Nell’ultimo giorno di calcio mercato, è arrivata un’operazione in uscita che ci aspettavamo, e che in qualche modo, auspicavamo. Renato Dossena è stato infatti ceduto, a titolo definitivo, All’Unione Venezia, club militante in Prima Divisione.

La notizia della cessione ha scatenato sui vari social network un vero tam tam di saluti e ringraziamenti verso questo giocatore che resterà per sempre nella storia azzurra.

Lo abbiamo sentito per un saluto ed un in bocca al lupo.

 

Renato, è arrivata la cessione, cessione che aspettavamo e che da una parte ti auguravamo vista comunque la situazione portieri in casa azzurra…

dossenaInevitabile che anche io l’aspettassi. Ho voglia di giocare, ho voglia di mettermi in gioco ed è chiaro che non poteva più andare avanti la situazione che ormai da tempo si era verificata ad Empoli.”

 

Venezia…

Guarda, inutile dire che se mi fermo all’aspetto della discesa in Lega Pro, un po’ di dispiacere in me, sale. Ma sono però molto soddisfatto di questa scelta, era una delle situazioni che più mi intrigava. Vado in un club storico ed ambizioso, al di la della città che si presenta da sola. Quindi sono contento e carico. Mentre ci parliamo sono in auto in viaggio verso il Veneto, voglioso di mettermi subito a lavoro.”

 

Lasciare Empoli però che effetto fa?

L’effetto di lasciare casa. Io ho costruito la mia vita ad Empoli, ed oggi, chiudendo gli occhi, è chiaro che ci sia nostalgia. Ma la mia casa sarà comunque a Firenze e quindi so che potrò tornare spesso e riabbracciare le persone care di una vita. Sportivamente poi, che dire, avrei voluto altro, ma le cose sono andate cosi e quindi non posso stare troppo a guardarmi indietro. Lascio un bel gruppo di persone, questo si.

 

Della serie, nessun rimpianto?

Assolutamente. Io ho lavorato e dato sempre tutto, ho accettato sempre con grande serenità i ruoli, che fossero da secondo, da terzo o da titolare. Mi sono sempre messo in discussione per primo, cercando di dare il massimo ogni giorno. Sono sereno, adesso ho veramente solo voglia di giocare.”

 

Posso chiederti qual è il ricordo più bello che ti porterai dietro?

Scontato dire la notte della salvezza con il Vicenza. Ad Empoli sono stato 11 anni, ed ogni giorno ha avuto qualcosa di importante, da darmi e da insegnarmi. Colgo l’occasione per ringraziare tutte le persone che in queste ore mi hanno voluto lasciare un messaggio o un segno, ecco questa forse è la cosa che porterò con me, perché se riesci a lasciare qualcosa, anche magari a livello umano, allora significa che c’è stato un senso.”

 

Renato, adesso tocca a te, noi a distanza continueremo a seguirti…

Grazie davvero, ed in bocca a lupo anche a voi per la stagione

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl mercato è finito, al campo l'ardua sentenza
Articolo successivoTV video | L'omaggio di PE a Renato Dossena
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

29 Commenti

  1. Grazie per quella serata che rimarrà scolpita x sempre nelle nostre menti. Tanti auguri per il resto della tua carriera.

  2. Ciao Renatooooo bonaaaaaaaaaaaaa! Ci vediamo tante belle cose….ma questi sopra che scrivono erano amici di serate??
    Non ti sei comportato da professionista e sei stato punito…hai un altra occasione, vedi di non bruciarla!

    • beh… 🙂 una serata ce l’ha fatta passare meravigliosamente direi 😉 e i compagni della serata erano i tifosi e i compagni di squadra 🙂

  3. Grazie Renato
    ….. forse un giorno, qualcuno ci dirà cosa è realmente successo …. troppo facile la storiella di Lanciano che bisognava dare una svolta …. mica siamo tutti “grulli”??

  4. Mi sembra di rivederla ora quella scena … Signorelli che trattiene nettamente l’avversario, l’arbitro che distende il braccio … subito il pensiero “se si piglia ora e ‘un si rifà più” … poi il corpo di Dossena che si allunga e la palla che va fuori dallo specchio … un occhio all’arbitro per controllare che non abbia visto e fischiato qualcos’altro, poi un urlo gigantesco con il cuore che va fuori da ogni regolarità …
    Grazie Renato e in bocca al lupo per il tuo futuro

  5. straordinaria persona, mai una polemica !!!
    sicuramente troverà le soddisfazione che si merita.
    FORZA DOSSENA, RESTERAI PER SEMPRE UNO DI NOI.

    P.S RICORDATI DI CHIEDERE SEMPRE IL RISULTATO DELL’EMPOLI QUANDO AVRAI FINITO LA PARTITA.

    • Se hai coraggio per quello che hai scritto perchè non metti il tuo nome e cognome… facile offendere dietro una tastiera… ciao fessacchiotto! Forza Empoli

  6. Mi associo anch’ io all’ in bocca al lupo a Dossena. Io da tifoso dell’ Empoli e amico personale di Renato non posso che augurargli il meglio. Spero che la sua onestà e la sua serietà a lungo termine paghi come merita.
    Non credo che molti giocatori avrebbero reagito in quel modo al trattamento ricevuto anteponendo spesso la squadra a se stesso.
    In bocca al lupo

    • hai un bel dire ad attribuirgli aggettivi quali onestà e serietà….sei un amico acquistato, forse, dalle bottiglie di Crystal offerte al yab??

  7. In bocca al lupo e grazie per quel che hai dato ai nostri colori. Poca trasparenza intorno alla tua situazione post-ascoli ma tanto la verità é il segreto di Pulcinella. Forza Renato!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here