Regolamento 2014/15

Scopo del gioco

 

Art. 1Lo scopo del gioco consiste nel gestire una fantasquadra, formata da veri calciatori delle squadre del campionato italiano di serie A, cercando di conquistare lo “scudetto” di Lega, o comunque di raggiungere l’obiettivo prefissato;

           Comma 1 – un fantallenatore non può gestire più di una squadra dello stesso campionato, o comunque della stessa lega (lega di serie A e B oppure lega di serie C);

Art. 2L’esito di ciascuna partita è basato sulle reali prestazioni degli 11 calciatori che costituiscono la formazione di ciascuna fantasquadra;

Art. 3 – La LFCS è costituita da persone, ciascuna delle quali svolge contemporaneamente i ruoli di presidente della società, manager e allenatore della squadra;

            Comma 1 – una fantasquadra può appartenere anche a più persone che svolgono tutte lo stesso ruolo, di cui sopra;

          Comma 2 – la LFCS è costituita inoltre da un Consiglio di Lega formato da un Presidente Federale, un Presidente di Lega, un  Vicepresidente e un Segretario, oltre ad un Presidente di Lega di Serie C, un Vicepresidente ed un relativo Segretario; è formato anche da una Commissione Disciplinare composta da un Presidente e due Consiglieri (uno per ciascuna lega: Lega di Serie A e B, e Lega di Serie C);

 

Presidente Federale

 

Art. 4IL Presidente Federale è colui che rappresenta la Lega FantaCalcio Spicchio verso la Federazione Italiana Fantacalcio e le organizzazioni o enti nazionali e non legati al gioco;

             Comma 1 – il ruolo di Presidente Federale di Lega viene ricoperto dal fondatore o da uno dei soci fondatori della stessa;

             Comma 2 – in caso di ritiro dalla carica da parte del socio fondatore ed in assenza di altri soci fondatori il Consiglio di Lega si riunisce per decretare un nuovo Presidente Federale;

         Comma 3 – il ruolo di Presidente Federale può essere ricoperto anche dal Presidente di Lega;

 

Consiglio di Lega

 

Art. 5IL Consiglio di Lega è formato da un Presidente di Lega, un VicePresidente ed un Segretario, e da un Presidente di Lega di Serie C, con i rispettivi VicePresidente e Segretario;

Art. 6Prima dell’inizio di ogni stagione il Consiglio di Lega convoca i fantallenatori iscritti alla Lega di Serie A e B e alla Lega di Serie C all’Assemblea di Lega per la formazione del Direttivo, che può ovviamente essere anche confermato rispetto alla stagione precedente;

             Comma 1 – tuttavia l’Assemblea di Lega può essere indetta in casi eccezionali anche durante la stagione in corso;

                 Comma 2 – il Presidente Federale può anche decidere di annullare l’Assemblea nel caso all’unanimità non se ne verificasse la necessità, e sempre con il consenso del Consiglio di Lega;

                 Comma 3 – una stagione fantacalcistica ha inizio il giorno 1° luglio e termina il giorno 30 giugno dell’anno successivo;

 

Art. 7IL Presidente di Lega viene eletto dall’Assemblea di Lega ed è il portavoce delle fantasquadre iscritte alla Lega Fantacalcio dei campionati di Serie A e Serie B, e non partecipa al gioco come fantallenatore;

           Comma 1 – tuttavia se l’Assemblea di Lega lo ritiene opportuno, il ruolo di Presidente di Lega può anche essere ricoperto da uno dei fantallenatori partecipanti al gioco;

                Comma 2 – un Presidente di Lega non può essere un fantallenatore iscritto alla Lega di Serie C, almeno che egli non vanti partecipazioni alla Lega di Serie A e B per un totale di tre stagioni;

              Comma 3 – l’Assemblea di Lega può tuttavia astenersi dall’elezione del Presidente di Lega qualora il Consiglio di Lega ed il Presidente Federale decidessero all’unanimità di non sollevare il Presidente di Lega dal suo incarico;

          Comma 4 – l’eventuale Presidente di Lega dimissionario può proporre un suo successore, tuttavia spetterà sempre al Consiglio di Lega eleggere il nuovo Presidente della Lega;

