobruno? ..a me pare che se ne siano completamente fregati dell’empoli o quasi…

    • Un discorso che non fa una piega. Si può fare benissimo una trasmissione con una piccola parte di telecronaca e poi il commento con ospiti in studio….Lady radio di Firenze per la Fiorentina non avendo i diritti fa così, che ci vorrebbe a farla a Radio Lady….anche la trasmissione del giovedì è scandalosa, prima andavano tutti i giocatori ora fanno solo sentire qualche intervista sega o chiamano il collega di turno…..una palla pazzesca!!!

  4. …mi garberebbe sape quanti quattrini da radio bruno all’empoli…venviaaa al massimo fornitura per tutta la preparazione d cocomero a fine allenamento…

    gnamo Assirelli la radio deve essere EMPOLESE! RADIO LADY!

    • Anche io credo che “l’introito” radio bruno NON valga la “presa in giro” che questi pseudo pisani/livornesi ci regalano ogni giornata.
      Quindi, se radio lady non ha i soldi per tornare ad essere la nostra radio, dalle mie parti si dice “meglio soli che male accompagnati”: meglio senza radio, come il Cittadella, ma con onore e dignità, che continuare a subire le angherie di una radio che non ci appartiene e non ci merita!
      p.s. lunga vita a gabriele guastella

  5. CRISI + MENEFREGHISMO DELLA DIRIGENZA = RADIO BRUNO.
    O OTTIMIZZATE IL MINUTAGGIO O MEGLIO FAR FESTA.
    LE PARTITE IN CONCOMITANZA SONO UNO SCHIFO.
    LE FREQUENZE SONO PENOSE E SALTANO FISSE SE SEI IN MOVIMENTO.
    RADIO BRUNO NON E’ LA RADIO DELL’EMPOLI.
    MA DELLA CONVENIENZA.
    MI DISPIACE PER GUASTELLA MA E’ COSI.

  6. ma se così tante persone preferiscono cambiare radio,
    CI SARA’ UN MOTIVO?
    se è l’anno dei cambiamenti, possibile che non si consideri questa eventualità?
    mha!

    • eh si certo .. l’importante è criticare.. radio lady fa la trasmissione il giovedì sull’empoli?1 eh certo.. su cosa la deve fare se a montelupo/san miniato già non prende.. è solo una presa di posizione campanilistica.
      RB è la radio di Bologna, Parma, Sassuolo, Cesena, Rimini in emilia .. in toscana segue tutto il calcio come nessun’altra.. guarda caso l’unici a bubbolare sono solo di un posto..

      • Nessuno mette in dubbio la professionalità di Radio Bruno, ma se così tante persone la pensano diversamente da te o sono sceme oppure in passato hanno avuto qualcosa di meglio, non credi?
        logicamente dietro ci sono dei conti economici che il tifoso non può sapere, ma il prodotto che gli viene offerto lo sa, eccome se lo sa, e il prodotto di Radio lady era migliore c’è poco da fare, al tifoso dell’Empoli non interessa se in Emilia Romagna si sente la radiocronaca, xchè dopo San Miniato o montelupo di tifosi dell’Empoli non ce ne sono.
        Radio Bruno ha una storia invidiabile alle spalle ma al tifoso dell’Empoli non interessa, vuole soltanto più spazio per la sua squadra del cuore, certo che i soldi poi fanno la differenza purtroppo, ma mi viene spontanea una domanda:
        quanti saranno mai questi soldi?
        non credo si parli di cifre che cambiano la vita anzi….
        e allora, per una volta riportiamo la passione al primo posto, e radiolady mi sembrava (ci sembrava) che ne avesse di più, quindi nuovo contratto con radiolady e un grazie a Radio Bruno.
        FORZA AZZURRO.

  7. Deve tornare radio Lady e non radio Bruno che e’ troppo lontana dai tifosi Empolesi e molto vicina ai tifosi Livornesi..
    DEVE TORNARE RADIO LADY!!!!

