La nona giornata un anno fa rappresentò il toccare il fondo prima della risalita, domani potrebbe essere la consacrazione di una squadra che ha valori importanti. Di fronte una Reggina alla disperazione che soltanto con un risultato positivo salverà il proprio tecnico.

Vediamo le ultime:

 

reg-empMattinata di rifinitura in casa azzurra, con il gruppo tutto a disposizione eccezion fatta per i nazionali Rugani ed Hysaj. E saranno sostanzialmente loro le uniche variazioni che mister Sarri dovrà apportare ad un undici, schierato con il solito 4-3-1-2, che ormai è ben assestato.

Al posto del terzino sinistro albanese, come sabato scorso, agirà il portoghese Mario Rui mentre a giocare da centrale, accanto a Tonelli, dovrebbe essere il giovane Barba. A conferma di quanto diciamo, anche se il condizionale va messo, il fatto che oggi sia stata provata sempre la coppia Tonelli-Barba. Il difensore in comproprietà con la Roma potrebbe avere un “rivale” in Pratali che sarà convocato ma che difficilmente vedremo partire dall’inizio.

Per il resto non ci aspettiamo novità, solita linea a tre di centrocampo e davanti il duo Tavano-Maccarone. Sulla trequarti ci potrebbe essere il dubbio tra Pucciarelli e Verdi, entrambi a disposizione anche se non magari al 101%, con il primo secondo noi leggermente favorito.

Per dovere di cronaca annotiamo l’indisponibilità per problemi fisici di Shekiladze.

La panchina dovrebbe essere composta da :  Pelagotti, Romeo, Pratali, Ronaldo, Camillucci, Pucciarelli, Signorelli, Castiglia; Mchedlidze.

Mister Sarri ha consapevolezza che i suoi stiano bene, soprattutto mentalmente, ma domani ci sarà da dimostrarlo ancora visto che, parola di mister, ci imbatteremo in una Reggina che darà l’anima e che potrebbe metterla sulla confusione.

 

Reggina in campo mentre scriviamo visto che l’allenamento dovrebbe terminare intorno alle 17:00.

Da quello che arriva, al di la della situazione davvero al limite, con Atzori che si giocherà il dentro o fuori contro l’Empoli. Grandi incognite sulla formazione visto che fino ad oggi, al contrario dell’Empoli, sono scese in campo otto formazioni diverse.

Il modulo dovrebbe essere una sorta di 3-5-1-1 con quattro uomini in ballottaggio per due maglie la davanti. Ballottaggio vivo anche sulla mediana dove De Rose dovrebbe avere la meglio su Dall’Oglio.

Non ha ancora parlato mister Atzori, vi riporteremo più tardi il suo pensiero.

 

Queste quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

 

 Reggina Calcio logo empoli
 BENASSI  BASSI
 ADEJO  LAURINI
 LUCIONI  TONELLI
 IPSA  BARBA
 MAICON  MARIO RUI
 STRASSER  MORO
 DE ROSE  VALDIFIORI
 RIGONI  CROCE
 FOGLIO  PUCCIARELLI
 GERARDI  TAVANO
 DI MICHELE  MACCARONE

 

 

Alessio Cocchi

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa Reggina chiama i tifosi con i prezzi stracciati
Articolo successivoTV Il pregara di mister Sarri
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

11 Commenti

  1. Barba????nooooooo o pratali o romeoo centrale anche perche’quest’ultimo ha dimostrato di saper fare bene in centrale.pratali non lo rischerei.barba non lo vedo sicuro

  2. Barba gli tremavano le gambe sabato però è giusto dare fiducia a tutti …pratali nn è pronto …avrei provato romeo

  3. Romeo centrale si fa prima a non andare. Terzino almeno limita i danni e se la gioca. Centrale no!!
    Pratali non è in forma partita si rischia per nulla e rischia anche lui magari di forzare troppo e veramente, NON CE NE E’ BISOGNO.
    Barba ha fatto una stagione da titolare nel grosseto risultando il migliore dei suoi, seppur come tutti sappiamo la squadra sia retrocessa. Quindi non è l’ultimo arrivato o il giovane inesperto come lo stiamo definendo..Inoltre è un nazionale U20 così come Rugani, anche se quest’ultimo sarà in U21 dalla prossima.

    FORZA BARBA!

  4. voglio aggiungere che Barba ha alle spalle 19 partite quasi tutte da titolare in una squadra di serie B cosa che Romeo non ha in categoria.

  5. partita senza dubbio difficile con una squadra che giocherà con il coltello tra i denti e darà tutto per salvare la panchina a Atzori e invertire l’andamento negativo in campionato.Inutile però nasconderci, dicendo che questa può essere la “nostra” partita fatta di RIPARTENZE e di PAZIENZA(specie all’inizio quando la Reggina partirà sicuramente forte e noi dovremo cercare di tenere botta e SFRUTTARE AL MEGLIO I CONTROPIEDI CHE CI OFFRIRANNO).Per questo niente paura e andiamo lì a giocare come sappiamo.SEMPRE E SOLO FORZA EMPOLI!

  6. Ragazzi…….Barba è arrivato ad Empoli,per la bravura della nostra dirigenza…….Probabilmente essendo arrivato in ritardo,come d’altronde Castiglia,deve ancora assimilare qualche schema di mister Sarri….Le buonissime prestazioni di Rugani forse gli hanno tolto la possibilita’ di esordire prima….ma questo è un ragazzo che durante l’estate era stato richiesto da diverse squadre….percui sulle doti prettamente calcistiche non ci deve essere nessun dubbio sulle sue qualita’….Vorrei far notare,che dal campo,non ho proprio visto TUTTO QUESTO TREMARE DELLE GAMBE,anzi pur essendo stato spostato a fare il terzino sinistro,ruolo che non è suo,è riuscito a disimpegnarsi molto bene….Vorrei altresì far notare anche l’altezza di questo giocatore,che nel ruolo di centrale è cosa utilissima,a meno che non hai l’elevazione che aveva Fabio Cannavaro……e da questo punto soprattutto credo che Romeo,stia bene dove è stato messo….cioè….a fare la riserva di Laurinì……anche perché non capisco come si possa leggere in qua e la sulla rete che la sua altezza e di cm.1,83……L’ho visto spesso accanto a Valdifiori ed è piu’ basso e non di poco…..e dubito molto che Mirko sia 1,80……

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here