Art. 8IL VicePresidente viene eletto dall’Assemblea di Lega alla quale partecipano i fantallenatori iscritti ai campionati di Serie A e B, ed ha potere di voto in Consiglio di Lega;

      Comma 1 – il ruolo di VicePresidente di Lega può essere ricoperto da un fantallenatore partecipante al gioco, comunque facente parte della Lega di Serie A e B e con almeno due partecipazioni ai campionati di Serie A o B;

             Comma 2 – vedi articolo 7 comma 3;

             Comma 3 – vedi articolo 7 comma 4;

Art. 9IL Segretario di Lega viene eletto dall’Assemblea di Lega alla quale partecipano tutti i fantallenatori iscritti alla Lega di Serie A e B, ed ha potere di voto in Consiglio di Lega;

            Comma 1 – vedi articolo 8 comma 1;

            Comma 2 – vedi articolo 7 comma 3;

            Comma 3 – vedi articolo 7 comma 4;

Art. 10IL Presidente di Lega di Serie C viene eletto dall’Assemblea della stessa Lega, alla quale partecipano tutte le squadre iscritte ai campionati di Serie C1 e C2, e non partecipa al gioco come fantallenatore;

            Comma 1 – vedi articolo 7 comma 1;

Comma 2 – il Presidente della Lega di Serie C può essere un fantallenatore iscritto alla Lega di Serie A e B;

             Comma 3 – vedi articolo 7 comma 3;

             Comma 4 – vedi articolo 7 comma 4; 

Art. 11IL VicePresidente della Lega di Serie C viene eletto dall’Assemblea di Lega alla quale partecipano tutti i fantallenatori iscritti ai campionati di Serie C1 e C2, ed ha potere di voto in Consiglio di Lega;

            Comma 1 – vedi articolo 10 comma 2;

            Comma 2 – vedi articolo 7 comma 3;

            Comma 3 – vedi articolo 7 comma 4;

Art. 12IL Segretario della Lega di Serie C viene eletto dall’Assemblea di Lega alla quale partecipano tutti i fantallenatori iscritti ai campionato di Serie C1 e C2, ed ha potere di voto in Consiglio di Lega;

            Comma 1 – vedi articolo 10 comma 2;

            Comma 2 – vedi articolo 7 comma 3;

            Comma 3 – vedi articolo 7 comma 4;

 

Commissione Disciplinare

 

Art. 13Al fine di far rispettare le regole del gioco nel rispetto verso tutti i partecipanti, e nei confronti della Lega FantaCalcio Spicchio stessa viene istituita una Commissione Disciplinare, proposta all’Assemblea della Lega di Serie A e B e varata dal Consiglio di Lega con l’approvazione del Presidente Federale;

            Comma 1 – la Commissione Disciplinare è formata da un Presidente e da due Consiglieri che, avvalendosi del regolamento del gioco decretano sanzioni e squalifiche con l’eventuale approvazione del Consiglio di Lega e del Presidente Federale;

             Comma 2 – nel caso eventuali inchieste disciplinari dovessero coinvolgere membri del Consiglio di Lega, e/o il Presidente Federale, e/o membri della Commissione Disciplinare stessa, quest’ultimi sarebbero momentaneamente sollevati dall’incarico e sostituiti con altri fantallenatori aventi diritto e incaricati da un’eventuale Assemblea di Lega alla quale partecipano tutte le fantasquadre di tutte le categorie;

Art. 14Qualsiasi tentativo di barare nel gioco, con le prove dovute al caso, comporta dalla sconfitta a tavolino della partita in oggetto per 0-3, fino alla penalizzazione di punti e alla radiazione dal campionato con la conseguente retrocessione nella categoria inferiore. La scelta della sanzione sarà basata sulla gravità dei fatti e spetterà alla Commissione Disciplinare con i consensi del Consiglio di Lega e del Presidente Federale, visto Articolo 13 comma 2;