    • Dai Andrea anche te come per l’utente Roby…
      de gustibus non disputandum est.
      Questo va capito. Non c’entra il campanilismo o il consumismo delle radio frequenze.
      Quello che viene offerto non ci piace.

      Inoltre quello che viene offerto è frutto del solo interesse Empoli f.c e RB nei confronti di chi paga le pubblicità.
      Un giochino che si tiene in piedi da solo (a scapito di chi paga le pubblicità).
      INUTILE MASCHERARLO COME CONVENIENZA PER TUTTI.

  8. Per biancaazzurro: ma perche una trasmissione che fa pre partita , gara e post che dura un intero pomeriggio ti sembra poco?
    Non è un fatto di soldi anche questa storia nessuno lo vuol capire , mi è sembrato giusto da parte della societa ad apirsi ad unz mentalita piu ampia che si discosto da quella campanilistica stile lo zio sam qui..

    Una grande radio per unagrande societa che ha voglia di crescere , poi per quanto riguarda il prodotto come dici te vedo molto piu professionale un network che una radiolina di paese.
    Come ho scritto in un altro articolo tempo su pe fu fatto un articolo molto interessante sul fatto che anche in tv ci dovesse essere maggior interesse legato all’empoli cosa che concordo in pieno a livello regionale e nn solo e poi si fanno certi discorsi.. Le due cose vanno in senso contrario..

    • Ma lo sanno tutti che è un fatto di soldi….quando ci fu ilk passaggio lady offriva 5000 e Bruno 15000….per 10000 di differenza fu scelto Bruno…è per i soldi solo per i soldi

    • L’Empoli deve fare il suo interesse, ma anche il tifoso deve avere le sue preferenze, se il 90% dei commenti vanno in una direzione teniamone di conto.
      A me personalmente la trasmissione di Cioni piaceva tanto ed era anche molto professionale, premesso che Guastella non è ne di Radio Bruno ne di Radio Lady (credo!!), xchè non fare un binomio vincente su una radio che da più spazio alla nostra squadra? siamo piccoli è inutile voler essere su una radio + grande se poi ti da meno spazio, al tifoso ripeto non interessa la radio GRANDE, interessa il tempo che dedica alla propria FEDE, e radio Bruno giustamente non può dedicare tanto tempo all’Empoli ma lo deve spartire con tutte le altre squadre…è normale.
      Siccome non si tratta di soldi, o almeno di TANTI SOLDI, siccome esistono dei contratti dove specificare le condizioni nero su bianco, io e molti altri tifosi dell’Empoli chiediamo di rivedere questa cosa e se possibile ritornare su Radio Lady, con il grandissimo Guastella, il grandissimo Cioni, il grandissimo Cocchi ecc ecc… persone che anche se lavorano in una radiolina di paese come dici te, per noi sono le persone e la radio più grandi/e del mondo.

    • Mi sa che te non hai capito.
      Non è una questione di mentalità. O di campanilismo.
      E’ che chi fruisce della “radiocronaca” non è contento.
      Quindi è contenta solo la società Empoli f.c. e RB che si prende i soldi sulle pubblicità.
      I fessi sono quelli che pagano le pubblicità ascoltate solo dai pochi radioascoltatori Empolesi.

      Ma a questo punto anche noi facciamo il nostro interesse.
      E di una radiocronaca a metà o clamorosamente privilegiata nei confronti degli amici Livornesi non ci interessa.
      Tantovale che non la facciano.

  9. forse alcuni non conoscono le regole… ma le società non pagano le radio per trasmettere le partite, anzi avviene quasi il contrario perchè le Radio per trasmettere le gare di Serie B pagano quasi 10.000 euro all’anno alla Lega di B. quindi non prendetevela con Radio Bruno (unica che può permettersi di pagare quelle cifre) ma con altre emittenti empolesi che non fanno nessuna trasmissione (giusto l’esempio che veniva fatto sopra sul Pisa… non servono i diritti per fare una trasmissione ad hoc)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here