Genoa in carrozza: il sogno di agganciare la zona-Europa (grazie anche al sorpasso su Torino e Milan) prosegue dopo il successo contro un Parma quasi mai in partita. Il 2-0 finale sancisce la grande differenza di valori fra le due squadre. Perché per un’ora di gioco c’è un abisso fra gli uomini di Donadoni (che non sono la squadra vigorosa capace di battere la Juve-due) e i rossoblù di Gasperini, partiti a ritmo altissimo e capaci di stroncare in fretta le resistenze di Belfodil e compagni. Incapaci, alla distanza, di reggere il confronto innanzitutto sul piano fisico, e poi crollati anche sul piano tattico. Al 13’ va a segno il Genoa, con Iago, che appoggia in rete un assist di Borriello, bravissimo a rubare palla a un disattento Feddal. Arriva il definitivo 2-0 grazie a un lancio in profondità di Perotti che pesca Pavoletti in posizione regolare.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteDal campo | Doppia seduta al Sussidiario
Articolo successivoFiocco rosa per Alberto Pelagotti: è nata Nicole!
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

  1. Non sottovalutiamoli, ho visto scudetti persi con le cosiddette piccole.
    Con i 3 punti ammesso e concesso che Cagliari e Cesena perdano entrambe abbiamo quasi 2 piedi in A, ma non commettiamo l’errore di prendere sottogamba la partita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here