             Comma 1 – un eventuale inchiesta disciplinare archiviata a titolo di “tentativo di baro involontario” comporta da una diffida di 1° grado ad una diffida di 2° grado, a seconda delle gravità dei fatti. Alla terza diffida cumulata nella stessa stagione la Commissione Disciplinare può infliggere, sempre con il consenso del Consiglio di Lega e del Presidente Federale e da Articolo 13 comma 2, da 1 a 6 punti di penalizzazione;

                 Comma 2 – tuttavia i punti di penalizzazione possono essere anche superiori ai 6 punti a metro e giudizio della C.D. con previo accordo degli altri organi competenti;

 

Regole del Gioco

 

Art. 15All’inizio di ogni stagione e fino a qualche giorno prima della 1° giornata di fantacalcio in calendario è aperto il calciomercato estivo. E’ durante questo periodo che le fantasquadre tesserano i propri calciatori;

Art. 16Le rose devono essere formate da 25 calciatori, divisi per ruoli nel modo seguente:

                                   – 3 portieri

                                   – 8 difensori

                                   – 8 centrocampisti

                                   – 6 attaccanti;

          Comma 1 – gli eventuali Fantasisti che potrebbero essere proposti dalla “Federazione Magic Cup Gazzetta dello Sport” sono da considerarsi dei Centrocampisti;

Art. 17Per l’acquisto dei calciatori durante il calciomercato estivo sono valide le quotazioni pubblicate dalla Gazzetta dello Sport dal giorno lunedi 1° settembre 2014 al giorno martedi 9 settembre 2014 (compreso);

                 Comma 1 – le rose devono essere tassativamente consegnate entro le ore 20.00 di martedi 9 settembre 2014; per gli inadempienti la C.D. potrà sanzionare con punti di penalità in classifica;

Art. 18Tutte le quote delle valutazioni dei calciatori sono espresse in Milioni di Euro (M€);

               Comma 1 – Le squadre iscritte alla Lega FantaCalcio Spicchio possono spendere in M€ fino ad un tetto massimo, a seconda della categoria di appartenenza, prestabilito tramite la tabella che vi proponiamo di seguito:

                                   – Serie A => 280 M€;               

                                   – Serie B  => 270 M€;              

                                   – Serie C1 => 265 M€;

                                    – Serie C2 => 255 M€;             

                                    – Serie D => 250 M€;               

Art. 19Durante la stagione avranno luogo due periodi di “calciomercato” per ciascuna categoria: per serie A, serie B, serie C1 e serie C2, il primo periodo di calciomercato avrà luogo durante le festività natalizie (dal 23 dicembre 2014 al 30 dicembre 2014), mentre il secondo periodo si terrà dal giorno 3 al giorno 5 febbraio 2015;

           Comma 1 – durante il calciomercato si possono effettuare fino ad un massimo di 9 operazioni (esempio: se una squadra ne effettua 2 nel primo periodo, durante il calciomercato del secondo periodo ne può effettuare fino ad un massimo di 7);

             Comma 2 – la cessione dei 3 portieri della stessa squadra di appartenenza durante il periodo di calciomercato verrà conteggiata come un operazione unica;

            Comma 3 – un errore, anche non voluto, durante le operazioni della 2à sessione di calciomercato, a causa della brevità temporali a disposizione, comporta l’annullamento di dette operazioni con il conseguente schieramento d’ufficio della formazione comunicata la volta precedente;

Art. 20Un calciatore acquistato all’inizio della stagione, e ceduto dal proprio club di appartenenza ad un altro club che non fa parte del campionato italiano di Serie A prima del 13 ottobre 2014 è considerato svincolato dalla fantasquadra, che acquisisce i milioni di Euro che ha speso durante il calciomercato estivo per acquistarlo.

