Non sappiamo come e quando, ma di certo c’è che il prossimo acquisto azzurro sarà un terzino sinistro, ruolo dove attualmente la squadra azzurra è totalmente scoperta.

 

Come arcinoto, la società azzurra punta a due uomini per quel ruolo, un giovane ed un esperto, e la figura del giovane aveva in Vasco Regini (ex pupillo di mister Aglietti) la sua prima scelta. Alcuni eventi avevano portato ad una virata sul romanista Sini, con l’affare che sembrava dovesse concretizzarsi da un momento all’altro. La Roma però sta facendo scorrere troppa acqua sotto ai ponti, e la società del Presidente Corsi vorrebbe presentarsi al raduno di lunedi prossimo, con l’elemento mancante in rosa. Ecco quindi che Vasco Regini torna in pole ed il suo arrivo è davvero vicino.

 

Regini, terminata l’esperienza in prestito a Foggia (sotto la guida di Zeman) è tornato in blucerchiato ma il suo cartellino è a metà con una squadra, il Cesena, con la quale è in auge un’altra situazione molto importante, quella di Eder.

Ed è proprio il brasiliano che potrebbe “liberare” il giovane terzino, difatti il presidente Campedelli, restio a sborsare i 3,5 milioni richiesti dagli azzurri per la metà del bomber, appena captato che gli empolesi sono su Regini, avrebbe fatto la proposta: 3 milioni più la loro metà (stimata 650 mila euro, scontata a 500 mila) del difensore classe ’92.

Proposta che, manco a dirlo, alla coppia Vitale-Carli va molto bene.

 

Potrebbe essere addirittura ipotizzabile che il tutto si concretizzi tra mercoledì e giovedi, giornate nelle quali il pool di mercato azzurro tornerà a Milano, sede del calciomercato, e si siederà faccia a faccia davanti al DS cesenate Minotti per intavolare la trattative e far si che Eder da una parte e Regini dall’altra, possano iniziare la stagione da subito con le squadre di militanza.

Va da se che il nome di Regini ( non a caso fu il primo inserito nella lista) , sarebbe di alto gradimento per il tecnico azzurro Aglietti, che per lui, già in tempi non sospetti ha utilizzato parole di grande stima.

 

Da dire che c’è da convincere la Samp, attualmente la posizione della dirigenza genovese non sarebbe di totale apertura allo scambio, anche se da parte empolese ci dicono che i blucerchiati potrebbero essere addolciti con l’opzione, in caso di promozione, su di un giovane talentuoso dell’Empoli.

 

A breve ne dovremo sapere di più.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedentecon Luca Cappelletti
Articolo successivoEder-Cesena: i procuratori parlano con il club romagnolo
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here