          Comma 1 – se il calciatore viene ceduto dal 14 ottobre 2014 in poi, la fantasquadra che svincola il calciatore in oggetto acquisisce i milioni di Euro pari al valore che ha al momento della cessione sul mercato;

        Comma 2 – il fantallenatore può comunque provvedere a rimpiazzare il calciatore svincolato con un altro elemento di pari ruolo;

            Comma 3 – se questo tipo di operazione avviene fuori dal periodo del calciomercato non verrà conteggiata tra le 9 operazioni massime consentite, se al contrario il cambio di “mercato libero” viene eseguito durante il periodo di calciomercato allora verrà conteggiato tra le 9 operazioni massime che ha a disposizione ciascun fantallenatore;

            Comma 4 – il cambio di mercato libero deve essere effettuato sempre almeno la settimana seguente alla chiusura del periodo/sessione di calciomercato, e non durante la stessa;

Art. 21Le fantasquadre iscritte ai campionati si affrontano in una serie di partite, il cui esito è determinato dalla somma dei voti assegnati in pagella dal quotidiano ufficiale (vedi Art.24) e dai punti bonus e malus (vedi Art.25) dovuti ai gol fatti e subiti, alle ammonizioni, alle espulsioni, ai rigori sbagliati, ect…

Art. 22La classifica dei campionati e dei vari gironi di qualificazione delle coppe è stabilita per punteggio, con l’attribuzione di 3 punti per le partite vinte, 1 punto per i pareggi e 0 punti per le sconfitte;

Art. 23IL campionato termina quando sono state giocate tutte le partite previste dal calendario;

         Comma 1 – la squadra che ha il maggior numero di punti viene dichiarata “Campione di Lega”, o comunque vincitrice del campionato di categoria al quale appartiene;

Art. 24IL quotidiano ufficiale (Q.U.) di questa lega è la Gazzetta dello Sport;

              Comma 1 – in caso di irreperibilità in edicola per sciopero, o per assenza di giudizi in pagella, o per qualsiasi altro motivo che non permetta comunque di effettuare il calcolo dei punteggi viene ritenuto valido come Q.U. il Corriere dello Sport-Stadio (edizione Toscana);

             Comma 2 – nel caso di “assenza di giudizi in pagella” la Commissione Disciplinare potrà ritenere opportuno assegnare come voto d’ufficio pari a 6 ciascun calciatore facente parte della rosa delle squadre interessate dal non giudizio del Q.U., più eventualmente i gol fatti o subiti, i rigori sbagliati o parati, senza però il conteggio di eventuali ammonizioni o espulsioni;

Art. 25Vengono riconosciute valide le regole applicate dalla Federazione Italiana Fantacalcio per quanto riguarda la composizione delle rose (vedi Art.15, 16, 17 e 18), e la disposizione delle squadre (vedi Art.29), mentre per il calcolo dei punteggi al voto ottenuto dal Q.U. si devono aggiungere i seguenti punti BONUS o MALUS:

                                  

 

PUNTI BONUS

                  + 3 punti per ciascun gol segnato;

                  + 3 punti per ogni rigore parato dal portiere;

                  + 3 punti FATTORE CAMPO (squadre che da calendario giocano in casa);

                                  

PUNTI MALUS

                   - 0,5 punti per ogni ammonizione;

                   - 1 punto per ogni espulsione;

                   - 1 punto per ciascun gol subito dal proprio portiere;

                   - 2 punti per ogni autorete;

                   - 3 punti per ogni rigore sbagliato;

               Comma 1 – non vengono applicate pertanto le regole che prevedono l’addizione dei punti bonus per gli assist vincenti, e l’addizione dei punti bonus per i gol decisivi per la vittoria o per il pareggio;

                Comma 2 – non viene applicata la regola riguardante il Fantasista che è stata tra l’altro abolita dalla “Federazione Magic Cup Gazzetta dello Sport” (vedi Art.16 – Comma 1);

               Comma 3 – non viene applicata la regola del “modificatore della difesa”, introdotta dalla stagione 2003/2004 nel regolamento dalla “Federazione Magic Cup Gazzetta dello Sport”;

Art. 26La formazione deve essere comunicata entro il sabato alle ore 17 (in caso di anticipi in programma alle ore 18.00), e comunque prima della chiusura del Bar Ariston (ore 20.00);

            Comma 1 – la formazione (serie A) può essere comunicata per E-mail all’indirizzo seriealfcs@hotmail.it e sempre entro l’orario di cui sopra; per la serie B a serieblfcs@hotmail.it; per la serie C1 (girone A) a seriec1alfcs@hotmail.it, per serie C1 (girone B) a seriec1blfcs@hotmail.it, (per la stagione 2014-2015 l’indirizzo mail a cui inviare le formazioni è seriec1aalfcs@hotmail.it)  per la serie C2 seriec2lfcs@hotmail.it;

           Comma 2 – la formazione può essere comunicata per SMS al numero 328 8111713 (Serie A), al numero 347 2441762 (serie B), al numero 347 8457930 (serie C1 – girone A), al numero 338 5751120 (serie C1 – girone B), al numero 339 4857899 (serie C2); per la stagione 2014-2015 il numero di cellulare a cui fare riferimento è quello della Serie C1 Girone A;

          Comma 3 – una formazione che non viene comunicata entro l’orario consentito, e comunque prima dell’inizio delle partite, può essere ritenuta valida dalla Commissione Disciplinare della LFCS se tale ritardo è dovuto a cause di forza maggiore, e comunque spetterà sempre in un secondo momento al Consiglio di Lega accettare in via definitiva la formazione comunicata in questo tipo di circostanza;

         Comma 4 – nel caso alcune partite fossero anticipate le formazioni dovranno obbligatoriamente pervenire un ora prima dell’orario prefissato per l’inizio delle stesse;

          Comma 5 – in caso di anticipi al venerdi (dopocena), tutte le formazioni devono pervenire entro le ore 20;

             Comma 6 – sono valide ai fini del gioco tutte le partite giocate ad ogni orario ivi comprese venerdi pomeriggio, lunedi ed eventualmente il martedì, a patto che la formazione sia comunicata comunque un (1) ora prima della prima partita programmata [si intende per ordine temporale];

Art. 27In panchina possono essere schierati fino ad un massimo di 7 nominativi, così suddivisi:

-          1 portiere;

-          2 difensori;

-          2 centrocampisti;

-          2 attaccanti;

           Comma 1 – in caso di diverse suddivisioni sarà cancellato il nominativo di troppo per ruolo;

            Comma 2 – in caso di giocatore non in rosa su formazione comunicata, si provvede al cambio con il primo della lista nel ruolo consentito, se rientra nei 3 cambi massimi;

Art. 28 Non è consentito operare più di 3 sostituzioni a partita: le sostituzioni avvengono secondo l’ordine comunicato. Esempio: se la panchina è formata da Sereni (p), Nesta e Oddo (d), Bresciano e Marchionni (c), Montella e Ventola (a), e nella lista dei titolari sono 4 i giocatori che devono essere sostituiti (mettiamo caso due difensori, un centrocampista ed un attaccante), le 3 sostituzioni consentite saranno quelle dei due difensori e quella del centrocampista, non potrà così entrare Montella o Ventola. Se uno tra Bresciano e Marchionni non avesse giocato (prendendo SV ed NG, che sono considerati voti pari a 0) allora il terzo cambio sarà l’attaccante perché tra i centrocampisti è stata eseguita una sola sostituzione, e così via.

             Comma 1 – l’ordine con la quale vengono comunicate le riserve prevede il portiere, i due difensori, i due centrocampisti e i due attaccanti, e questo ordine non può essere alterato;

         Comma 2 – la regola da rispettare è che comunque le sostituzioni nel loro complesso restino sempre fino ad un massimo di tre;  

Art. 29Per lo schieramento delle squadre si possono adottare i seguenti moduli:

4-4-2 (4 difensori, 4 centrocampisti, 2 attaccanti),

4-3-3 (4 difensori, 3 centrocampisti, 3 attaccanti),

4-5-1 (4 difensori, 5 centrocampisti, 1 attaccante),

5-4-1 (5 difensori, 4 centrocampisti, 1 attaccante),

5-3-2 (5 difensori, 3 centrocampisti, 2 attaccanti),

3-5-2 (3 difensori, 5 centrocampisti, 2 attaccanti),

3-4-3 (3 difensori, 4 centrocampisti, 3 attaccanti),

6-3-1 (6 difensori, 3 centrocampisti, 1 attaccante),

3-6-1 (3 difensori, 6 centrocampisti, 1 attaccante);

            Comma 1 – non vengono accettate formazioni con moduli diversi da quelli sopra elencati;

          Comma 2 – una formazione comunicata con un modulo diverso da quello sopra elencato non viene ritenuta valida, e sarà così ritenuta valida la formazione schierata la settimana precedente (vedi Art.30);

Art. 30Se una formazione non viene comunicata o viene comunicata dopo l’orario consentito (vedi Art.26) viene ritenuto valido lo schieramento della settimana precedente;

Art. 31La domenica successiva al calciomercato tutte le squadre (eccetto quelle che non hanno eseguito operazioni) devono obbligatoriamente comunicare la propria formazione;

            Comma 1 – chi non comunica la formazione e durante il calciomercato ha eseguito almeno una operazione perde la partita per 0-3 e subisce un punto di penalizzazione in classifica;

           Comma 2 – chi comunica una formazione che la Commissione Disciplinare della LFCS valuta non valida e si trova nella posizione di cui sopra, subisce la sconfitta a tavolino per 0-3 ma non i punti di penalizzazione, visto Art.14 comma 1;

Art. 32Per la trasformazione dei punti totali di ogni squadra in gol viene presa in considerazione la seguente tabella:

0 gol per meno di 66 punti;

1 gol da 66 punti a 71,5 punti;

2 gol da 72 a 77,5;

3 gol da 78 a 83,5;

4 gol da 84 a 89,5;

5 gol da 90 a 95,5 punti;

6 gol da 96 a 101,5 punti;

7 gol da 102 a 105 punti;

8 gol da 105,5 ed oltre;

            Comma 1 – “REGOLA DEL 54”: se una fantasquadra totalizza un punteggio inferiore a 54 e la sua avversaria riesce a totalizzare un punteggio pari a 60 o superiore fino a 65,5 punti, la gara non termina 0-0 ma vince per 1-0 quest’ultima ;

               Comma 2 – L’art.32 Comma 1 è valido per tutti i campionati e tutte le competizioni organizzate dalla LFCS;

Art. 33Nel caso di partite ad eliminazione diretta, e terminate in parità, si adotta il sistema dei calci di rigore per decretare la squadra vincente. Per la trasformazione del punteggio in calci di rigore viene presa in considerazione la seguente tabella di conversione:

6 e oltre punti di differenza tra due squadre 1-3 dcr;

5,5 punti di differenza 2-3 dcr;

da 5 a 2 punti 3-4 dcr;

da 1,5 a 0,5 punti 4-5 dcr;

           Comma 1 – il primo caso, che prevede da 6 ad oltre punti di differenza, può accadere solo tra due squadre che non arrivano a totalizzare un punteggio pari o superiore a 65,5 punti;

             Comma 2 – se anche il punteggio parziale dovesse essere identico viene decretata squadra vincente quella che ha in formazione il maggior numero di calciatori andati in gol, e viene attribuito il simbolico punteggio di 5-6 dcr;

              Comma 3 – se dovesse ancora pervenire il risultato di parità viene decretata squadra vincente quella con il voto del portiere più alto;

             Comma 4 – se ancora persiste un risultato di parità si provvede alla ripetizione della partita la domenica successiva a quella precedentemente prevista dal calendario;

             Comma 5 – se anche la ripetizione della gara dovesse terminare in parità assoluta, visti comma 2 e comma 3 di questo medesimo articolo, si provvede al sorteggio per sancire la squadra vincente;

        Comma 6 – il sorteggio sancito dal Comma 5 dovrà avvenire in presenza dei rappresentanti delle due squadre contendenti, ed in presenza di due delegati dal Consiglio di Lega e che rappresentano comunque la LFCS;

Art. 34Tutti i calciatori che ricevono come voto S.V. o N.G. (escluso i portieri) sono sostituiti con altri calciatori di pari ruolo eventualmente schierati in panchina;

Art. 35Nel caso un portiere giocasse ma non fosse giudicato (S.V. oppure N.G., anche se sostituito) riceverebbe come voto 6, sottraendo e sommando gli eventuali punti malus e bonus.

             Comma 1 – fosse espulso e non fosse giudicato riceverebbe 5;

Art. 36Un giocatore espulso senza essere giudicato (S.V. oppure N.G.) riceverebbe come voto d’ufficio 5. Se titolare non viene quindi sostituito, se riserva potrebbe essere usato per una sostituzione;

            Comma 1 – un giocatore ammonito senza essere giudicato riceverebbe 5,5;

Art. 37Se una partita dovesse essere sospesa o rinviata ogni giocatore in rosa alle due squadre riceverà d’ufficio un  voto pari a 6, salvo che la sospensione della gara non abbia comportato la mancanza dei voti sul Q.U.;

           Comma 1 – in caso di partita sospesa con ufficializzazione delle note da parte del Q.U. soltanto tutti i calciatori schierati dalle due squadre interessate tra titolari e panchinari avranno diritto al voto d’ufficio pari a 6;;

Art. 38Per il punteggio dei voti valgono tutte le partite giocate in tutti i giorni della settimana, compresi tutti gli anticipi ed i posticipi;

         Comma 1 – nel caso delle gare in programma per il mercoledì e/o martedì (esempio turno infrasettimanale) le formazioni devono pervenire comunque un’ (1) ora prima del primo match in ordine temporale in programmazione;

              Comma 2 – se tutte le gare del mercoledì sono in programma per le 20.30 e/o oltre le formazioni possono essere comunicate entro le 20;

           Comma 3 – nel caso di gare in programma al giovedi (posticipate dal mercoledì precedente) valgono i voti del Q.U. e quindi non viene attribuito il voto 6 d’ufficio;

           Comma 4 – nel caso di partite in programma per il venerdi le formazioni dovranno pervenire come da regolamento entro un’(1) ora prima del match;

                Comma 5 – vengono attribuiti i “6” (sei) d’ufficio [si intende voti] solo in casi di gara sospesa e/o rinviata a data da destinarsi, e quindi non recuperata il giorno seguente al giorno in cui era stato in un primo momento programmato il match;

Art. 39La Lega FantaCalcio Spicchio, per eventuali contestazioni o inadempienze in merito agli articoli pubblicati nel presente regolamento, si avvale dell’ausilio della 24ima edizione del Regolamento Ufficiale della Federazione Italiana Fantacalcio, pubblicato per la stagione 2014-2015;

Art. 40Questo estratto del regolamento valido per la stagione 2014/2015 è stato ufficializzato e reso noto in data sabato 2 Agosto 2014;

 

IL Presidente della L.F.C.S. Massimo Preti                                     Empoli – 02/08/2014

Già 2 amici hanno lasciato un commento qui sotto.
Cosa aspetti a dire la tua?


  1. Pingback: Calciomercato – Seconda sessione aperto a tutte le fantasquadre - PianetaEmpoli.it

  2. Pingback: Fantacalcio | Importante novità sul regolamento! | PianetaEmpoli.it :: Notizie su Empoli e sull'Empoli Fc

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Iscriviti al Feed Rss di PianetaEmpoli Segui gli aggiornamenti di PianetaEmpoli direttamente sulla tua bacheca Facebook Segui gli aggiornamenti di PianetaEmpoli su Twitter Il canale PianetaEmpoli su Youtube Il canale PianetaEmpoli su Youtube I live delle ultime partite

LA CLASSIFICA

Pos   Squadra G. Pti
1 Atalanta  0     0
1 Lazio  0     0
1 Milan  0     0
1 Udinese  0     0
1 Roma  0     0
1 EMPOLI  0     0
1 Hellas Verona  0     0
1 Sampdoria  0     0
1 Palermo  0     0
1 Genoa  0     0
1 Torino  0     0
1 Parma  0     0
1 Napoli  0     0
1 Sassuolo  0     0
1 Inter  0     0
1 Chievo  0     0
1 Cagliari  0     0
1 Fiorentina  0     0
1 Cesena  0     0
1 Juventus  0     0
1 Scudetto alla prima classificata  0     0
1 Le ultime tre retrocedono in Serie B  0     0
 
 
 
 
 
Scardigli Loredano e Roberto
 
Orange Car
 
 
Spazio disponibile Spazio disponibile
 

 

Nuova Idea Bonel
 
Pianeta del sorriso

Siti amici

Empoli FC Unione Empoli Clubs Rangers Radio Bruno

Ti piace la Serie C a categoria unica?

View Results

Loading ... Loading ...